BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ALLERTA METEO/ Previsioni: il ciclone Davide porta il maltempo. Acquazzoni al sud e temperature in calo al nord (oggi, 8 marzo 2016)

Allerta meteo del 08 marzo 2016, Nuvolosità diffusa con piovaschi su Piemonte e Lombardia meridionali, Liguria ed Emilia-Romagna. Un po' di neve in mattinata sui rilievi toscani .

Allerta Meteo, infophoto Allerta Meteo, infophoto

L'allerta meteo continua ad essere protagonista in tutta Italia a causa della perturbazione che è stata rinominata ciclone Davide. Il fronte di maltempo che in queste ore sta interessando la penisola ha costretto i meteorologi ad elaborare delle previsioni del tempo per questo martedì 8 marzo 2016 certamente poco piacevoli. È il caso ad esempio degli esperti del portale "3bmeteo.com", secondo cui in giornata dovrebbero verificarsi "acquazzoni sparsi, localmente anche temporaleschi specie tra Lazio e Campania". Spazio solo per la pioggia dunque? "Non mancheranno schiarite soleggiate alternate ai fenomeni, che saranno quasi del tutto assenti sul basso Adriatico e Ionio. Tra sera e notte si avrà la fase clou, con piogge più diffuse ed intense lungo tutto il versante tirrenico e la Sicilia occidentale". Assistiamo ad un colpo di coda dell'inverno? Stando al bollettino di oggi parrebbe di sì:"Temperature in calo al Nord e sulle Tirreniche, e dal pomeriggio graduale rinforzo dei venti da Nord e NO su Liguria e Sardegna. Entro la sera o notte ingresso anche della Bora sull'alto Adriatico, con moto ondoso dei mari in aumento".

Prosegue l'allerta meteo in Italia, dove il maltempo è tornato protagonista a causa della perturbazione che vede protagonista il ciclone Davide. Le previsioni meteo della giornata, come confermato dal sito specializzato "3bmeteo.com", sono destinate a peggiorare:"La stretta circolazione depressionaria in approfondimento sull'alto Tirreno porterà maltempo su parte del Nord: segnatamente l'Emilia Romagna, la Liguria centro-orientale, la Toscana, il medio-basso Veneto e marginalmente anche la bassa Lombardia e il cuneese". A quali episodi assisteremo? "L'aria molto fredda in quota farà scendere la neve molto in basso, mediamente sui 300-500m ma localmente fino in pianura in corrispondenza dei rovesci più intensi. I maggiori accumuli si avranno sull'Appennino tosco-emiliano, più esposto ai venti da NE". Neanche il meridione sarà esente dall'instabilità dettata dal maltempo:"Il fronte freddo in transito sul Tirreno determinerà una spiccata instabilità - dal pomeriggio - su gran parte del Centro, Sardegna e versanti tirrenici del Sud".

Il ciclone Davide che ha sferzato l'Italia nell'ultimo weekend comprometterà le previsioni meteo almeno fino a domani, suscitando un allarme maltempo da gestire in particolare su al Centro-Nord. La conferma di questo scenario viene data dal portale specializzato de "Ilmeteo.it", secondo cui "una bassa pressione sul mar Ligure" introdurrà "un nuovo peggioramento del tempo". A cosa assisteremo dunque nelle prossime ore? "Piogge diffuse su Liguria centro-orientale, Toscana, Emilia Romagna e verso il Triveneto, poi Umbria, Lazio, Marche, coste campane, infine Sicilia occidentale. Precipitazioni moderate con neve sui rilievi fin sopra i 200/300 m in Emilia e località prossime all'Appennino tosco-emiliano, localmente possibile fino in pianura o mista in tarda serata o notte. Neve a 300/400 metri sulle Alpi orientali. Piovaschi sul Mantovano e Bresciano".

Nuovo appuntamento con la rubrica che serve a dare un'idea della previsione meteo nel nostro paese oggi, martedì 8 marzo, che fortunatamente si rivela essere una giornata priva di fenomeni meteorologici particolarmente intensi. Facendo una panoramica delle macro zone, scopriamo che al nord saranno presenti nubi estese e compatte su Piemonte e Lombardia meridionali, Liguria ed Emilia-Romagna con piogge diffuse, anche abbondanti, e nevicate oltre i 400-500 metri; nuvolosità variabile altrove, più intensa su Trentino-Alto Adige e rilievi alpini. Graduale attenuazione del maltempo dalla serata a partire dal settore nordoccidentale. Nebbia anche densa al mattino e dopo il tramonto sulla pianura padano-veneta. Al centro nubi in rapido aumento sulla Sardegna, sulle regioni tirreniche e sulle aree appenniniche con fenomeni dapprima sull'isola e sulla Toscana e dalla tarda mattinata anche su Lazio ed Umbria anche se in forma più leggera; un po' di neve in mattinata sui rilievi toscani e tra Lazio ed Abruzzo. Intensificazione pomeridiana della nuvolosità con possibilità di qualche piovasco sulle Marche. Al sud addensamenti compatti mattutini con piogge e temporali sulla Campania, in rapida estensione alle restanti regioni seppur in forma più attenuata, ad eccezione della Sicilia centromeridionale dove permarranno nubi. Nel pomeriggio ed in serata nuovo peggioramento con intensificazione dei fenomeni temporaleschi sulle coste tirreniche della Campania, in estensione al Molise e dalla notte alla Sicilia più occidentale.

© Riproduzione Riservata.