BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NO TAV / Venezia, vertice Italia-Francia: scontri per bilaterale Renzi-Hollande. Scibona mostra le ragioni #NoTav (ultime notizie oggi, 8 marzo 2016)

Pubblicazione:martedì 8 marzo 2016 - Ultimo aggiornamento:martedì 8 marzo 2016, 18.31

No Tav (Fonte Infophoto) No Tav (Fonte Infophoto)

NO TAV A VENEZIA, VERTICE ITALIA-FRANCIA: MARCO SCIBONA MOSTRA LA FOTO DELLE RAGIONI DEI NO TAV (ULTIME NOTIZIE OGGI, 8 MARZO 2016) - Oggi è stata una giornata particolare a Venezia dove è andato in onda l'incontro tra l'Italia e la Francia nei panni di Matteo Renzi e Hollande. In questo contesto sono state molte le proteste dei No-Tav che vogliono impedire questo progetto che va ormai in scena da diverso tempo. Su Twitter è intervento Marco Scibona, cittadino portavoce del Movimento 5 Stelle in Senato, ha postato una foto a commento della quale ha scritto: "Ora in Senato audizione amministratori e tecnici della Vallesusa per esporre le ragioni dei No Tav", clicca qui per la foto e i commenti dei cittadini.

NO TAV A VENEZIA, VERTICE ITALIA-FRANCIA: SCONTRI DURANTE BILATERALE RENZI-HOLLANDE, PRESENTI ANCHE I NO TRIV (ULTIME NOTIZIE OGGI, 8 MARZO 2016) - Scontri No Tav a Venzia mentre andava in scena il bilaterale tra Italia e Francia: oggi il fronte delle contestazioni è sbarcato sulla Laguna con non solo gli oppositori alla linea ad alta velocità Torino-Lione che era al centro del vertice Renzi-Hollande, ma si sono visti anche i No Triv. Manifestazione congiunta dei vari gruppi di contestazione a cui si sono legati anche coloro che protestano contro le estrazioni petrolifere: il corteo navale organizzato, secondo quanto deciso con le forze dell’ordine, terminata a Punta della Dogana, di fronte al Palazzo Ducale che ha ospitato i due leader europei per il vertice annuale italo-francese. Fumogeni, slogan contro lo stato del tipo “il tribunale dei popoli condanna il sistema delle grandi opere inutili ed imposte”. Le forze dell’ordine hanno comunque impedito l’arrivo in piazza San Marco, ma non si placano le polemiche per l’ennesima scenda di devastazione tentata dai gruppi autonomi e di manifestazioni non certo tranquille.

NO TAV, A VENEZIA BILATERALE RENZI-HOLLANDE: IMBARCAZIONI TENTANO DI PENETRARE "ZONA ROSSA" (OGGI, 8 MARZO 2016) - In una Venezia che fa da sfondo al bilaterale Italia-Francia manifestano i "No Tav" e "No grandi navi": il corteo sfila per le vie della Serenissima facendo da controcanto all'incontro Renzi-Hollande. "Fuori le navi dalla Laguna", recita uno dei tanti striscioni mostrati dai componenti il corteo che, come riportato dall'Ansa, va in scena sotto una pioggia leggera ma costante, mentre in contemporanea Matteo Renzi e Francoise Hollande si incontrano per cementare l'intesa sulla contestatissima Torino-Lione in un meeting che il Presidente del Consiglio ha voluto dedicare alla memoria di Valeria Soresin, la ricercatrice italiana morta nel corso dell'attentato al Bataclan di Parigi lo scorso 13 novembre. Alcune imbarcazioni hanno anche cercato di penetrare la cosiddetta "zona rossa", il cordone composto dai mezzi d'acqua delle forze dell'ordine che hanno respinto con degli idranti i barchini impedendo l'accesso a Piazza San Marco. Nel frattempo l'Eliseo ha ribadito l'importanza dell'accordo sull'Alta Velocità definendo la Torino-Lione "essenziale" per i rapporti tra Italia e Francia.



© Riproduzione Riservata.