BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

LE DONNE-AVANZI/ In Cina single a 27 anni sono "sheng nu”: avanzi di donna da buttare

Essere single ed avere quasi 30 anni in Cina è qualcosa di cui vergognarsi e le "sheng-nu", le "donne-avanzi" si ribellano a questa discriminazione con un video.

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

In Cina è considerata una sorta di vergogna per la famiglia d'origine se una ragazza non si sposa entro i 25, massimo 27 anni. Le donne che si avvicinano ai 30 anni e invece di pensare al matrimonio si concentrano sulla carriera vengono "marchiate" con l'espressione "sheng-nu", che significa letteralmente "donne-avanzi". Un'espressione discriminatoria che un video nato come campagna pubblicitaria di prodotti cosmetici cerca di combattere. Il filmato, intitolato "La presa del mercato del matrimonio" è ambientato a Shanghai e racconta le storie di ragazze non sposate che subiscono le pressioni dei genitori affinché trovino marito: la famiglia vive il loro essere single come una sorta di vergogna e le fa quindi sentire in colpa affinché pongano presto rimedio al "problema". Nella piazza del Popolo della città, dove i genitori si incontrano per cercare di organizzare i matrimoni in una sorta di "mercato matrimoniale", alcune ragazze single hanno appeso i loro annunci per spiegare ai genitori perché sono felici della loro condizione e si sentono soddisfatte della vita che conducono grazie al loro lavoro. Un modo di vivere che sfida apertamente la tradizione cinese, secondo la quale un uomo deve guadagnare più della fidanzata: le donne realizzate professionalmente rischiano quindi di essere messe "fuori mercato" dal loro successo. Il video, che lancia l'hashtag #changedestiny, è stato visto oltre 1.5 milioni di volte in un solo giorno. Clicca qui per vedere il video.

© Riproduzione Riservata.