BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

Ultime notizie/ Oggi, ultim’ora: Evacuato l'aeroporto di Schiphol ad Amsterdam per un sospetto pacco bomba, Video (12 aprile 2016)

Ultime notizie di oggi, le ultim'ora del 12 aprile 2016: Matteo Renzi : una minaccia, quella proferita in un parlamento semi vuoto, che sembra una promessa. Sulle riforme mi gioco tutto.

Le ultime notizie di oggi (InfoPhoto)Le ultime notizie di oggi (InfoPhoto)

E' stato un martedì sera di grande paura in Olanda e che non ha dato ancora le giuste risposte. Gran parte dell'aeroporto di Schiphol ad Amsterdam è stato evacuato e una persona arrestata per la presenza di un pacco sospetto come racconta il Telegraaf. Si parla di una situazione di sospetto e al momento non ci sono conferme in merito, ma la situazione ci parla di autobus fermati a distanza e rotte deviate per evitare problemi. Situazione travagliata che ha portato numerosi problemi e soprattutto grande paura di un nuovo e sanguinario attacco terroristico.

Una serie di documenti tenuta segreta dal governo americano da tredici anni riguardanti gli attacchi alle Torri gemelle del 2001 conterebbero prove del coinvolgimento dell'Arabia Saudita negli attentati. Adesso un gruppo di senatori americani ha chiesto a Obama di renderli pubblici. Secondo due senatori che hanno potuto leggerli, nella documentazione si proverebbe l'esistenza di un network saudita che avrebbe sostenuto e aiutato i terroristi nel periodo in cui si preparavano agli attentati frequentando scuole di volo in America. Sempre secondo i due politici, risulterebbe che esponenti del governo saudita e organizzazioni varie del paese arabo erano dietro tutto questo. Delle diciannove persone coinvolte negli attacchi, quindici erano di nazionalità saudita.  

Sembrava che gli Stati Uniti fossero ai margini della vicenda denominata "Panama Papers" e invece secondo la Sueddeutsche Zeitung, anche l'agenzia di spionaggio americana ha intrattenuto dei rapporti con lo studio Mossack Fonseca finito nell'occhio del ciclone nelle ultime settimane. Come riportato dall'Ansa, la Central Intelligence Agency avrebbe infatti usufruito della copertura dello studio panamense anche durante l'Iran Gate tra il 1985 e il 1986. A detta del quotidiano tedesco "i Panama Papers danno una nuova visione negli affari di una decina di personaggi ambigui che da decenni sono sospettati di agire nel circuito del servizio di sicurezza e molti avrebbero aiutato la Cia, anche se gli interessati smentiscono". La convinzione di SZ è che gli agenti avrebbero dato origine a società di comodo per poter raggiungere i propri scopi senza sollevare dei polveroni.

David Gest, attore, produttore ed ex marito di Liza Minelli, è stato trovato morto oggi in una stanza del Four Seasons hotel di Londra. Aveva 62 anni e le cause della morte al momento sono sconosciute. Qualcuno ha chiamato la polizia e le ambulanze dopo aver trovato il suo corpo ormai privo di vita. Sono state avviate tutte le indagini del caso per accertare la causa del decesso. Gest tra le altre cose è stato il produttore del programma televisivo più visto nella storia, Michael Jackson: 30th Anniversary Celebration: The Solo Years. Recentemente aveva fatto parte del cast del Grande fratello inglese ma per problemi di salute aveva dovuto lasciare quasi subito. Nato a Los Angeles, era cresciuto con Michael Jackson e i suoi fratelli come amici. Aveva sposato Liza Minelli nel 2002 ma i due si erano separati dopo solo un anno e mezzo

Secondo il Fondo monetario internazionale l'uscita del Regno Unito dall'Unione europea potrebbe causare "danni regionali e globali". Il cosiddetto progetto Brexit distruggerebbe relazioni economiche tra il Regno Unito e il resot d'Europa che sono ormai in corso da molti anni. Secondo il FMI il referendum sull'uscita dall'Unione che si terrà il prossimo 23 giugno ha già provocato incertezze tra gli investitori e la vittoria di chi vuole l'uscita ne creerebbe di maggiori.

Che cosa è l'Rna? Il parente stretto del Dna, il materiale genetico dei primi esseri viventi. Alcuni studiosi francesi sono riusciti a ricreare in laboratorio il ribosio, uno zucchero che si ritiene fosse il componente base del Rna. Lavorando in una stanza sottovuoto a meno di 200 gradi e con una miscela di acqua, metanolo e ammoniaca hanno simulato la formazione di grani di polvere ghiacciata, il materiale grezzo delle comete. Bombardando questi grani con raggi UV hanno ottenuto la formazione delle molecole di ribosio. Secondo l'ipotesi degli studiosi il ribosio scendendo sul nostro pianeta sarebbe stata una delle sostanze che hanno dato vita al processo della vita sul nostro pianeta. Ma, affermano, non è ancora confermato che tale sostanza si trovi effettivamente sulle comete: “Sebbene l’esistenza del ribosio nelle comete rimanga ancora da confermare, questa scoperta  completa la lista dei mattoni molecolari della vita che possono essere formati nel ghiaccio interstellare. Lo studio fornisce ulteriore supporto alla teoria in base alla quale le comete sarebbero la fonte delle molecole organiche che hanno reso possibile la genesi della vita sulla Terra e, forse, anche altrove nell’universo”, si legge nella nota diffusa.

Beppe Grillo con uno scarno comunicato ha ricordato l'amico scomparso questa notte, pubblicandolo sul suo sito ufficiale: «Questa mattina è mancato Gianroberto Casaleggio, il cofondatore del MoVimento 5 Stelle. Ci stringiamo tutti attorno alla famiglia. Gianroberto ha lottato fino all'ultimo». In segno di lutto Grillo ha cancellato il suo spettacolo teatrale previsto questa sera al Teatro Augusteo di Napoli. Il leader del M5S era a Napoli quando ha appreso la notizia ma sta per raggiungere Milano, dove viveva ed è morto Casaleggio. 

E' scomparso dopo lunga malattia Gianroberto Casalegghio, fondatore e leader insieme a Beppe Grillo del Movimento 5 stelle. Due annida era stato colpito da un edema al cervello e operato di urgenza alla testa. L'edema cerebrale consiste in una grave alterazione del sistema nervoso centrale dovuta a un rapido rigonfiamento del tessuto cerebrale. Dopo l'operazione si era ripreso bene tanto che era uscito dall'ospedale dopo quattro giorni, ma nelle ultime settimane si parlava di un peggioramento dello stato di salute e di un suo ritiro dalla politica e dalle attività professionali. Personaggio controverso, a volte accusato di manovrare come una sorta di guru i sostenitori dei cinque stelle, aveva pubblicato diverse teorie apocalittiche sul futuro del mondo.

Accuse gravi quelle contenute in un dossier anonimo a proposito dell'inchiesta di Potenza sullo scandalo petrolio. Il capo di stato maggiore della marina, Giuseppe De Giorgi, appariva già fra gli accusati ma le accuse contenute nel dossier lo incastrerebbero pesantemente. Il comandante risulterebbe coinvolto insieme all'imprenditore Gemelli in "festini e scambi di interessi". A riportare il contenuto del dossier che sarebbe a firma di un militare della marina che vuole rimanere anonimo  è il Corriere della sera. Si parlerebbe di cene di lusso e spese milionarie ad esempio per ristrutturare il quadrato ufficiali delle navi della marina militare con spese sui 40 milioni di euro a carico dei contribuenti. E poi cene in ristoranti di lusso e festini: "Famosi sono stati i festini organizzati dal comandante a bordo della Vittorio Veneto in navigazione, con tanto di trasferimento a mezzo elicottero di signorine allegre e compiacenti. O di quella volta, sempre da comandante della Vittorio Veneto in sosta a New York, che accolse gli invitati ad un cocktail a bordo, in sella a un cavallo bianco appositamente noleggiato". L'ammiraglio sarà interrogato il prossimo 15 aprile.

Più che una minaccia, quella che Matteo Renzi ha proferito in parlamento sembra una vera e propria promessa. Il premier intervenendo in un aula semivuota, per via dell’abbandono da parte delle opposizioni, che non hanno gradito la discussione visto che i capi gruppo ne avevano chiesto lo spostamento, ad una data successiva alla mozione di sfiducia calendarizzata il 19 aprile, ha fatto un excursus in tema di riforme costituzionali, e nello stesso tempo ha attaccato duramente le opposizioni. Il premier è parso molto sicuro di se, e dai banchi del governo (quasi tutto presente) ha fatto notare come l’Italia si accinge ad andare "verso un modello di democrazia decidente". Renzi oltre a sottolineare il ruolo del suo governo, ha ringraziato l’ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano "senza il quale tutto questo non sarebbe stato possibile". Durissime le opposizioni, che hanno bollato il discorso del presidente del consiglio, come l’ennesima promessa di un leader ormai "alla frutta".    

Mentre le autorità politiche europee cercano di trovare una soluzione per l’emergenza migranti, l’Austria inizia a erigere una barriera per impedire l’accesso non autorizzato dei profughi. Lo sbarramento che dovrebbe avere una lunghezza di 300 metri, comprenderà il blocco dell’autostrada e della strada statale, e di fatto reintrodurrà quei controlli doganali che stavano alla base della libera circolazione delle persone, sancita del trattato di Schengen. Parole di preoccupazioni sono state espresse dal Pontefice. Per Francesco la nuova barriera, al pari di quella tra Grecia e Macedonia, è una "tristissima realtà". Essa non fa altro che esasperare una situazione, quella dei profughi, che a volte travalica "il limite della decenza"    

Dopo lo stop della collaborazione tra gli investigatori italiani e quelli egiziani, l’Italia sceglie la linea dura e decide di presentare ufficialmente una nuova rogatoria internazionale, tendente ad ottenere quei tabulati telefonici, che sono stati al centro della rottura della collaborazione tra le polizie dei due paesi. In Procura sono sicuri che la rogatoria non sarà soddisfatta dalle autorità egiziane, essa però è indispensabile nel caso i PM romani vorranno rivolgersi successivamente alla Alta Corte di Giustizia dell'Aja. Intanto una delegazione del Partito degli Egiziani Liberi si è recata a Roma per mostrarsi solidale con L'Italia, nel gruppetto anche il suo fondatore.

Importante affermazione quest’oggi del presidente della Corte Costituzionale, Paolo Grossi. Grossi rispondendo ai giornalisti alla fine di un suo intervento istituzionale, ha sottolineato come partecipare al voto per il referendum sulle trivelle "fa parte della carta d'identità del buon cittadino". L’affermazione se da una parte non fa altro che evidenziare un diritto costituzionale, dall’altro pone l’attenzione sulla cultura civica, di quanti danno indicazioni di voto tendente alla "non partecipazione". La diserzione della consultazione contribuirebbe di fatto a rendere nullo il referendum, che per essere valido deve raggiungere il numero minimo di votanti, stabilito dalla costituzione.    

Il consiglio d’Europa interpellato da un associazione sindacale (la Cgil), richiama duramente il nostro paese, reo negli anni ad aver operato una importante discriminazione verso tutti quei dottori, che non hanno optato sull’obiezione di coscienza in tema di aborto. Soddisfazione per la sentenza è stata espressa dal leader della Cgil, Susanna Camusso. Irritazione invece da molti esponenti politici in seno al governo, il Ministro Lorenzin ad esempio ridicolizza il pronunciamento ipotizzando che la sentenza si basava su dati vecchi. Ancora più dura la Meloni, che bolla la sentenza come un "pronunciamento ridicolo".