BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

INFERMIERA KILLER / Fausta Bonino, news: per il marito “è una persona normale” (Ultime notizie, oggi 14 aprile 2016)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Immagini di repertorio  Immagini di repertorio

INFERMIERA KILLER NEWS, FAUSTA BONINO: IL MARITO PRENDE LE DIFESE DELLA DONNA IN UN’INTERVISTA A CHI L’HA VISTO? (ULTIME NOTIZIE, OGGI 14 APRILE 2016) - Il caso della presunta infermiera killer, Fausta Bonino, è approdato ieri sera anche nel corso della trasmissione di Rai 3, Chi l'ha visto?, durante la quale è stata trasmessa una intervista al marito della donna accusata di 13 omicidi che sarebbero avvenuti in corsia. L'uomo, ovviamente, avrebbe fornito un quadro del tutto differente rispetto a quello reso noto dagli inquirenti. "Faremo tutto il possibile per dimostrare che Fausta è innocente, che hanno cucito un brutto vestito addosso alla persona sbagliata", ha dichiarato il marito 66enne della Bonino, come riporta oggi Il Tirreno. Il marito è certo dell'innocenza della donna, della quale dice: "Non è un serial killer, è una persona normale". Affermazioni che emergono dopo 35 anni di convivenza. "L’unica cosa che ci dà forza, a me e ai miei figli, è la completa certezza dell’estraneità di mia moglie da questa vicenda. Hanno costruito ad arte un castello di accuse che, però, non sta in piedi. Vogliano far credere che mia moglie sia una persona diversa, ma non hanno quasi niente in mano", ha poi aggiunto, sottolineando l'assenza di prove tangibili nelle mani di chi indaga alle 13 morte sospette avvenute nel reparto di Anestesia e Rianimazione dell'ospedale di Piombino dove la presunta infermiera killer lavorava.

INFERMIERA KILLER NEWS, FAUSTA BONINO: SECONDO IL PM NON CI SAREBBERO NUOVI CASI SOSPETTI, NÈ RIESUMAZIONE SALME (ULTIME NOTIZIE, OGGI 14 APRILE 2016) - In attesa di domani, quando il Tribunale del Riesame di Firenze si esprimerà nuovamente sul ricorso presentato dalla difesa di Fausta Bonino, presunta infermiera killer, emergono alcune novità importanti direttamente dal procuratore capo di Livorno, Ettore Squillace Greco. Come riportato dalla testata Controradio.it, il pm avrebbe confermato come al momento le indagini in corso sarebbero delimitate ai 13 casi di morti sospette già contestati. "Non risultano allo stato attuale nuovi casi di morti sospette", avrebbe ancora aggiunto, andando a smentire le ultime indiscrezioni in merito. La procura di Livorno nei giorni scorsi avrebbe ricevuto numerose segnalazioni da parte di parenti di persone morte per emorragie simili a quelle dei 13 casi in esame e che starebbe comunque valutando con estrema attenzione. A differenza di quanto emerso ieri, inoltre, non sarebbe stata disposta la riesumazione di alcuna salma ma ciò sarà compiuto solo in presenza di elementi ritenuti utili ai fini delle indagini.

INFERMIERA KILLER NEWS, FAUSTA BONINO: PARLA IL MARITO DELLA DONNA CHE CONFERMA LA SUA INNOCENZA (ULTIME NOTIZIE, OGGI 14 APRILE 2016) - Dopo l'enorme clamore scaturito dal caso della presunta infermiera killer, Fausta Bonino, in carcere con l'accusa di aver ucciso con l'eparina 13 pazienti dell'ospedale di Piombino, a scendere in campo in sua difesa è stato anche il marito Renato Di Biagio, che si è reso protagonista di una intervista per il quotidiano La Nazione. L'uomo 66enne legato a Fausta Bonino, avrebbe definito la vicenda che vedrebbe coinvolta sua moglie "Obbrobriosa. Orrenda. Terribile. Anzi, tragicomica". Dopo aver letto le carte, il marito della presunta infermiera killer si sarebbe detto fiducioso sebbene, a suo parere, non esisterebbero elementi necessari a confermare la tesi dell'accusa. L'uomo, dunque, crederebbe alla moglie ed alla sua innocenza. Intanto, negli ultimi giorni, nel ribadire l'estraneità rispetto alle gravissime accuse Fausta Bonino avrebbe intrapreso anche lo sciopero della fame ed in merito il marito, dopo l'ultima visita in carcere l'ha definita "Provata. Del resto è una persona sensibile. Emotiva. Ma ha tanta grinta e tanta voglia di dimostrare la sua innocenza. Sta reagendo in modo che non mi sarei aspettato per la grande sensibilità che ha. Sta dando una grande prova", ha aggiunto.

INFERMIERA KILLER, NEWS FAUSTA BONINO: ATTESA PER LA NUOVA UDIENZA SULLA RICHIESTA DI SCARCERAZIONE (ULTIME NOTIZIE, OGGI 14 APRILE 2016) - Si terrà domani 15 aprile a Firenze, al Tribunale del riesame la nuova udienza sulla richiesta di scarcerazione per la presunta infermiera killer. Fausta Bonino è in carcere con l'accusa di di 13 omicidi volontari per i decessi di altrettanti pazienti nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Piombino, in provincia di Lucca tra il 2014 e il 2015. Il Tribunale dovrà decidere domani sul ricorso presentato dall'avvocato della Bonino: il legale ha impugnato il provvedimento del gip di Livorno che aveva emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere e aveva poi respinto la richiesta di arresti domiciliari. Fausta Bonino, secondo le accuse, avrebbe somministrato ai pazienti, in quantità massicce, l'eparina, un farmaco anticoagulante. Lei si dichiara innocente ma dopo numerose segnalazioni di parenti di altre persone decedute gli inquirenti, come riferisce il Corriere Fiorentino, starebbero indagando anche su altri 30 casi.

INFERMIERA KILLER, NEWS FAUSTA BONINO: CHIESTA LA RIESUMAZIONE DI 7 SALME? AL VAGLIO UNA TRENTINA DI NUOVI CASI DOPO SEGNALAZIONI (ULTIME NOTIZIE, OGGI 14 APRILE 2016) - Dal carcere, Fausta Bonino, la presunta infermiera killer dell'ospedale di Piombino, continua a definirsi innocente rispetto alle gravi accuse che la vedrebbero responsabile della morte di ben tredici pazienti. L'arma usata per mettere fine alla vita di tredici persone ricoverate presso il reparto di Anestesia e Rianimazione della struttura ospedaliera toscana presso la quale Fausta Bonino lavorava, tra il 2014 ed il 2015, sarebbe l'eparina, farmaco anticoagulante e che la presunta infermiera killer avrebbe somministrato in quantità massicce. Il decesso, in tutti i casi, sarebbe accaduto per emorragia ma ad oggi i carabinieri del nucleo dei Nas e la procura di Livorno starebbero portando avanti le indagini, al fine di rintracciare ulteriori prove che possano confermare le pesanti accuse a carico della donna. Per tale ragione, in base a quanto riportato dal Corriere Fiorentino, il pm Mannucci avrebbe deciso di far riesumare sette dei tredici corpi legati ai decessi sospetti, avvenuti tutti durante i turni della Bonino. La procura potrà riesumare solo sette salme (le restanti sarebbero state tutte cremate), al fine di individuare eventuali tracce identiche su tutti i cadaveri e che evidenzierebbero la causa del decesso, ovvero la forte ed improvvisa emorragia. Su questo aspetto, tuttavia, si sarebbe pronunciato anche il quotidiano locale Valdicornia.it, in base al quale la procura di Livorno avrebbe confermato la continuazione delle indagini, smentendo tuttavia l'avvenuta disposizione relativa alla riesumazione delle salme. Eventualità, questa, che verrà valutata solo in caso della presenza di elementi tali da essere ritenuti utili ai fini delle indagini. Intanto, in merito al giallo dei 13 decessi addebitati a Fausta Bonino, il Corriere Fiorentino fa sapere come attualmente i Nas starebbero valutando circa trenta ulteriori casi che potrebbero contenere analogie rispetto a quelli già al centro delle indagini e che vedono coinvolta la presunta infermiera killer. Le analisi in corso sui possibili nuovi casi, sarebbero state avviate alla luce delle numerose segnalazioni giunte dai parenti delle persone decedute e che avrebbero riportato alcuni dubbi sulle cause della morte dei propri cari.



© Riproduzione Riservata.