BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

REGINA COELI / Video, Papa Francesco su migranti e vocazioni: “nelle mani di Gesù la nostra vita è sicura” (oggi, 17 aprile 2016)

Regina Coeli, intervento video di Papa Francesco da piazza San Pietro: le parole sui migranti, sulla figura del buon pastore e sulle vocazioni. "Nelle mani di Gesù la nostra vita è salva"

Papa Francesco (Infophoto) Papa Francesco (Infophoto)

REGINA COELI, VIDEO: PAPA FRANCESCO DA PIAZZA SAN PIETRO: “NELLE MANI DI GESÙ LA NOSTRA VITA È SICURA” (OGGI, 17 APRILE 2016) - In una Piazza San Pietro gremita alle 12 di oggi 17 Aprile 2016, Papa Francesco si è affacciato al balcone della Basilica ed ha pronunciato il Regina Coeli. Oggi prende spunto dal Vangelo di Giovanni (10, 27-30), in particolare da alcune considerazioni fatte da Gesù durante la dedicazione del tempio di Gerusalemme. Trovandosi in quello spazio chiuso e recintato, Gesù rievoca l'immagine dell'ovile e del pastore. E' proprio n ella figura del Buon Pastore che si presenta Gesù. E, come ricordato nel Regina Coeli pronunciato oggi da Papa Francesco, Gesù dice "le mie pecore ascoltano la mia voce e io le conosco ed esse mi seguono. io do loro la vita eterna e non andranno perdute in eterno e nessuno le strapperà dalla mia mano". A questi, che sono i versetti 27-28 di Giovanni 10, continua ad ispirarsi il Regina Coeli. Da questi versi dobbiamo comprendere che nessuno può considerarsi seguace di Gesù se non ascolta la sua voce. Non deve, però trattarsi di un ascolto superficiale, ma di un ascolto diretto con il cuore.

E' proprio l'immagine del pastore e delle sue pecore che, secondo quanto detto dal Papa nel Regina Coeli odierno, deve indicarci quale stretto rapporto voglia stabilire Gesù con ognuno di noi. Papa Francesco, poi, continua affermando che le parole di Gesù esprimono immensa tenerezza ed amore. Non a caso, nelle mani di Gesù la nostra vita è sicura e protetta. E per salvare le pecore smarrite, ovvero tutta l'umanità, il pastore è divenuto agnello e si è immolato prendendo su di sè tutto il peccato del mondo. Ed ecco perché tutta l'umanità non ha più paura: perché ormai la sua vita non corre più il pericolo di incorrere nella perdizione. Niente e nessuno, poi, può staccare le mani dell'uomo da quelle di Gesù perché non esiste nulla che possa vincere il suo amore. Il bene e l'amore di Gesù, quindi, sono invincibili. Chi, nella vita quotidiana, cerca sempre di strapparci la vita eterna è il maligno, nemico numero uno di Dio. Tanti sono i modi in cui ci prova, ma nessun potere ha in definitiva il maligno se non è l'uomo ad aprirgli le porte della propria anima, cedendo alle sue tentazioni. Il Reina Coeli odierno si chiude poi con uno sguardo alla Vergine Maria da cui prendere pieno esempio in quanto Lei ha ascoltato e seguito le parole del Buon Pastore. La preghiera finale del pontefice va proprio a Lei, affinché ci aiuti a diventare veri discepoli di Gesù e a vivere con la consapevolezza di essere sempre nelle mani paterne di Dio.

Ecco di seguito un brano tratto dal Regina Coeli odierno e pronunciato in Piazza San Pietro da Papa Francesco. "Il maligno, il grande nemico di Dio e delle sue creature, tenta in molti modi di strapparci la vita eterna. Ma il maligno non può nulla se non siamo noi ad aprirgli le porte della nostra anima, seguendo le sue lusinghe ingannatrici." Dopo il Regina Coeli vero e proprio, il Papa continua a rivolgersi a chi lo sta ascoltando parlando della visita da Lui compiuta proprio ieri a Lesbo, in Grecia, dove ha portato la solidarietà della Chiesa sia ai profughi che al popolo greco. Papa Francesco ha poi chiesto di pregare per le popolazioni dell'Ecuador, colpite proprio questa notte da un violentissimo terremoto che ha seminato morte e distruzione. In occasione della Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni, Papa Francesco ha ordinato 11 nuovi sacerdoti, rinnovando loro l'invito a partecipare al Giubileo che si terrà nei primi 3 giorni di Giugno. Chiude l'intervento del Papa un accenno per la sua vicinanza a tutte le famiglie preoccupate a causa dei tanti problemi che affliggono il mondo del lavoro in Italia, pregando per tutti i precari ed auspicando che la dignità della persona umana prevalga sempre sugli interessi particolari. CLICCA QUI PER IL VIDEO INTEGRALE DEL REGINA COELI DI PAPA FRANCESCO

© Riproduzione Riservata.