BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

730 PRECOMPILATO 2016/ Il "problema" dei dati nel foglio illustrativo allegato (oggi, 19 aprile 2016)

730 precompilato, news di martedì 19 aprile 2016. La recente modulistica permette di snellire la dichiarazione dei redditi: fra le novità le spese mediche e la dichiarazione per le coppie.

Agenzia delle Entrate, infophotoAgenzia delle Entrate, infophoto

Il 730 precompilato 2016 è già in mano a diversi italiani. Tuttavia presenta non poche insidie. Italia Oggi evidenzia in particolare che ogni dato ritenuto incompleto o non coerente dall’Agenzia delle Entrate è stato indicato nel foglio illustrativo allegato e non nel modulo precompilato. Dunque il contribuente deve controllare ed eventualmente inserirlo il dato corretto nella dichiarazione precompilato. Questo però comporta per lui delle conseguenze relative alla possibilità di non essere più immune dai controlli dell’Agenzia stessa. A questo punto il cittadino può anche ritenere più opportuno affidarsi a un Caf o a un professionista abilitato per non rischiare. La situazione non riguarda solamente “casi particolari”, ma anche la presenza di più Certificazioni uniche potrebbe causare “problemi”, relativi, ad esempio, ai meccanismi di conguaglio. L’Agenzia delle Entrate in questo caso si limita a dare evidenza al contribuente della presenza di tali certificazioni uniche senza però inserire i dati delle stesse nella dichiarazione precompilata.

A partire dal 15 aprile scorso, i contribuenti hanno potuto usufruire di un importante strumento per la dichiarazione dei redditi. Il modello 730 precompilato è disponibile infatti in una sezione dedicata del sito dell'Agenzia delle Entrate e l'accesso è possibile solo con il Pin apposito. Il codice va richiesto in ufficio oppure tramite la app dell'Agenzia ed è valido per tutti i servizi telematici presenti in Fisconline. Basta presentare un documento di riconoscimento e compilare in tutte le sue parti il modulo pdf associato. Una volta consegnata la modulistica, un funzionario dell'Agenzia fornirà le prime 4 cifre del Pin ed il codice segreto da inserire nel primo accesso. La seconda parte del Pin è invece disponibile accedendo al sito dei Servizi Telematici. Maggiore attenzione va prestata alle spese mediche del 2015. Vanno inserite infatti al netto di quelle che hanno già ricevuto il rimborso nello stesso periodo d'imposta. Nel caso in cui invece il contribuente avesse dei rimborsi arretrati da detrarre, deve correggere il modello 730 precompilato. Va specificato inoltre che le spese Universitarie detraibili con il modulo precompilato sono solo quelle degli istituti statali, mentre le altre vanno inserite in un allegato. I coniugi potranno presentare la dichiarazione congiunta dei redditi, senza passare prima attraverso il Caf. 730 precompilato, news di martedì 19 aprile 2016. La recente modulistica permette di snellire la dichiarazione dei redditi: fra le novità le spese mediche e la dichiarazione per le coppie.

© Riproduzione Riservata.