BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SAN FRANCESCO DA PAOLA/ Santo del giorno, il 2 aprile si celebra san Francesco da Paola

(InfoPhoto) (InfoPhoto)

Soprattutto si sapeva che il santo era in grado di guarire con il semplice tocco delle sue mani, e tale notizia giunse molto lontano, fino in Francia, dove il sovrano, Luigi XI, era afflitto da un terribile male. Così comunicò il papa che avrebbe voluto san Francesco al suo capezzale, e così il papa ordinò al santo eremita di recarsi in Francia. Per lui fu un colpo terribile dover abbandonare il suo eremitaggio, ma pure obbedì, benché fosse vecchio e pieno di acciacchi. Era il 1482 e san Francesco aveva 67 anni. Il santo si recò presso il capezzale del re ma non lo guarì; lo convinse ad accettare il suo male e la morte, restò al suo fianco quando spirò. A quel punto avrebbe voluto tornare in Italia ma gli fu impedito; restò presso la corte francese in qualità di consigliere spirituale fino alla sua morte, che avvenne il 2 aprile 1507, ad oltre 91 anni di età. 

 fu proclamato santo pochi anni dopo la sua morte, nel 1519. Era stato sepolto a Plessis-les-Tours, vicino Tours, e il suo sepolcro fu meta di molti pellegrinaggi. Ma poi giunsero gli anni delle violenze perpetrate prima dagli Ugonotti e poi dai soldati napoleonici, e i suoi santi resti vennero bruciati. Il poco che restò venne ricondotto in Italia nel 1935, e dal 1955 i suoi resti mortali si trovano nel Santuario di Paola. San Francesco è qui particolarmente venerato, e nel 1943 fu proclamato protettore di tutta la gente che lavora in mare. 

Il giorno 2 aprile si commemorano anche Santa Teodosia di Cesarea, Sant'Abbondio, Sant'Appiano e la Beata Elisabetta Vendramini.

© Riproduzione Riservata.