BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Julian Carrón / In udienza con Papa Francesco: “un testimone e un padre”. La lettera a Cl (oggi, 20 aprile 2016)

Pubblicazione:mercoledì 20 aprile 2016 - Ultimo aggiornamento:mercoledì 20 aprile 2016, 17.21

Don Julian Carron e Papa Francesco (Infophoto) Don Julian Carron e Papa Francesco (Infophoto)

Uscendo dall’incontro, mi sono trovato pieno di stupore per avere percepito più chiaramente la profonda consonanza tra papa Francesco e don Giussani. Pertanto, credo che niente possa aiutarci di più della tensione costante a immedesimarci con la testimonianza che papa Francesco ci offre quotidianamente. Trovo espressa tale consonanza in queste parole di don Giussani, veramente liberanti, che in questi tempi sono come una nota dominante nelle mie giornate; le offro anche a voi, semmai possano essere di aiuto per vivere il dovere supremo della testimonianza che papa Francesco e la Chiesa si aspettano dalla nostra Fraternità, cioè da ciascuno di noi:

 «L’avvenimento di Cristo è la vera sorgente dell’atteggiamento critico, in quanto esso non significa trovare i limiti delle cose, ma sorprenderne il valore. […] È l’avvenimento di Cristo ciò che crea la cultura nuova e dà origine alla vera critica. La valorizzazione del poco o del tanto di bene che c’è in tutte le cose impegna a creare una nuova civiltà, ad amare una nuova costruzione: così nasce una cultura nuova, come nesso tra tutti i brandelli di bene che si trovano, nella tensione a farli valere e ad attuarli. Si sottolinea il positivo, pur nel suo limite, e si abbandona tutto il resto alla misericordia del Padre» (Generare tracce nella storia del mondo, Rizzoli, Milano 1998, pp. 158-159).

Non dimentichiamoci di pregare ogni giorno per papa Francesco, vero dono di Dio alla sua Chiesa per questi tempi di cambiamenti epocali, come chiede sempre a tutti coloro che incontra, per la consapevolezza che ha del proprio bisogno. Questa preghiera diventi anche per noi richiamo a riconoscere la nostra mancanza in questo Anno Santo della Misericordia.

Vostro amico nell’avventura entusiasmante della fede

don Julián Carrón



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.