BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

UTERO IN AFFITTO/ Scopre che la coppia adottiva è gay, si rifiuta di dare il bambino

Una donna thailandese che ha dato il suo utero per portare un bambino, si è rifiutata di concederlo dopo aver scoperto che la coppia che l'aveva pagata era omosessuale

Immagine di archivioImmagine di archivio

Una donna thailandese che aveva offerto il suo utero a pagamento come ormai succede spesso nei paesi del terzo mondo, ha scoperto solo dopo aver partorito che la coppia che avrebbe preso in adozione il nascituro era composta da due omosessuali. Saputo che i due, un americano e uno spagnolo, erano gay si è rifiutata di dare loro il bambino. I due, come riporta oggi il quotidiano inglese The Independent con un titolo trionfale ("l'amore vince"), Gordon Lake e Manuel Santos, entrambi di 41 anni, è rimasta in Thailandia sin da quando è nata Carmen nel gennaio 2015 per portare avanti la loro battaglia legale contro la donna. Solo nei giorni scorsi la Corte per i diritti dei minori di Bangkok ha dato loro ragione dando loro la custodia legale della bambina che adesso potranno portarsi via. Il padre biologico di Carmen è l'americano, mentre l'ovulo usato non appartiene alla donna thailandese ma a una donatrice anonima.

© Riproduzione Riservata.