BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IL PAPA E LA BIMBA CHE DIVENTERA' CIECA/ Lizzy, insegnaci a tornare bambini

Foto dal web Foto dal web

Cos'hai detto, dolce padre, a quella bambina? Cosa ti ha risposto? Dobbiamo saperlo, noi che non siamo più come bambini e facciamo tanta fatica a diventarlo. Noi che il male non possiamo capirlo, sopportarlo a fatica, spesso imprecando verso gli uomini e Dio che non ci ascoltano. Ma tu, papa Francesco, tu sei vicino a Dio, sei il suo volto, qui tra noi. Tu lo sai, perché? Tu lo sai, che cosa significa? Come si fa a soccorrere la tristezza, forse la disperazione di quella famiglia? E di tutte le famiglie del mondo che piangono i loro figli? Noi abbiamo bisogno di sapere.

La croce di Cristo, dobbiamo guardare a quella. Ce lo hai ripetuto, ce lo ripetono sempre. Ma a Lizzy hai detto cosa? Dà anche a noi le parole che hai sussurrato a lei, che sembra dalle immagini averti capito, col cuore. Ne abbiamo bisogno per vivere, per sorridere ancora. Carissimo papa, vorremo accrescere la nostra fede. Ma abbiamo bisogno di segni di salvezza, non ci arrenderemo mai al male di un bimbo.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
07/04/2016 - Ho visto foto ed immagini in internet (claudia mazzola)

A me pare una famiglia piena di gioia compresa Lizzy. Così piccina nella malattia non ha paura, così grande nel suo cuore accetta e vive la realtà presente.