BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

GOLOSARIA/ Barbera e Champagne, cos'hanno in comune questi due vini così diversi?

Dal 16 al 17 aprile 2016, Golosaria è nel Monferrato, nel castello di Uviglie, nel comune di Rosignano Monferrato, e ospita produttori di bollicine rare. Ne parla PAOLO MASSOBRIO

Vignale Monferrato, la festaVignale Monferrato, la festa

Barbera e Champagne... cantava Gaber, ma cosa hanno in comune questi due vini così diversi fra loro? La freschezza, data dall’acidità. E poi una cosa che in gergo enofilo si chiama “complessità”. Bisogna provarli insieme, col sottofondo di quella canzone spensierata di Gaber che dà il nome a un incontro che finalmente sono riuscito a realizzare. Sarà nel Monferrato, in uno dei 10 castelli di Golosaria Monferrato (in programma dal 16 al 17 aprile. www.golosaria.it). Il castello prescelto è quello di Uviglie, nel comune di Rosignano Monferrato, dove cinque vigneron dello Champagne porteranno i loro gioielli, accanto a 20 produttori italiani di bollicine rare, tratte da vitigni autoctoni. E poi altri 20 saranno i produttori di Barbera, d’Asti e del Monferrato. Nelle stanze di questo castello, circondato da un parco secolare in mezzo a colline mozzafiato, il bicchiere sarà spumeggiante e vinoso, e le ostriche faranno da appoggio agli Champagne e ai brut italiani, mentre la carne di fassona battuta al coltello sosterrà la Barbera. Bisogna esserci. Nei pressi, quasi a chilometro zero, ci sono due ristoranti da provare. Uno è di ispirazione francese, già nel nome: A Casa di Babette (via Isola, 2 – Regione Valle Ghenza – tel. 0142489705) e propone anch’esso Champagne nelle belle sale total white che sembrano un angolo di Provenza.

L’altro, nuovissimo, si raggiunge a piedi dal castello di Uviglie e si chiama Cascina Faletta (regione Mandoletta, 81 - tel. 0142 6700 68). Ed ha una cucina intrigante abbinata alla Barbera che produce direttamente. Che bello questo angolo di Monferrato, che ti invoglia a cercare altri scorci sorprendenti. Roberto Bettega, Giovanni Storti, avvocati e medici di Milano hanno ristrutturato cascine e preso casa nel Monferrato. E questo anche grazie a Golosaria, che li ha portati qui, in quello che sembra un altro mondo. Vignale Monferrato, detta la Capalbio del Monferrato, è invece il punto di riferimento del Grignolino, che sarà celebrato domenica in piazza. E qui bisogna andare a mangiare all’Universo (via Aldo Bergamaschino, 19 – tel. 0142933052) che ha codificato l’autentica cucina del Monferrato, a cominciare dai friciulin. E poi a Fubine, a visitare gli infernott che sono diventati patrimonio dell'Unesco, a Lu dove cucinano sulle stufe o ad Alfiano Natta dove accenderanno l'antico forno del paese.  Golosaria, dopo aver girato fra le colline (irresistibili le tappe a Montemagno alla Tenuta Montemagno, anche con vini superbi e spazi aperti, e alla cascina Cerola di Altavilla Monferrato, che ha creato una liaison con il Giappone) ha un cuore pulsante a Casale Monferrato, nel maestoso castello dove ci saranno 70 produttori di cose buone che arrivano da tutta Italia. E qui si mangia con la cucina di strada, in cinque proposte irresistibili, fino alla sera. Ci saranno 42 tipi di birre e altri vini del Monferrato.