BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Festa del lavoro 2016 / Primo Maggio, auguri ai lavoratori ed eventi: L'attacco di Carla Ruocco del M5S (oggi, 1 maggio)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Manifestazioni per la festa del 1 maggio (Infophoto)  Manifestazioni per la festa del 1 maggio (Infophoto)

FESTA DEL LAVORO 2016, PRIMO MAGGIO DEI LAVORATORI: L'ATTACCO DI CARLA RUOCCO DEL M5S (OGGI, 1 MAGGIO) - E' stata una festa del lavoro diversa da quella degli ultimi anni il primo maggio del 2016. In molti infatti hanno avuto qualche remore nei confronti di una giornata che festeggia un argomento così complicato come il lavoro, che in Italia continua sempre più a scarseggiare. E' così che Carla Ruocco, portavoce alla Camera del Movimento Cinque Stelle, ha scritto con forte tono polemico su Twitter: "Primo Maggio, Festa del Lavoro? Il Governo da tempo ''ha fatto la festa'' al diritto di un lavoro che dia delle certezze....", clicca qui per il post e per i tweet dei follower.

FESTA DEL LAVORO 2016, PRIMO MAGGIO DEI LAVORATORI: IL PRESIDENTE DELLA REGIONE FIRENZE POLEMIZZA (OGGI, 1 MAGGIO) - Oggi è il Primo Maggio la Festa del Lavoro 2016. Gli auguri vanno quindi a tutti i lavoratori che in teoria oggi avrebbero dovuto riposare. Proprio in un giorno così importante ha voluto mettere i puntini sulle i il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi. Questi su Twitter ha lanciato diversi messaggi interessanti. Questa mattina ha aperto con: "Buon Primo Maggio, buona festa del lavoro. Il pensiero prima di tutto però va all'aumento ingiustificato degli infortuni e dei morti sui luoghi di lavoro", continua po: "La lotta per il lavoro: attuale e urgente in un secolo segnato da diseguaglianze e da un capitalismo atto solo a cercare profitto". Si allarga poi all'Europa sottolineando: "In Europa ci sono dieci milioni di disoccupati di lunga durata e nessuna politica su scala europea se ne occupa". Chiude poi: "In un mondo globalizzato il Primo Maggio ha ancora più senso. Sicurezza, salario minimo: servono uguali diritti per miliardi di lavoratori", clicca qui per la pagina Twitter di Enrico Rossi.

FESTA DEL LAVORO 2016, PRIMO MAGGIO DEI LAVORATORI: UN GIORNO PAGATO IN PIÙ PER GLI IMPIEGATI (OGGI, 1 MAGGIO) - In molti sono rimasti delusi quest'anno dal fatto che il primo maggio cadeva di domenica, senza quindi poter sfruttare in pieno il giorno di riposo. A fine mese però queste stesse persone potrebbero essere molto felici dal fatto che una legge legata a chi è impiegato regala il diritto ad avere un giorno extra pagato in più nella busta paga. Infatti quando la festività, che sia 25 aprile, 1 maggio o 2 giugno, cade di domenica gli impeigati pagati a giorno avranno un giorno retribuito in più. Sicuramente un fattore che aumenterà la soddisfazione di chi oggi era un po' dispiaciuto dal fatto che non ci fosse un giorno di riposo in più visto che la domenica già avrebbero riposato a prescindere dal primo maggio.

FESTA DEL LAVORO 2016, PRIMO MAGGIO DEI LAVORATORI: DISOCCUPATI A LOURDES, LA PREGHIERA PER UN IMPIEGO (OGGI, 1 MAGGIO) - Curiosa la storia per questa Festa del Lavoro 2016 che ha coinvolto un gruppo di disoccupati italiani che hanno partecipato al viaggio speciale di Unitalsi a Lourdes: centinaia di lavoratori divisi tra giovani disoccupati, esodati, padri di famiglia e semplici persone che hanno perso il lavoro in questi tempi, sono partiti alla volta della Madonna di Lourdes assieme ad Unitalsi letterlmaentv per pregare e chiedere alla madre di Gesù un posto di lavoro. «Ho perso il lavoro dopo 15 anni di attività in una ditta che ha fallito: e da 5 anni sono una precaria. Non mi resta altro che rivolgermi anche alla Madonna per non perdere la speranza di trovare un posto di lavoro stabile», racconta una donna a Repubblica oggi, per questa Festa del lavoro 2016. Pellegrini particolari che aiutano gli ammalati in maniera gratuita. «Dare una mano agli ammalati che si recano a pregare nella più famosa grotta delle apparizioni della Madonna e nello stesso tempo, pregare sperando che dall’Alto possa arrivare un insperato aiuto per entrare nel mondo del lavoro», raccontano gli organizzatori dell’Unitalsi sempre ai colleghi del quotidiano Repubblica.

FESTA DEL LAVORO 2016, PRIMO MAGGIO DEI LAVORATORI: CHESTERTON E IL PARADOSSO DEL NON-LAVORO (OGGI, 1 MAGGIO) - Il grande scrittore inglese G. K. Chesterton intervenì a suo modo sul tema della Festa del Lavoro e in maniera al solito originale e non legato all’opinione pubblica, determinò un importante spunto che pochi oggi forse farebbero. Sintetizzò così la sua opinione in merito alla questione lavoro, che proprio durante la sua epoca stava emergendo nei movimenti socialisti e proletari. ''Ai giorni nostri, la parte peggiore del lavoro è ciò che capita alla gente quando smette di lavorare''. Con queste parole, dunque, Chesterton andava apparentemente contro-tendenza rispetto a tutti i movimenti di difesa operaia dei suoi anni: l'assenza del lavoro, in pratica egli diceva, è una situazione peggiore dello sfruttamento, in quanto conduce l'uomo verso una degenerazione mentale e fisica rapida dovuta alla mancanza di stimoli. Questo non per esaltare lo sfruttamento, anzi - la sua storia spiega che l’attenzione all’essere umano e la dignità sono stati sopra ai primissimi posti per Chesterton - ma per far render conto che la dimensione del lavoro non deve essere eliminata ma resa vivibile. Non va tolta come contrasto al sopruso, ma semplicemente resa umana e dignitosa: il coraggio di dire queste cose, beh per chi conosce Chesterton non è assolutamente una novità.

FESTA DEL LAVORO 2016, PRIMO MAGGIO DEI LAVORATORI: MATTARELLA, “CRESCITA ANCORA TROPPO MODERATA” (OGGI, 1 MAGGIO) - Per la Festa del lavoro 2016 il mondo intero si ferma per ricordare la giornata in difesa di tutti i lavoratori. Un Primo Maggio che vede dunque non solo l’Italia in prima linea per la lotta contro i soprusi sul lavoro: sono tanti, in epoca più o meno moderna, ad aver espresso il proprio parere su tale consuetudine. La questione del lavoro, infatti, è una delle più delicate da quando è nata la società civile che tutti noi oggi conosciamo. La festa dei lavoratori ha origine in America, luogo in cui nacquero le prime manifestazioni di protesta contro lo sfruttamento dei lavoratori nelle industrie; nel maggio 1886 Chicago fu teatro di una sanguinosa rivolta da parte dei corpi lavorativi urbani; dal 1890 in poi si è scelta tale data come ricordo delle vittime e giorno di pausa per i lavoratori.  Del resto, sull'importanza del lavoro si sono espressi anche pensatori di ampia e riconosciuta fama. Montesquieu, ad esempio, fra i padri dell'Illuminismo e della moderna politica, sulla questione diceva:''Un uomo è povero non già quando non ha niente, ma quando non lavora''. Strettamente collegato è il pensiero del presidente americano Franklin Delano Roosevelt, il quale invece poneva l'indipendenza economica e conseguentemente il lavoro come base per la libertà individuale.''La gente affamata e senza lavoro- diceva Roosevelt- è la pasta di cui sono fatte tutte le dittature''.

FESTA DEL LAVORO 2016, PRIMO MAGGIO DEI LAVORATORI: MATTARELLA, “CRESCITA ANCORA TROPPO MODERATA” (OGGI, 1 MAGGIO) - Una festa del lavoro “mutilata” per Sergio Mattarella se non si trovano altre risorse per i giovani e per il loro lavoro futuro e presente. «Sul lavoro è fondata la nostra Repubblica e creare lavoro è un impegno costituzionale vivo e attuale», sono le parole del Presidente della Repubblica, questa mattina durante la cerimonia per i cavalieri del lavoro nel Primo Maggio. Secondo il capo dello Stato il lavoro in Italia sta virando verso il meglio ma si può e si deve fare molto di più: «la cittadinanza sia piena e non mutilata: il 2015 e il 2016 sono anni di crescita moderata con valori macroeconomici in segno positivo e l’occupazione è cresciuta, ma non possiamo accontentarci di numeri ancora limitati rispetto alla dimensione del problema». Durante la Festa del lavoro 2016 Mattarella prova a lanciare un messaggio forte al Governo sul tema giovani: «Un paese che non riesce ad includere i giovani è un Paese fermo, un paese che esclude i giovani o li inserire nel mondo del lavoro in modo precario, si condanna da solo». Ripresa occupazione, previdenza fiscale e lotta per un lavoro giusto: i temi sono quelli, il Capo dello Stato in un discorso veemente li ribadisce.

FESTA DEL LAVORO 2016, PRIMO MAGGIO DEI LAVORATORI: RENZI E IL CIPE SBLOCCANO 3,5 MILIARDI DI EURO PER LA RICERCA (OGGI, 1 MAGGIO) - Per questa festa del lavoro Matteo Renzi ha deciso simbolicamente di deviare l’ultimo provvedimento del Governo proprio nel giorno delle celebrazioni per i lavoratori di tutta Italia. «Primo pensiero per il Primo Maggio per chi il lavoro non ce l’ha: da quando siamo al governo ci sono 398mila posti di lavoro in più, di cui 354mila tempo indeterminato», scrive su Instagram il premier dopo le decisioni di oggi avvenute con il Cipe (Comitato Interministeriale per la programmazione economica). Sono stati approvati 2,5 miliardi per la ricerca e un miliardo per i beni culturali italiani, “risorse mai viste”, commenta ancora Renzi, per poter rilanciare il lavoro ulteriormente in Italia. La narrazione renziana va poi a colpire nel segno: «ho chiesto ai dirigenti pubblici di sacrificare questo giorno festivo per approvare progetti concreti e così dare un segnale di speranza a chi un lavoro non ce l’ha. Non ci accontentiamo, e per questo ho scelto di festeggiare il primo maggio accogliendo gli operai del Sulcis a Palazzo Chigi, che ancora attendono la ripartenza completa di Eurallumina». Clicca qui per il post di Renzi con gli operai Sulcis

FESTA DEL LAVORO 2016, PRIMO MAGGIO DEI LAVORATORI: I DATI ISTAT SEGNANO UNA TIMIDA RIPRESA (OGGI, 1 MAGGIO) - Quale occasione migliore della Festa del Lavoro e dei lavoratori del 1 maggio 2016 per fare un bilancio dei dati occupazionali in Italia? I dati Istat relativi al mese di marzo hanno fatto segnare un lieve calo della disoccupazione (11,4%, meno 0,3%) rispetto al mese di febbraio. In particolare nel terzo mese dell'anno sono in 63mila, distribuiti pressoché equamente tra uomini e donne, ad aver ottenuto un posto di lavoro. Secondo i dati in possesso dell'Istituto Nazionale di Statistica da inizio anno fino a marzo 2016 si è registrato un calo dei disoccupati (-0,5%, pari a -15 mila) e degli inattivi (-0,3%, pari a -43 mila). I dati più indicativi sono però quelli su base annua: in questo caso l’aumento del numero di occupati è confermato dall'assunzione di 263mila lavoratori corrispondenti ad un 1,2% di aumento che interessa in particolare gli uomini sopra i 50 anni di età. In calo anche il numero di inattivi, coloro che non lavorano e non cercano lavoro (-0.9% pari a 125.000 persone) e di disoccupati (-8,6% pari a 274.000 persone).

FESTA DEL LAVORO 2016, PRIMO MAGGIO DEI LAVORATORI: SI SCHIERA L’ARTE CON “IL QUARTO STATO” (OGGI, 1 MAGGIO) - Una grande festa del lavoro, anche quest’anno il primo maggio vede come da tradizione i festeggiamenti per tutti i lavoratori d’Italia e del mondo: celebrazioni e iniziative, ogni elemento sociale festeggia a suo modo questa particolare giornata in difesa del lavoro e della dignità dei lavoratori, e anche l’arte non è da meno. A difesa dei lavoratori si sono schierati da sempre artisti, pensatori, letterati e politici. In arte precursore è stato il dipinto di Giuseppe Pellizza da Volpedo "Il quarto stato". ''La questione sociale s'impone; molti si son dedicati ad essa e studiano alacremente per risolverla. Anche l’arte non dev'essere estranea a questo movimento verso una meta che è ancora un'incognita ma che pure si intuisce dover essere migliore a petto delle condizioni presenti''. Queste sono le parole che il pittore piemontese udì durante una manifestazione di fine Ottocento e che sarebbero state di ispirazione per la composizione della sua opera, che avrebbe rappresentato un punto di svolta fondamentale per il ruolo dell'arte. 

FESTA DEL LAVORO 2016, PRIMO MAGGIO DEI LAVORATORI: E' OGGI, MA NON SOLO... (OGGI, 1 MAGGIO 2016) - Oggi è la Festa del Lavoro, e in moltissime parti del mondo si celebra proprio oggi, il primo maggio, ma non in tutti i paesi. Persino in Europa ci sono delle eccezioni, in cui la Festa del Lavoro non è celebrata il primo maggio, come i Paesi Bassi e la Danimarca. In Svizzera invece si celebra solo in alcuni cantoni, mentre in Grecia è addirittura facoltativa (e c’è da pensare purtroppo che quest’anno non saranno molti i lavoratori greci a festeggiare). La Festa del Lavoro nel Regno Unito non ha una vera e propria ufficialità, ma nel mese di Maggio ci sono due lunedì di festa per i lavoratori che vengono chiamati “Bank Holiday”. In Africa sono solo sette i paesi che festeggiano questo evento: Algeria, Egitto, Kenya, Marocco, Sudafrica, Tanzania e Tunisia. In America invece si festeggia un po' ovunque, ma Canada e Stati Uniti la celebrano il primo lunedì di mese di settembre. Anche in gran parte dell'Asia si festeggia il primo maggio come per esempio in Cina, in Corea del Nord, in Vietnam, ma non in Giappone e in Sud Corea. In Oceania la festa del lavoro si festeggia il primo lunedì di maggio mentre in Nuova Zelanda il quarto lunedì di ottobre. Insomma, la Festa del Lavoro si celebra oggi, ma non solo…

FESTA DEL LAVORO, PRIMO MAGGIO DEI LAVORATORI: IL MESSAGGIO DI PAPA FRANCESCO,"IL LAVORO È DIGNITÀ" (OGGI, 30 APRILE) - Anche Papa Francesco, nel consueto messaggio quotidiano su Twitter, ha voluto ricordare l'importanza rivestita dal lavoro alla vigilia dell'1 maggio 2016 che rappresenta la Festa di tutti i lavoratori. Nel cinguettio rilasciato sulla nota piattaforma social Bergoglio ha scritto:"Lavorare è proprio della persona umana: esprime la sua dignità di creatura fatta a immagine di Dio". Una sovrapposizione, quella tra lavoro e dignità, che il Pontefice ha ricordato in più di un'occasione. Ne è un esempio l'omelia del primo maggio 2013, durante la quale il Santo Padre commentò:"Oggi benediciamo san Giuseppe come lavoratore: ma questo ricordo di san Giuseppe lavoratore ci rimanda a Dio lavoratore, a Gesù lavoratore. E questo del lavoro è un tema molto, molto, molto evangelico. "Signore-dice Adamo-col lavoro guadagnerò da vivere". Ma è di più. Perché questa prima icona di Dio lavoratore ci dice che il lavoro è qualcosa di più che guadagnarsi il pane: il lavoro ci dà la dignità! Chi lavora è degno, ha una dignità speciale, una dignità di persona: l’uomo e la donna che lavorano sono degni". Il messaggio è stato ribadito anche in occasione dei 20 anni del Progetto Policoro della Cei, quando il Papa rivolgendosi direttamente ai giovani ha sottolineato l'importanza del lavoro ma "non di un lavoro qualunque! Non del lavoro che sfrutta, che schiaccia, che umilia, che mortifica, ma del lavoro che rende l'uomo veramente libero, secondo la sua nobile dignità".

FESTA DEL LAVORO, PRIMO MAGGIO DEI LAVORATORI: AUGURI ED EVENTI SPECIALI, DOMANI A NAPOLI TRA ARTE E FUOCHI D'ARTIFICIO (OGGI, 30 APRILE) - Per una Festa del Lavoro e dei Lavoratori alle porte quali sono le possibilità a disposizione dei cittadini e dei turisti che hanno scelto Napoli come meta perfetta per questo 1 maggio 2016? A consigliare alcune opzioni intriganti per diversi tipi di pubblico è stato il sito "napoli.fanpage.it" che ha ricordato come il fatto che il primo maggio coincida con una domenica consentirà di entrare gratuitamente ai musei statali di Napoli e provincia sfruttando l'iniziativa del Ministero dei beni culturali #DomenicalMuseo. Chi ha l'opportunità di visitare i musei di Napoli in un'altra occasione potrebbe preferire la proposta di Castel dell'Ovo e del vicino Lungomare, dove a partire dalle ore 16:00 si alterneranno esibizioni di fanfare e bandiere, musica e proiezioni, in attesa del grande spettacolo pirotecnico delle ore 23:00. Chi invece desidera godere della Festa del Lavoro per passare del tempo con i propri figli non può ignorare l'opzione rappresentata dalla Città delle Scienze, che con l'evento "Ventimila leghe sotto i mari" si propone di insegnare ai bambini il valore del riciclo mediante la costruzione di un sottomarino con materiali di scarto. 

FESTA DEL LAVORO, PRIMO MAGGIO DEI LAVORATORI: AUGURI ED EVENTI SPECIALI, DOMANI A TORINO TRA JAZZ E CULTURA (OGGI, 30 APRILE) - A poche ore dall'1 maggio 2016, Festa del Lavoro e dei Lavoratori, c'è chi non vuole proprio saperne di restare chiuso in casa al netto del maltempo annunciato su gran parte della Penisola e allora come trascorrere la giornata? Chi si trovasse a Torino, come riferisce Agi.it, avrà solo l'imbarazzo della scelta: per gli amanti della cultura non potrà mancare una visita all’Archivio di Stato, a Palazzo Carignano, al Museo Archeologico Nazionale, ai Giardini Reali e alla Villa della Regina, che per la prima domenica del mese potranno essere visitati gratuitamente. Chi invece volesse interpretare la giornata dando risalto alla concezione del lavoro potrà partecipare al corteo di Cgil, Cisl e Uil che partirà da piazza Vittorio alle ore 9:00 per raggiungere piazza San Carlo, dove parlerà il segretario generale della Uil, Gianni Cortese. Per gli appassionati di musica infine una ghiotta occasione è rappresentata dalla giornata conclusiva del Torino Jazz Festival a Piazza Castello che vedrà la presenza tra gli altri di Gonzalo Bergara Quartet, Juilliard Jazz School, Ferdinando Faraò & Artchipel Orchestra, Yilian Canizares, Giovanni Falzone Contemporary Orchestra e Incognito.

FESTA DEL LAVORO, PRIMO MAGGIO DEI LAVORATORI: AUGURI ED EVENTI SPECIALI, DOMANI A MILANO SI BALLA IL FOLK (OGGI, 30 APRILE) - Si avvicina il 1 maggio 2016, la grande Festa del Lavoro e dei lavoratori che domani terrà ferma l’Italia intera per una giornata, per di più domenica e dunque con tantissime persone a casa e in vacanza che potranno sfruttare appieno tutti gli eventi, le manifestazioni e i celebri concerti tipici del Primo Maggio. Se siete a Milano e non avete intenzione di rimanere a casa a vederci il concertone di Roma - dai, non solo per spirito campanilistico ma perché magari preferite l’aria aperta al divano “tentatore” - allora la città sotto la Madonnina è pronta ad offrirvi tantissime e particolari attività per trascorrere al meglio questo 1 maggio 2016. Innanzitutto ci sono le iniziative ad ingresso libero, come per la mostra di Topolino della Disney in Triennale, co come le installazioni di Arch and Art, seguite dalla tecnologia d’avanguardia e tradizione manifatturiera che si incontrano alla Fabbrica del Vapore con “New Craft”. Volete stare più all’aria aperta? Allora potete recarvi ai giardini di Porta Venezia e al Parco Sempione dove vengono organizzato tutto il giorno corsi aperti con lezioni gratis di Taiji. Ma la serata riserva forse il meglio per festeggiare questo giorno di festa per tutti i lavoratori: in Darsena torcere una fantastica Cantautorata popolare con pezzi storici degli artisti italiani, mentre all’Ohibò arriverà il Folk Fest, una iniziativa che raccoglie musicisti folk legati alla storia, la tradizione della città milanese. “Oh mia bela Madunina”, e tanto altro ancora per questo primo maggio all’insegna dello svago non banale.



© Riproduzione Riservata.