BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PEDOFILIA/ Don Di Noto e la battaglia contro chi avvelena la sorgente

Pubblicazione:domenica 1 maggio 2016

Don Fortunato Di Noto (Foto avolablog.it) Don Fortunato Di Noto (Foto avolablog.it)

I potenti, questo prete, l'hanno isolato. Qualcuno lo minaccia di morte a scadenze puntuali: sono troppi gli interessi che le sue parole destano dal sonno. Oggi, a Piazza San Pietro, celebrerà la XX Giornata Bambini Vittime. Il titolo è coraggioso: "Fanciulli, alzatevi!". I potenti si turano le orecchie: che importa? Gli vengono in soccorso i bambini: lui aiuta loro, loro ricambiano. L'hanno aiutato l'altro giorno i tre bambini di Parco Caivano (Napoli): hanno alzato la testa e hanno permesso agli investigatori di catturare Raimondo Caputo, l'uomo che due anni fa, dopo averla abusata, ha ucciso Fortuna Loffredo gettandola dal balcone del palazzo-muto. L'omertà degli adulti, però, non è più tutto: "Gli adulti ostacolavano le indagini, i piccoli hanno permesso una svolta" ha detto il procuratore aggiunto di Napoli Nord, Domenico Airoma. Da qualche giorno don Fortunato non è più del tutto solo: i bambini stanno ridandogli quella speranza che lui, per decenni, ha assicurato loro, gridando nel deserto. Tre bambini che denunciano sono il racconto di un sogno divenuto segno: i bambini stanno alzandosi. Una notizia-bomba pagata con trent'anni di solitudine.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.