BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANT’ISIDORO/ Santo del giorno, il 15 maggio si celebra sant’Isidoro

Pubblicazione:

(InfoPhoto)  (InfoPhoto)

SANT’ISIDORO, SANTO DEL GIORNO: IL 15 MAGGIO SI CELEBRA SANT’ISIDORO - Tra i santi e le sante di Dio di cui il calendario liturgico celebra e conserva la memoria ce n'è uno che può davvero costituire un esempio luminoso per tutte le persone normali, dimostrando con la sua vita semplice e umile che ogni cristiano può davvero aspirare alla santità. Si tratta di sant'Isidoro, il quale non era un prete, nè un frate, nè un letterato, ma un semplice agricoltore, tanto che viene ricordato come sant'Isidoro Agricola o Lavoratore. La sua memoria si festeggia il 15 maggio, giorno della sua morte, anche se molto spesso viene invocato e ricordato anche in altri periodi dell'anno in quanto è considerato il protettore di tutti coloro che si dedicano al lavoro dei campi. Sant'Isidoro nacque nel 1080 da una famiglia povera e quando ebbe l'età giusta iniziò a lavorare la terra per un padrone nel territorio di Madrid, in Spagna. Nonostante il suo impegno fosse costante e molto duro, egli trovava sempre il tempo di pregare Dio, tanto che si recava in chiesa ogni mattina prima di iniziare a lavorare. Per questo i suoi vicini iniziarono a rumoreggiare e a parlare male di lui, dicendo che la sua bigotteria toglieva il tempo che invece avrebbe dovuto dedicare a far fruttare i campi del padrone. Le dicerie giunsero all'orecchio del padrone che lo fece chiamare e lo interrogò; ma sant'Isidoro rispose con semplicità che se il suo raccolto non fosse stato soddisfacente a tempo debito, il suo padrone avrebbe potuto trattenergli il salario. Ma così non fu, anzi, la rendita garantita da Sant'Isidoro fu anche superiore a quello che ci si sarebbe aspettati. Si racconta infatti che quando sant'Isidoro si dedicava alla preghiera gli angeli di Dio scendessero ad arare al posto suo. A lui si attribuiscono tanti miracoli; uno dei più noti riguarda un fanciullo caduto in un pozzo. Per salvarlo, sant'Isidoro pregò Dio e l'acqua del pozzo salì fino a riportare in superficie il ragazzo. La vita di sant'Isidoro per il resto non presenta particolari spunti, tranne per il fatto che fu costretto a trasferirsi da Madrid a Torrelaguna. Qui si sposò con Maria de la Cabeza, la cui figura spesso resta un po' in ombra ma che venne beatificata nel 1697. Maria e sant'Isidoro infatti formano il perfetto ideale da perseguire per ogni coppia cristiana. Si amavano e si volevano bene: sant'Isidoro lavorava nei campi e Maria si occupava delle faccende di casa. Il loro amore e la loro fede in Dio li aiutarono a superare un grave lutto che li colpì, la morte del loro figlioletto. Chiunque si rivolgeva ad sant'Isidoro per avere aiuto non andava mai via a mani vuote, e per questo era già in odor di santità quando era in vita. Quando morì però, nel 1130, fu seppellito senza particolari onori nel cimitero di Sant'Andrea, ma fu il popolo stesso che chiese che ai suoi resti venisse data maggior gloria. Quarant'anni dopo le spoglie di sant'Isidoro vennero riesumate e si scoprì che non erano state minimamente toccate dal decadimento della morte. Da quel momento i suoi resti furono conservati in chiesa; la canonizzazione avvenne molto più tardi, nel 1622 da parte di papa Gregorio XV. Oggi le spoglie di sant'Isidoro si trovano nella collegiata di Madrid, di cui è patrono e che porta il suo nome. Con lui riposa anche Maria, la sua sposa. 

SANT’ISIDORO SANTO DEL GIORNO: FESTE A LUI DEDICATE - Sant'Isidoro è celebrato con grandi festeggiamenti in molte città spagnole ma anche italiane. Ad esempio, a Nuoro, in Sardegna, c'è la tradizione di portarne la statua in processione su un carro trainato da due buoi; in provincia di Siena a Taverne d'Arbia si organizza una grande fiera chiusa dai fuochi artificiali. A sant'Isidoro è intitolata una chiesa persino nelle Filippine, a Malaybalay. 

I SANTI DEL 15 MAGGIO - Il 15 maggio il calendario della Chiesa cattolica ricorda inoltre i Santi 50 martiri mercedari di Maleville, San Liberatore vescovo, san Liberatore. La ricorrenza della beata Maria de la Cabeza si celebra il giorno 9 settembre.

< br/>
© Riproduzione Riservata.