BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BARBARA BELLA / Ovuli rubati, la sua versione a Pomeriggio 5: “Credo che volesse spillare soldi ad Antinori” (Oggi, 16 maggio 2016)

Barbara Bella, la "reclutatrice" di ovuli coinvolta dopo l'arresto del ginecologo Severino Antinori racconterà oggi la sua verità nel corso della trasmissione Pomeriggio 5.

Barbara d'Urso, Pomeriggio 5 Barbara d'Urso, Pomeriggio 5

Sui giornali è stata definita la reclutatrice delle ragazze alle quali veniva data una busta con 1000 euro in cambio dei propri ovuli. In collegamento con la trasmissione Pomeriggio 5 è intervenuta oggi Barbara Bella, che ha raccontato: "Ho conosciuto il professor Antinori perché sono stata una sua paziente". La donna, oggi incinta, ha quindi detto la sua sul delicato caso che ha portato Antinori ai domiciliari in seguito alla denuncia della ragazza spagnola. "Non credo che abbia imbavagliato e approfittato di qualcosa. Se questa ragazza fa l'infermiera come fa a non capire cosa stava facendo?", ha esordito. "Io ero presente in clinica quel giorno: son contenta per non aver parlato io con questa ragazza. Ero lì per fare un'ecografia per il mio bambino circa un mese fa e vedo uscire questa ragazza come una matta in mezzo ai pazienti, sembrava persino drogata. Chiedo ad Antinori cosa fosse successo e mi ha detto che diceva che gli aveva rubato il telefonino. Mi sono fatta una risata. Il professore ha quindi chiamato il suo avvocato che gli ha consigliato di chiamare i carabinieri", ha raccontato la donna ospite di Pomeriggio 5. In merito al compenso, la Bella ha invece parlato di "rimborso" da parte di Antinori, eppure Barbara si sarebbe fatta un'idea sull'intera vicenda: "Credo che lei cercasse un pretesto per spillargli soldi al professore".

Negli ultimi giorni è esplosa la notizia relativa all'arresto di Severino Antinori, il ginecologo (ora ai domiciliari) accusato di aver "rubato" gli ovuli di una giovane donna straniera, costretta a sottoporsi ad un intervento chirurgico contro la sua volontà. Oggi, la trasmissione Pomeriggio 5 tornerà ad occuparsi del caso che vedrebbe al centro un vero e proprio mercato nero di ovuli all'interno della clinica privata di Antinori. A parlare sarà la "reclutatrice" di ovuli, tale Barbara Bella, il cui nome è stato avanzato da alcune giovani donne che avrebbero accettato di diventare donatrici di gameti. Barbara Bella rappresenta altre venti ragazze che avrebbero fatto la medesima denuncia del prelievo degli ovuli senza consenso. Barbara racconterà in diretta a Pomeriggio 5 la sua verità, dopo averlo già fatto in una intervista rilasciata a Repubblica.it, nel corso della quale ha confermato come dalle indagini fosse lei a reclutare le donatrici di ovuli: "Io ero stata una paziente di Antinori e mi ero affezionata alla causa. Cosa devono passare le donne che non riescono ad avere figli è inimmaginabile. Ti dicono di adottarli. Fosse facile farlo". "Ho cercato di trasmettere questo spirito di solidarietà verso il prossimo, verso altre donne", si è giustificata così Barbara, organizzatrice di eventi, che questo pomeriggio ribadirà la sua versione anche nel corso della trasmissione di Barbara d'Urso, soprattutto per quanto riguarda l'aspetto economico dell'intera vicenda che avrebbe realmente dell'assurdo. "Non so di cosa stia parlando. Io ho trasmesso una morale, quella della solidarietà. Se poi uno l'ha fatto solo per avere un ritorno economico non ci posso fare nulla", ha replicato in merito la "reclutatrice" al quotidiano.

© Riproduzione Riservata.