BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ANTONIO GIGLIO E FORTUNA LOFFREDO / News, parla l’amica del cuore della bambina uccisa: confermato impianto accusatorio (Oggi, 19 maggio 2016)

Pubblicazione:giovedì 19 maggio 2016 - Ultimo aggiornamento:giovedì 19 maggio 2016, 19.00

Fortuna Loffredo Fortuna Loffredo

ANTONIO GIGLIO E FORTUNA LOFFREDO NEWS, L’AMICA DEL CUORE DELLA BAMBINA UCCISA DUE ANNI FA CONFERMA IMPIANTO ACCUSATORIO A CARICO DI RAIMONDO CAPUTO E MARIANNA FABOZZI (ULTIME NOTIZIE, OGGI 19 MAGGIO 2016) - Nella giornata odierna si è svolta la seconda ed ultima parte dell'incidente probatorio che ha visto protagoniste le baby testimoni sentite dal gip in merito alla morte di Fortuna Loffredo, la bambina uccisa nel giugno di due anni fa, precipitata dall'ottavo piano del palazzo nel quale viveva al Parco Verde di Caivano, dopo essere stata vittima di reiterate violenze. Il caso è stato affrontato dalla trasmissione di Canale 5 condotta da Barbara d'Urso, Pomeriggio 5, la quale ha dato la parola all'inviato direttamente dal Tribunale di Napoli Nord ad Aversa. In base a quanto riferito dal giornalista, l'aula del Tribunale oggi si sarebbe trasformata eccezionalmente in una sorta di parco giochi al fine di accogliere con il minimo dei traumi le bambine che avrebbero dovuto testimoniare, in una stanza protetta ed alla presenza della psicologa. Interessante il racconto dell'amica del cuore di Fortuna Loffredo che, a detta dell'inviato, ha raccontato tutto quello che è successo nel giugno del 2014 quando è stata uccisa la bambina di appena sei anni, confermando l'intero impianto accusatorio. Restano quindi i due imputati Raimondo Caputo e Marianna Fabozzi, i quali andranno sicuramente a processo. Sono state confermate tutte le atrocità che sarebbero state commesse, già dette dalla ragazzina alle assistenti sociali ed ora anche davanti al giudice.

ANTONIO GIGLIO E FORTUNA LOFFREDO NEWS, L’AMICA DEL CUORE E LA PICCOLA TESTIMONE RACCONTANO LA LORO VERITÀ AL GIP IN SEDE DI INCIDENTE PROBATORIO (ULTIME NOTIZIE, OGGI 19 MAGGIO 2016) - Nella giornata di oggi resta centrale il caso di Fortuna Loffredo, la bambina uccisa due anni fa e che rappresenta solo una delle vittime del Parco Verde di Caivano, dopo la precedente morte di Antonio Giglio avvenuta un anno prima. Questa mattina presso il Tribunale di Napoli Nord ad Aversa è proseguito l'incidente probatorio che ha visto protagonista l'amichetta del cuore di Fortuna Loffredo. La bambina, oggi di dieci anni, ha iniziato a parlare a partire dalle ore 14:30 circa, come riporta l'agenzia di stampa AskaNews, e dovrà rispondere alle domande del gip sulle presunte violenze sessuali e sugli ultimi momenti di vita della piccola Fortuna. Proprio il giorno in cui precipitò nel vuoto dall'ottavo piano del palazzo al Parco Verde di Caivano, la Loffredo si era recata a casa dell'amica del cuore a giocare. La giornata sarà piuttosto intensa in quanto proseguirà anche l'audizione alla piccola amica di appena 4 anni e che ieri non era riuscita a parlare a causa della eccessiva stanchezza, portando il gip a rinviare ad oggi la sua testimonianza. Gli interrogatori a carico delle baby testimoni avverranno in una stanza protetta ed in presenza di una psicologa. All'udienza assisteranno - senza essere viste dalle bambine - anche Marianna Fabozzi e Raimondo Caputo, rispettivamente madre e patrigno delle piccole, entrambi in carcere, la prima per aver taciuto sulle presunte violenze compiute dal compagno e il secondo per il presunto omicidio di Fortuna Loffredo. "Hanno ucciso mia nipote. Devono marcire in carcere": con queste parole la nonna della piccola uccisa ha accolto la coppia giunta in Tribunale. Del caso di Fortuna Loffredo che appare sempre più legato a quello di Antonio Giglio, se ne occuperà con le ultime novità la trasmissione dell’ammiraglia Mediaset, Pomeriggio 5, in collegamento con l’inviata presente alle spalle del Tribunale dove è in corso la seconda parte dell’incidente probatorio iniziato ieri.



© Riproduzione Riservata.