BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DANIELA NENNI / Le analogie con la storia di “Roberta” protagonista di Amore Criminale (Video, oggi, 2 maggio 2016)

Daniela Nenni, la donna uccisa a coltellate dall'ex marito insieme al presunto amante: similitudini con la storia di Roberta, protagonista della prima puntata di Amore Criminale.

Amore Criminale Amore Criminale

DANIELA NENNI, LA DONNA UCCISA A COLTELLATE DAL MARITO INSIEME AL PRESUNTO AMANTE: ANALOGIE CON LA STORIA DI “ROBERTA”, PROTAGONISTA DI AMORE CRIMINALE (OGGI, 2 MAGGIO 2016) - Da stasera riparte la nuova stagione di Amore Criminale, il programma di Rai 3 che per sette appuntamenti ci proporrà alcune storie di violenza a scapito di donne, fidanzate e mogli, da parte dei rispettivi compagni. La prima storia è quella di Roberta, una donna che dopo la fine del suo matrimonio con Mauro aveva deciso di voltare pagina e rifarsi una nuova vita. Da ciò che si apprende dal promo della trasmissione, a conquistare nuovamente il cuore di Roberta è Alessandro, amico dell'ormai ex marito il quale, a sua volta, non ha mai realmente accettato la fine della loro relazione. Una volta scoperto il presunto flirt, Mauro deciderà di porre fine alla vita della moglie, uccidendola a coltellate all'interno dell’ascensore del suo ufficio. La stessa fine sarà riservata anche ad Alessandro. La storia di Roberta, protagonista della prima puntata di Amore Criminale, assomiglia incredibilmente a quella di Daniela Nenni, dipendente dell'Inps di Roma e vittima della follia omicida del marito Mauro Micucci. La vicenda risale al settembre del 2014, quando Mauro, accecato dalla gelosia, si recò nell'ufficio nel quale lavorava la donna, uccidendola a coltellate insieme ad Alessandro Santoni, suo presunto amante, esattamente nell'ascensore del palazzo dove i due lavoravano. Dopo aver realizzato quanto commesso, Mauro Micucci chiamò in stato di shock il 112 confessando il duplice delitto. Come riporta Il Fatto Quotidiano, l'assassino reo confesso di Daniela Nenni e del suo presunto amante avrebbe detto all'operatore del 112: "Mia moglie e quell’uomo erano amanti. Non sopportavo che mi tradisse con lui. Quando li ho scoperti insieme in ascensore li ho uccisi". Una volta fermato e portato nella caserma dei Carabinieri della Casilina, il killer avrebbe ammesso di essere ossessionato dalla relazione della moglie con la seconda vittima del duplice omicidio. A confermare la fine della relazione tra Daniela Nenni e Mauro Micucci, qualche giorno dopo la tragedia, fu la figlia oggi ventisettenne dell'assassino, la quale a Il Tempo aveva raccontato come la loro separazione fosse già da tempo nell'aria. Il delitto della dipendente dell'Inps di Roma avrebbe molti elementi in comune con la storia di Roberta che sarà narrata nella puntata odierna di Amore Criminale, ed a quella di centinaia di altre donne vittime di violenze e ossessioni da parte dei propri compagni o, come in questo caso, ormai ex.

CLICCA QUI PER VEDERE IL PROMO DI AMORE CRIMINALE.

© Riproduzione Riservata.