BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

OLINDO E ROSA / Strage di Erba: le novità a Pomeriggio 5 dopo la richiesta della riapertura del caso (Oggi, 2 maggio 2016)

Pubblicazione:lunedì 2 maggio 2016

Olindo e Rosa, Strage di Erba Olindo e Rosa, Strage di Erba

OLINDO E ROSA NEWS, STRAGE DI ERBA: LE PAROLE DI FRIGERIO IN AULA E LE NOVITÀ A POMERIGGIO 5 (ULTIME NOTIZIE, OGGI 2 MAGGIO 2016) - Negli ultimi giorni si è tornati a parlare con sempre maggiore insistenza del caso relativo alla strage di Erba compiuta nel dicembre 2006 e che vedrebbe coinvolti ed attualmente condannati all'ergastolo i due coniugi, Olindo Romano e Rosa Bazzi. Il caso sarò riaffrontato in apertura di settimana anche dalla trasmissione Pomeriggio 5, come annunciato in anteprima dalla stessa padrona di casa che ha in serbo per i suoi telespettatori importanti novità. Prima della nuova puntata, Barbara d’Urso ha trasmesso un filmato storico relativo alle parole di Mario Frigerio, l'unico ad essere scampato alla follia omicida dei due coniugi, il quale in aula riconobbe Olindo e Rosa, indicandoli su richiesta del giudice. Quali nuovi risvolti avrà la vicenda? Nei giorni scorsi i riflettori erano tornati ad accendersi sulla strage di Erba e sui suoi presunti responsabili in quanto i difensori di Olindo e Rosa avevano chiesto la riapertura del caso alla luce della presenza di possibili nuove prove mai analizzate effettivamente dai magistrati e che potrebbero addirittura provare la loro estraneità rispetto ai fatti dei quali sono accusati. A tal proposito Pomeriggio 5 aveva trasmesso nelle passate puntate l'audio delle intercettazioni ambientali che vedevano protagonisti i due coniugi, apparentemente tranquilli. Oltre alle intercettazioni i legali avrebbero chiesto l'analisi su altri elementi mai analizzati, tra cui un accendino ritrovato sul pianerottolo dell'abitazione teatro della strage, un misterioso mazzo di chiavi, un guanto in lattice ritrovato inspiegabilmente nella cameretta del bambino di due anni, Youssef Marzouk ed una macchia di sangue mai identificata ma non appartenente a Olindo e Rosa.



© Riproduzione Riservata.