BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPILLO/ Concertone, scontri, Regeni, se il Primo Maggio non basta più

Pubblicazione:lunedì 2 maggio 2016 - Ultimo aggiornamento:lunedì 2 maggio 2016, 9.41

Infophoto Infophoto

Fare in modo che una festa per il lavoro sia dignitosa nei propri contenuti tremendamente importanti, senza rivendicazioni politiche, senza spranghe e martelli e fumogeni, è un dovere civile importante.  Per di più, dal momento che gran parte dei discorsi sentiti dai palchi o dai microfoni dei giornalisti, riguardavano i giovani e il loro futuro - sono loro i più colpiti dalla piaga della disoccupazione - è doveroso che ci sia la maturità di tutti di mantenere toni e contenuti che non richiamino una giornata di scuola persa o i danni a cose e persone perché mancano i professori a controllare.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
02/05/2016 - Primo maggio festa san Giuseppe lavoratore (claudia mazzola)

Ieri alla messa nell'omelia si è ricordato la dignità del lavoro. Parole sante. Ciò mi ha fatto meditare che i disoccupati ci sono da quando sono nata e prima. I sindacati ci marciano... non manca lavoro, i lavori cambiano!