BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

PEDOFILIA/ Abusi su 12enne adescato su Facebook, il padre manda in coma lo stupratore

Pedofilo adesca minorenne con l'inganno su facebook e lo viuolenta, il padre lo scopre e lo manda in coma  a martellate ecco di cosa si tratta in questa notizia

Immagine di archivioImmagine di archivio

Lo ha ridotto in fin di vita dopo aver scoperto che il figlio di 12 anni era vittima di abusi sessuali da parte di un 19enne. Con l'inganno, come usano molti pedofili, il giovane, Simone Perrino di Brindisi, aveva adescato il 12enne su facebook. Quando il padre ha però scoperto tutto ha aggredito il pedofilo a colpi di martello riducendolo in fin di vita e mandandolo in coma. A scoprire tutto per prima la madre leggendo la chat del figlio. E' successo lo scorso agosto, ma la notizia è stata resa nota solo adesso: tutti e due, il padre del ragazzino e il violentatore sono stati arrestati per motivi diversi e oggi si trovano ai domiciliari. L'inganno funzionava così: Simone Perrino aveva un profilo falso intestato a una donna, i due si sono incontrati e poi il giovane ha abusato diverse volte del ragazzino con la promessa che gli avrebbe fatto incontrare la donna inesistente.

© Riproduzione Riservata.