BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ULTIME NOTIZIE / Ultim’ora, oggi: Aereo scomparso EgyptAir, fumo a bordo e pista terrorismo (21 maggio 2016)

Pubblicazione:sabato 21 maggio 2016 - Ultimo aggiornamento:sabato 21 maggio 2016, 12.33

Infophoto Infophoto

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, SABATO 21 MAGGIO 2016 (ULTIM’ORA). AEREO EGYPTAIR, FUMO A BORDO - Gli investigatori continuano a cercar tra i resti del relitto per l’aereo EgyptAir scomparso dai radar due giorni fa e ritrovato, con alcuni resti e non ancora l’intero relitto, al largo dell’Isola di Karpathos (270 km sud da Creta e 200km nord da Alessandria). Gli investigatori francesi - il volo era Parigi-Il Cairo - hanno confermato la presenza di fumo in diverse parti dell’aereo prima che precipitasse nel mare con 66 persone a bordo ma le cause sono ancora purtroppo del tutto ignote. Ovvio che la pista terrorismo cresce sempre di più con la conferma del fumo a bordo, ma resta ancora aperto il problema della mancanza di rivendicazioni terroristiche in queste 48 ore. Valigie, resti umane e rottami, solo questo finora è stata trovate ma sparso in quella zona del Mediterraneo,. bastevoli per confermare come l’aereo EgyptAir sia precipitato. Il ministro Ayrault poco fa ha dichiarato da Parigi, “con portavoce dell’Egitto siamo impegnati a cercare la assoluta verità dei fatti”.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, SABATO 21 MAGGIO 2016 (ULTIM’ORA). SONDAGGI PRE-ELEZIONI, RAGGI AVANTI A ROMA, SALA VINCENTE A MILANO - Tra due settimane i cittadini di oltre 1.300 comuni saranno chiamati al voto, e già impazzano sulla stampa i sondaggi relativamente ai centri più grandi. In questo contesto scalpore fa il risultato che proviene dal comune di Roma, in cui oltre il 30% di elettori è orientata a votare la candidata del M5S Virginia Raggi, per l'avvocato esponente "dell'antipolitica romana", quasi certo il superamento del primo turno. Milano invece sembrerebbe vedere un testa a testa tra Sala, (leggermente in testa) candidato unitario del PD e Stefano Parisi, espressione del centro destra. Importante invece il vantaggio di De Magistris a Napoli, con l'ex magistrato quasi sicuro della riconferma alla guida della città.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, SABATO 21 MAGGIO 2016 (ULTIM’ORA). PANNELLA, OGGI I FUNERALI LAICI - Marco Pannella nella sua vita ha sempre fatto da precursore in molte battaglie politiche, battaglie portate avanti con l'intenzione di unire i cittadini italiani, la stessa unione che l'esponente radicale sta ottenendo dopo la sua morte. Importanti e trasversali, infatti, le manifestazione di stima che in queste ore stanno giungendo ai familiari. Da Renzi a Berlusconi, da Vasco Rossi a Mariotto Segni, giusto per citarne qualcuno. Ma la stima verso Pannella travalica i confini nazionali, e vede la partecipazione anche di persone di spessore estremo, come il Dalai Lama o finanche Papa Francesco. Soprattutto il pontefice ha voluto sottolineare come Pannella ha incarnato l'ideale del combattente, un combattente che pur all'interno di battaglie non condivise dalla chiesa cattolica, meritava una "ammirazione estrema".

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, SABATO 21 MAGGIO 2016 (ULTIM’ORA). SENTENZA STORICA SULL’URANIO IMPOVERITO - Ministero della difesa condannato a risarcire la famiglia di un soldato italiano, morto dopo il suo rientro da una missione in Bosnia avvenuta tra il 1998 e il 1999. La Corte d’Appello di Roma ha riconosciuto infatti la condotta del Ministero "omissiva", per non aver messo in atto "azioni protettive" nei confronti del caporalmaggiore della Brigata Sassari, Salvatore Vacca. Vacca era morto a soli 23 anni nel 1999, per leucemia linfoblastica acuta, malattia legata direttamente all’esposizione di munizioni contenenti uranio impoverito. La sentenza ha fissato un risarcimento da versare ai genitori del giovane soldato di circa due milioni di euro, a questi vanno aggiunti le eventuali rivalutazioni monetarie.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, SABATO 21 MAGGIO 2016 (ULTIM’ORA). AEREO SCOMPARSO, MISTERO SULLE CAUSE - Nonostante alcuni pezzi di carlinga sono state ritrovate dai soccorritori, non sembrano esserci novità riguardo alla causa che ha portato all’inabissamento dell’aereo dell’Egyptair, precipitato ieri nel mar Mediterraneo al largo dell’isola di Creta. Le operazioni tendono al ritrovamento delle due scatole nere dell’aereo, ma la paura dei soccorritori è che esse possano essersi inabissate insieme alla carlinga dell’Airbus 320. Delle ricerche si è interessata anche l’Agenzia Spaziale Europea, che tramite i suoi satelliti ha permesso lo spostamento della zona di ricerca una quarantina di chilometri a Est, rispetto a dove inizialmente si pensava l’aereo fosse precipitato, l’ESA infatti analizzando le immagini provenienti dai satelliti ha notato una vasta zona di mare sulla quale erano evidenti tracce di carburante. La notizia comunicata ai soccorritori ha di fatto permesso di individuare con esattezza la zona della tragedia.



© Riproduzione Riservata.