BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ANTONIO GIGLIO E FORTUNA LOFFREDO / News Caivano, il padre di Chicca chiede di poter accedere alle immagini satellitari (Oggi, 22 maggio 2016)

Pubblicazione:domenica 22 maggio 2016 - Ultimo aggiornamento:domenica 22 maggio 2016, 17.27

Antonio Giglio Antonio Giglio

ANTONIO GIGLIO E FORTUNA LOFFREDO, NEWS: IL PADRE DI CHICCA PROCEDE NELLE SUE INDAGINI PERSONALI ALLA RICERCA DELLA VERITÀ (ULTIME NOTIZIE, OGGI 22 MAGGIO 2016) - Nei prossimi giorni sapremo se il pm della procura di Napoli Nord ha accettato o meno la richiesta di riesumazione della salma della piccola Fortuna Loffredo. La medesima richiesta era stata avanzata anche in merito alla morte di Antonio Giglio, avvenuta nelle medesime circostanze al Parco Vedere di Caivano, ma in quella occasione il pm non aveva disposto alcun accertamento. In attesa di scoprire come proseguiranno le indagini sui due casi, il padre della piccola Chicca, Pietro Loffredo, ha deciso di procedere in una sua personale inchiesta ed a tal fine chiederà prossimamente di poter accedere alle immagini riprese dai satelliti, come riporta Quotidiano.net. Attraverso il suo avvocato Angelo Pisani, il padre di Fortuna ha asserito: "Nel caso di Yara Gambirasio e di Trifone e Teresa uccisi a Pordenone la visione satellitare ha dato un contributo alle indagini. Quell’edificio è molto visibile dall’alto, quindi si può avere un aiuto su quanto realmente accaduto".

ANTONIO GIGLIO E FORTUNA LOFFREDO NEWS, NEI PROSSIMI GIORNI SARÀ DEPOSITATA LA RICHIESTA DI RIESUMAZIONE DEL CORPO DI CHICCA: ECCO COSA POTREBBE SVELARE (ULTIME NOTIZIE, OGGI 22 MAGGIO 2016) - Le indagini sui casi di Antonio Giglio e Fortuna Loffredo procedono senza sosta anche alla luce delle possibili novità che potrebbero accadere nei prossimi giorni. Il pm di Napoli Nord, infatti, avrà l'ultima parola sulla richiesta di riesumazione del corpicino della piccola Chicca, la bambina precipitata dal palazzo del Parco Verdi di Caivano e morta nelle medesime modalità accadute un anno prima ad Antonio Giglio. La richiesta, secondo quanto reso noto dal Quotidiano.net, verrà depositata tra domani e martedì dai legali della famiglia Loffredo. Se accettata, cosa potrebbe svelare questa operazione, seppur dolorosa? Tre sono i profili che potrebbero essere maggiormente chiariti: la possibile presenza di liquido seminale sul corpo e/o sui vestiti di Fortuna, possibili tracce di Dna sotto le unghie della bambina ed infine tracce di droga sul corpicino di Chicca. L'eventuale riesumazione, in caso di esiti positivi, potrebbe contribuire ad una importantissima svolta nelle indagini che vedono attualmente in carcere Raimondo Caputo, presunto assassino-orco di Fortuna Loffredo e compagno della madre di Antonio Giglio.

ANTONIO GIGLIO E FORTUNA LOFFREDO, NEWS CAIVANO: RICHIESTA LA RIESUMAZIONE DEL CORPO DI CHICCA (OGGI, 22 MAGGIO 2016) - Le dichiarazioni delle baby testimoni nel caso dei piccoli Antonio Giglio e Fortuna Loffredo hanno rivelato diversi elementi importanti ed in base a questi il legale dei Loffredo ha deciso di richiedere la riesumazione del corpo della bambina. Un nuovo esame tossicologico potrebbe fornire, riferisce Il Fatto Quotidiano, alcune prove aggiuntive sull'assassino materiale di Fortuna. Durante gli interrogatori svoltisi nei giorni scorsi, una delle bambine e sorellina di Antonio avrebbe affermato di aver visto Chicca stordita. Poco dopo, la bambina sarebbe salita all'ottavo piano in compagnia di Raimondo Caputo, indagato con l'accusa di violenza sessuale ed omicidio. La riesumazione permetterebbe di rilevare eventuale DNA al di sotto delle unghie della bambina, dato che secondo la testimonianza si sarebbe ribellata al suo assassino. Verranno posti al vaglio anche gli indumenti che indossava Fortuna al momento della caduta: su questi potrebbero trovarsi infatti tracce biologiche o seminali. "Bisogna verificare quale sia stato l'impatto della caduta dall'ottavo piano sulle ossa", spiega l'avvocato Angelo Pisani, "poiché molto possono rivelare questo tipo di analisi sul mondo in cui la bambina è precipitata". Questo particolare si potrebbe ricondurre anche alla preoccupazione manifestata da Raimondo Caputo sul ritrovamento di tracce biologihe che potessero dimostrare un suo coinvolgimento nella morte della piccola Fortuna Loffredo



© Riproduzione Riservata.