BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Ponte 2 giugno/ Allerta Meteo Milano, allarme maltempo e previsioni: nubifragio, esondato il Lambro, Seveso sorvegliato (news, oggi 30 maggio 2016)

Allerta meteo, previsioni del tempo ponte 2 giugno: Ultime notizie oggi, 30 maggio 2016. Annuvolamenti e precipitazioni su tutto il nord, sole e schiarite invece al centro e al sud.

Termometro - Infophoto Termometro - Infophoto

Verso il ponte del 2 giugno il meteo non si mette nel mondo migliore: allerta meteo in tutto il nord Italia, specie in Lombardia e Piemonte dove stamattina si sono abbattuti intensi nubifragi. Situazione più critica a Milano dove l’allarme maltempo ha messo in ginocchio per tre ore almeno una città intera, tra trasporti, scuole evacuate e interi quartieri con allagamenti nei palazzi e nei negozi. Il nubifragio durato in tutto tre ore questa mattina ha raggiungo il poco felice record, come segnala Centro Meteo Epson, di 90 litri al metro quadro di pioggia caduti, pari alla quantità che mediamente scende in tutto il mese di maggio. Il Lambro è esondato mente il Seveso è tenuto sotto stretta sorveglianza: «è stata raggiunta la soglia di pre-allarme per il Seveso», scrive il Comune di Milano su Twitter dopo aver mandato varie squadre id tecnici sul posto tra via Ornato e via Valfurva per tutte le verifiche del caso.

Mattina complessa a Milano per l’allerta meteo: Lambro esondato, il contrario di quanto detto stamattina dal Comune nelle prime indicazioni: il nubifragio ha colto tutti di sorpresa e i livelli dei fiumi sono improvvisamente saliti fino a esondare il primo, e il Seveso in condizione di allarme per le prossime ore. Le previsioni nelle prossime ore indicano ancora pioggia, nonostante il timido sole uscito in queste ore a Milano, ma comunque non con la violenza e forza vista questa mattina sotto nella città sotto la Madonnina. Nubifragio di due ore si è abbattuto creando pozze e laghi incredibili nelle strade, con forti disagi sia in strutture pubbliche - è stata evacuata una scuola in via Angelo Mauri - ma anche per i traporti, con il caos in metro Verde M2 e anche M5 Lilla, chiusa per un tratto da Domodossola e Portello, riaperto solo un’ora fa. Il Lambro è esondato vicino al Parco omonimo che ha visto l’acqua arrivare fino alla sede della Fondazione Exodus di Don Mazzi, che si trova a due isolati dal Parco Lambro. Vigili del fuoco e Protezione Civile al lavoro per sistemare al più breve i disagi che già in queste ultime due ore sono diminuiti.

Nubifragio su Milano, allerta meteo al nord e previsioni non eccelse per il ponte del 2 giugno: notizie sicuramente non eccelse per i prossimi giorni per tutti i vacanzieri che provano il grande ponte oppure anche per i lavoratori che rimarranno in città con il brutto tempo che almeno fino a giovedì non dovrebbe migliorare. Questa mattina la città lombarda è rimasta sotto una grandinata e nubifragio incredibile, con fulmini e tuoni che hanno accompagnato i cittadini intenti ad andare al lavoro. Al momento la pioggia continua ma con meno frequenza e come di norma scoppia l’allarme fiumi, con il Seveso e il Lambro che vanno sempre monitorati durante le emergenze del maltempo. Ebbene, stando alle indicazioni del Comune, non ci sarebbero al momento problemi visto che seppure la città è sotto nubifragio, la pioggia non è invece così battente su bacini dei fiumi che dunque rimangono su livelli bassi. Il monitoraggio è comunque attivo ma al momento non ci sono particolari problemi di emergenza.

Il ponte del 2 giugno inizia con maltempo sparso sul nord dell'Italia dove non cessa l'allerta meteo. La pioggia si vedrà su tutte le Alpi con anche temporali importanti. A iniziare però dalla Toscana e dall'Emilia Romagna, si prevede sole con un po' di nebbia sull'alta Calabria e sulla bassa Puglia. Sole sulle isole e anche su tutte le altre regioni del sud. Si prevede temperatura minima di undici gradi a Potenza mentre la massima la troviamo a ventisei a Catanzaro. Nella notte invece il cielo tenderà a schiarirsi con le precipitazioni che continueranno costanti però sulle Alpi soprattutto tra Piemonte, Lombardia e Trentino Alto Adige. Il lento e progressivo miglioramento del tempo invece si vedrà solo a partire da metà settimana andando a rovinare il ponte del 2 giugno soprattutto per chi abita al nord.

© Riproduzione Riservata.