BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANTA GIOVANNA D’ARCO / Santo del giorno, il 30 maggio la Chiesa celebra la Pulzella d'Orléans

Pubblicazione:

(InfoPhoto)  (InfoPhoto)

SANTA GIOVANNA D’ARCO, SANTO DEL GIORNO: IL 30 MAGGIO SI CELEBRA SANTA GIOVANNA D’ARCO - Santa Giovanna D'Arco si celebra il 30 maggio. Venne beatificata nel 1909 da papa Pio X e canonizzata da papa Benedetto XV nel 1920. Santa Giovanna D'Arco nacque nel 1412 a Domremy un piccolo paese della Lorena, da una famiglia di poveri contadini. Animata sin dalla più tenera età da una solida fede religiosa, appena tredicenne inizia a sentire le "voci", talvolta accompagnate dalla visione di S. Michele Arcangelo, colui che secondo la tradizione scacciò Lucifero dal Paradiso. In seguito a tali visioni decide di far voto di castità e mettersi al servizio di Dio. Gli anni in cui visse santa Giovanna D'Arco, coincisero con un periodo di grande sofferenza per la Francia, devastata dalla guerra dei cento anni che la opponeva all'Inghilterra. Nelle sorti della guerra, la giovane santa svolse un ruolo decisivo: infatti nel 1429, quando Orleans era da diversi mesi cinta d'assedio, le "voci" comandarono a santa Giovanna D'Arco di incontrare il Delfino di Francia, Carlo. Santa Giovanna D'Arco dovette superare l'opposizione dei generali di Carlo e dalla sua stessa famiglia, ma alla fine il Delfino la ricevette a Chinon. Inizialmente Carlo fu diffidente nei suoi confronti, ma dopo averla fatta esaminare da esperti teologi e averne comprovato la fede, le concesse di guidare una spedizione a sostegno di Orléans difesa da Jean de Dunois detto il Bastardo d'Orléans. L'ingresso di santa Giovanna D'Arco nell'esercito fu accolto non senza ostilità: in molti ritennero disdicevole prendere ordini da una donna e in più la giovane pretese dai soldati che si dedicassero alla preghiera ed evitassero bestemmie e atti di violenza gratuita. Nonostante queste premesse, grazie alla sua fede e al suo carisma, santa Giovanna D'Arco si guadagnò la fiducia delle truppe che le attribuirono il soprannome di Pulzella d'Orléans. La città fu liberata l'otto maggio 1429. Dopo questa vittoria e quella successiva di Patay si aprì la strada per la consacrazione a Reims del Delino. Santa Giovanna D'Arco assistette alla cerimonia seduta accanto al re e ciò le causò le invidie dei nemici e pose le premesse per la sua caduta in disgrazia. Infatti, pochi mesi dopo, durante l'assedio di Compiègne, a seguito del tradimento dei generali francesi, la pulzella fu catturata dai borgognoni alleati degli inglesi. In seguito fu ceduta agli inglesi dietro pagamento di diecimila lire tornesi e fu condotta a Rouen dove fu accusata di eresia e condannata al rogo. Mori il 30 maggio 1431. 

SANTA GIOVANNA D’ARCO SANTO DEL GIORNO: FESTE A LEI DEDICATE - In Francia, dove santa Giovanna D'Arco è patrona nazionale, si tengono numerose celebrazioni in suo onore. A Rouen, luogo in cui la Pulzella trovò la morte, si tiene una festa che ne commemora il rogo. Oltre che da funzioni religiose, la città é animata dal mercato medievale, da sfilate in costume e serate musicali. Altre manifestazioni in suo onore si svolgono l'8 maggio, giorno dell'anniversario della liberazione di Orléans e festa nazionale dei francesi. 

SANTA GIOVANNA D’ARCO SANTO DEL GIORNO: PATRONA DI ORLEANS - Proprio a Orléans santa Giovanna D'Arco è venerata come santa patrona della città. A circa di 100 km da Parigi, Orléans è capoluogo del dipartimento del Loiret. La città fu danneggiata durante la seconda guerra mondiale, tuttavia il centro storico, dominato dalla cattedrale gotica di Sainte-Croixe, ha conservato la sua configurazione originale. Il simbolo della città è costituito dalla suggestiva Place du Martroi. Nella piazza oltre a un fontana in stile moderno, troneggia una splendida statua equestre raffigurante santa Giovanna D'Arco

I SANTI E I BEATI DEL 30 MAGGIO - Altri santi: San Ferdinando III, re di Castiglia e Leon. Sant' Anastasio di Pavia, vescovo. Santi Basilio ed Emmelia. Santa Dinfna, vergine e martire. Santi Gavino, Proto e Gianuario, martiri di Porto Torres. San Luca Kirby, sacerdote e martire. Beato Otto Neururer, sacerdote e martire. San Giuseppe Marello, vescovo.



© Riproduzione Riservata.