BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ANTONIO GIGLIO / News, la rabbia della nonna: "Penso sia stata Marianna a buttarlo giù" (Oggi, 5 maggio 2016)

Pubblicazione:giovedì 5 maggio 2016

Antonio Giglio Antonio Giglio

ANTONIO GIGLIO NEWS, DOPO IL CASO DI FORTUNA LOFFREDO I PARENTI DEL BAMBINO CHIEDONO GIUSTIZIA. LA RABBIA DELLA NONNA A POMERIGGIO 5 (ULTIME NOTIZIE, OGGI 5 MAGGIO 2016) - Dopo la svolta relativa alla morte di Fortuna Loffredo, inevitabilmente gli inquirenti sono ritornati ad indagare anche su quella di Antonio Giglio, il bambino morto un anno prima, nelle medesime modalità in cui avvenne il delitto di Fortuna. Antonio volò da un balcone del medesimo palazzo al Parco Verde di Caivano ed a distanza di tre anni dalla sua morte, il padre Gennaro e l'intera famiglia ha chiesto a gran voce che sia fatta chiarezza anche sulla vicenda relativa al bambino. “Voglio solo sapere la verità, voglio giustizia per mio figlio e se qualcuno continua ad agire indisturbato in quel palazzo e fa male ad altri bambini deve essere fermato dai carabinieri”, ha dichiarato nelle ultime ore sul quotidiano Il Mattino il padre di Antonio. Intanto, la trasmissione Pomeriggio 5 è tornata proprio oggi a parlare del giallo di Fortuna dando spazio in modo particolare ai parenti di Antonio Giglio. In collegamento da Caivano ha preso la parola la nonna Dora, madre di Gennaro. A detta della donna, la morte del piccolo nipote sarebbe avvenuta scivolando dalle braccia della madre mentre guardava un elicottero. Una versione, quella fornita alla famiglia del piccolo, che però non ha mai pienamente convinto. Come sappiamo, la madre di Antonio era Marianna Fabozzi, compagna di Raimondo Caputo, il presunto assassino di Fortuna Loffredo. Anche Marianna da ieri è finita in manette per aver violato le regole dei domiciliari. Sulla donna, la nonna di Antonio ha commentato, in diretta tv a Pomeriggio 5: "Come ha potuto fare una cosa del genere e dire bugie, dire che era caduto da solo...?". In merito alle dinamiche della morte di Giglio, ha poi aggiunto: "Adesso penso che sia stata lei (Marianna, ndR) a buttarlo dal balcone, dopo il fatto di Fortuna. Perché queste anime innocenti hanno subito tutto questo?". Nei giorni scorsi il padre di Antonio aveva chiesto la riesumazione del corpicino al fine di confermare eventuali abusi a suo carico, ma ciò non è stato possibile in quanto sarebbe trascorso troppo tempo dalla sua morte e non sarebbero più presenti eventuali tracce di violenze. Il nonno della piccola vittima però non si arrende ed ai microfoni della trasmissione di Canale 5 ha lanciato un appello: "Io voglio solo giustizia e basta, non aggiungo altro". Prima di chiudere il collegamento è intervenuta anche la zia di Giglio che ha commentato, distrutta dal dolore: "Quello che hanno fatto a mio nipote e a Fortuna lo devono pagare e anche tutti quelli che sapevano e non hanno parlato".



© Riproduzione Riservata.