BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ISABELLA NOVENTA / News, trovare il corpo resta l’obiettivo primario del fratello Paolo (Oggi, 5 maggio 2016)

Pubblicazione:giovedì 5 maggio 2016 - Ultimo aggiornamento:venerdì 6 maggio 2016, 10.36

Isabella Noventa Isabella Noventa

CLICCA QUI PER IL GIALLO DI ISABELLA NOVENTA, LE NOVITÀ AGGIORNATE AL 6 MAGGIO 2016

 

ISABELLA NOVENTA NEWS, LE PAROLE DEL FRATELLO PAOLO DOPO L’ULTIMA SVOLTA: OBIETTIVO PRIMARIO RESTA TROVARE IL CORPO DELLA SEGRETARIA (ULTIME NOTIZIE, OGGI 5 MAGGIO 2016) - Il giallo di Isabella Noventa sarebbe giunto ad un punto cruciale. Dopo l'iscrizione nel registro degli indagati del maresciallo Giuseppe Verde, compagno di Debora Sorgato, qualcosa sembra muoversi in merito al delitto della segretaria. Ne sarebbe convinto l'avvocato Balduin, per il quale questo avrebbe rappresentato un passo in avanti verso la verità. A sperare ciò è anche Paolo Noventa, fratello della vittima: "Io non credo che lui sappia dove si trovi il corpo Isabella, è pur sempre un maresciallo dei carabinieri non un delinquente, ma magari può non aver detto o aver omesso elementi utili alle indagini", ha asserito a La Nuova di Venezia e Mestre. La svolta, dunque, potrebbe giungere da qualche particolare e nuovo elemento che il maresciallo avrebbe finora tenuto per sé. Sebbene non abbia intenzione di accusare nessuno, Paolo Noventa ha ricordato quale sia l'obiettivo primario suo e della sua famiglia: "Al di là di tutto trovare Isabella rimane per noi il primo obiettivo. Certo, sarei interessato anche a capire il movente di questo delitto, capire il perché quei tre sono arrivati a fare una cosa del genere, ma finché non si sa niente è meglio che non ci pensi se no in me cresce solo un enorme rabbia", ha chiosato.

ISABELLA NOVENTA NEWS, I DUBBI SU FREDDY SORGATO E SULLA SUA ATTIVITÀ DI AUTOTRASPORTATORE (ULTIME NOTIZIE, OGGI 5 MAGGIO 2016) - Nelle ultime ore, le indagini sul giallo di Isabella Noventa vertono in particolare sulle analisi patrimoniali relative a Freddy Sorgato. I sospetti degli inquirenti si concentrano in particolare sul tenore di vita di Freddy particolarmente alto rispetto alle reali possibilità economiche derivanti dal lavoro come autotrasportatore di gasolio. Come rivela il quotidiano La Nuova di Venezia e Mestre, infatti, i dubbi si concentrerebbero ora sul camion della Q8 guidato dal presunto assassino di Isabella Noventa. Le domande della Finanza riguarderebbero proprio l'uso del mezzo: Freddy usava il camion anche fuori gli orari di lavoro? Trasportava carburante in proprio? Ciò che si apprende è che a differenza degli altri dipendenti, Sorgato era solito portare il camion a casa. Ora gli investigatori starebbero cercando le risposte ai loro dubbi al fine di capire anche da dove provenisse il consistente patrimonio gestito dall'uomo e dalla sua famiglia.

ISABELLA NOVENTA NEWS, PERQUISIZIONI IN CORSO DELLA FINANZA PRESSO LO STABILIMENTO NEL QUALE LAVORAVA FREDDY SORGATO (ULTIME NOTIZIE, OGGI 5 MAGGIO 2016) - Gli inquirenti che lavorano al giallo di Isabella Noventa, hanno intenzione di far luce su ogni aspetto legato ai presunti assassini della segretaria. Per tale ragione, nella giornata di lunedì scorso la Guardia di Finanza ha compiuto un blitz nell'azienda dove lavorava Freddy Sorgato, in carcere per l'omicidio premeditato di Isabella Noventa, come rivelato da La Nuova di Venezia e Mestre. Si è trattato di una ulteriore indagine compiuta nell'ambito dei numerosi accertamenti sulla situazione patrimoniale dell'uomo. A non tornare, infatti, sarebbe il suo alto tenore di vita rispetto allo stipendio che oscillava mensilmente tra i 1700 ed i 1800 euro. Freddy aveva altre fonti di reddito? La Finanza avrebbe chiesto ai responsabili dello stabilimento Q8 la copia del contratto di Freddy e tutti gli atti relativi alla sua attività lavorativa, a partire dai movimenti che conduceva con il camion utilizzato per trasportare gasolio.

ISABELLA NOVENTA NEWS: LE POSIZIONI DI GIUSEPPE VERDE E DOLORES ROSSI, COMPAGNO DI DEBORA E MADRE DEI DUE SORGATO (ULTIME NOTIZIE, OGGI 5 MAGGIO 2016) - La trasmissione Chi l'ha visto?, nella puntata di ieri è tornata ad occuparsi del giallo di Isabella Noventa, la segretaria uccisa quasi quattro mesi fa in circostanze ancora non del tutto chiare. Il programma ha posto l'accento su due personaggi entrati di recente nella vicenda e legati ai fratelli Sorgato: il maresciallo Giuseppe Verde, di recente indagato e compagno di Debora, e Dolores Rossi, madre dei due presunti assassini ora in carcere. In merito al maresciallo, indagato per violazione del segreto d'ufficio e accesso abusivo alla banca dati, come riporta Urban Post sarebbe emersa una importante novità: dal suo armadietto non sarebbe stato riscontrato nulla di rilevante in merito al giallo di Isabella Noventa. Dolores Rossi, madre di Freddy e Debora Sorgato, secondo le ultime indiscrezioni potrebbe invece aver saputo qualcosa in merito al delitto. Di certo apprendiamo che la donna attualmente è colei incaricata di occuparsi del figlio di Debora e del patrimonio dei due figli in carcere. Giuseppe Verde e Dolores Rossi potrebbero avere ricoperto un ruolo attivo anche nel delitto della segretaria?

ISABELLA NOVENTA, NEWS: RICERCHE DEL CORPO IN CORSO, SI TROVA DAVVERO NEL LAGO DI PADOVA? (ULTIME NOTIZIE, OGGI 5 MAGGIO 2016) - Continua l'impegno degli inquirenti che indagano al giallo di Isabella Noventa, in riferimento alla ricerca del corpo della donna, elemento chiave il quale potrebbe fornire finalmente numerose risposte. Da ieri si è assistito ad un primo importante sopralluogo da parte dei vigili del fuoco nella zona del lago di Padova e nelle sue acque. E' lì, come ricorda Today.it, che secondo l'autore anonimo della lettera inviata all'avvocato Balduin, Freddy Sorgato si sarebbe liberato del cadavere della donna, per il cui omicidio oltre a lui restano in carcere anche la sorella Debora e l'ex amante Manuela Cacco. Le nuove ricerche daranno finalmente gli attesi frutti? Lo scopriremo solo in seguito agli esiti delle nuove operazioni in corso e che potrebbero finalmente contemplare la tanto agognata svolta, nonostante Freddy sia convinto che gli inquirenti non riusciranno mai a trovare il corpo di Isabella Noventa.

ISABELLA NOVENTA NEWS, IL FRATELLO PAOLO CHIEDE AIUTO AL MARESCIALLO INDAGATO (LTIME NOTIZI OGGI, 5 MAGGIO 2016) - Parla ancora il fratello di Isabella Noventa, Paolo, ai taccuini del quotidiano la Nuova Venezia e confida una sorta di appello-preghiera per il maresciallo Giuseppe Verde: il militare ex compagno di Debora Sorgato, ora indagato ufficialmente dalla Procura di Padova, potrebbe fornire elementi utili alle indagini secondo il fratello disperato della vittima innocente. «Spero che il carabiniere adesso che è indagato possa fornire elementi utili a trovare il corpo di mia sorella. Io non credo che lui sappia dove si trovi il corpo di Isabella, è pur sempre un maresciallo dei carabinieri non un delinquente, ma magari può non aver detto o aver omesso elementi utili alle indagini». Secondo Paolo Noventa il fu compagno di Debora Sorgato, anche lei in carcere e accusata di aver trafugato il corpo e ucciso la povera segretaria padovana, può ripensare a qualche discorso tra lui e Debora e ricordare qualche particolare, «qualche nuovo elemento che possa essere utile a ridare indietro a me, ma sopratutto a mia madre, il corpo di Isabella». Sempre il fratello di Isabella Noventa intanto prosegue le ricerche personali del corpo della donna, con un sopralluogo al laghetto indicato dalla lettera anonima arrivata all’avvocato Balduin che però non ha fornito alcun nuovo elemento «Al di là di tutto trovare Isabella rimane per noi il primo obiettivo. Certo, sarei interessato anche a capire perché quei tre sono arrivate a fare una cosa del genere, ma finché non si sa niente è meglio che non ci pensi se no in me cresce solo un’enorme rabbia».

ISABELLA NOVENTA NEWS, PARLA L’AVVOCATO BALDUIN SECONDO IL QUALE IL COMPAGNO DI DEBORA SORGATO “SA TUTTO E DEVE PARLARE CON GLI INQUIRENTI” (ULTIME NOTIZIE, OGGI 5 MAGGIO 2016) - Il giallo di Isabella Noventa, la segretaria di Albignasego uccisa nella notte tra il 15 ed il 16 gennaio scorso, potrebbe presto concedere la prima decisiva svolta capace di avvicinare gli inquirenti verso l'attesa verità. Ne sarebbe convinto l'avvocato Gian Mario Balduin che dall'inizio del delitto difende la famiglia Noventa, il quale è intervenuto ieri nel corso della trasmissione Uno Mattina per commentare gli ultimi risvolti. L'inchiesta sul delitto di Isabella e che vede in carcere i fratelli Sorgato (Freddy e Debora) e la tabaccaia veneziana Manuela Cacco, contempla ora un nuovo indagato, Giuseppe Verde, maresciallo dei Carabinieri e compagno di Debora Sorgato. Per l'avvocato Balduin, il nuovo avviso di garanzia rappresenterebbe uno spiraglio importante nel giallo sulla morte di Isabella Noventa nonché un passo decisivo verso la svolta. L'uomo sarebbe stato indagato per violazione del segreto d'ufficio e accesso abusivo alla banca dati dopo la perquisizione dei giorni scorsi durante la quale, come riporta Urban Post, sarebbe stato utilizzato anche lo strumento del luminol. Balduin, in merito al ruolo del maresciallo nel delitto della segretaria non avrebbe alcun dubbio: "Secondo me Verde sa tutto e deve parlare con gli inquirenti". A sua detta, sembrerebbe alquanto improbabile che l'uomo non fosse a conoscenza del coinvolgimento della compagna Debora Sorgato nell'uccisione di Isabella Noventa e per tale ragione potrebbe custodire numerosi segreti sul caso. Sebbene la difesa di Freddy Sorgato abbia smentito le ultime voci secondo le quali il suo assistito si sarebbe vantato in carcere delle difficoltà degli inquirenti legate alle ricerche del corpo di Isabella Noventa, Balduin è tornato sull'argomento ribadendo: "Sono venuto a sapere da fonti vicine alla polizia giudiziaria che sia Freddy che la madre, e Manuela Cacco, stanno dicendo che tanto non troveremo mai il corpo di Isabella Noventa, ma attenzione: secondo me abbiamo imboccato la strada giusta, ora che Verde è indagato…". Un'altra possibile svolta potrebbe derivare anche dal sopralluogo avutosi ieri nel lago di Padova e che ha visto impegnati i Vigili del Fuoco, i quali potrebbero presto tornare ad organizzare nuove ricerche, anche alla luce delle indicazioni contenute nella missiva anonima ricevuta dallo stesso avvocato Balduin.

ISABELLA NOVENTA NEWS, PARLA L’AVVOCATO BALDUIN SECONDO IL QUALE IL COMPAGNO DI DEBORA SORGATO “SA TUTTO E DEVE PARLARE CON GLI INQUIRENTI” (ULTIME NOTIZIE, OGGI 5 MAGGIO 2016) - Il giallo di Isabella Noventa, la segretaria di Albignasego uccisa nella notte tra il 15 ed il 16 gennaio scorso, potrebbe presto concedere la prima decisiva svolta capace di avvicinare gli inquirenti verso l'attesa verità. Ne sarebbe convinto l'avvocato Gian Mario Balduin che dall'inizio del delitto difende la famiglia Noventa, il quale è intervenuto ieri nel corso della trasmissione Uno Mattina per commentare gli ultimi risvolti. L'inchiesta sul delitto di Isabella e che vede in carcere i fratelli Sorgato (Freddy e Debora) e la tabaccaia veneziana Manuela Cacco, contempla ora un nuovo indagato, Giuseppe Verde, maresciallo dei Carabinieri e compagno di Debora Sorgato. Per l'avvocato Balduin, il nuovo avviso di garanzia rappresenterebbe uno spiraglio importante nel giallo sulla morte di Isabella nonché un passo decisivo verso la svolta. L'uomo sarebbe stato indagato per violazione del segreto d'ufficio e accesso abusivo alla banca dati dopo la perquisizione dei giorni scorsi durante la quale, come riporta Urban Post, sarebbe stato utilizzato anche lo strumento del luminol. Balduin, in merito al ruolo del maresciallo nel delitto della segretaria non avrebbe alcun dubbio: "Secondo me Verde sa tutto e deve parlare con gli inquirenti". A sua detta, sembrerebbe alquanto improbabile che l'uomo non fosse a conoscenza del coinvolgimento della compagna Debora Sorgato nell'uccisione della Noventa e per tale ragione potrebbe custodire numerosi segreti sul caso. Sebbene la difesa di Freddy Sorgato abbia smentito le ultime voci secondo le quali il suo assistito si sarebbe vantato in carcere delle difficoltà degli inquirenti legate alle ricerche del corpo di Isabella, Balduin è tornato sull'argomento ribadendo: "Sono venuto a sapere da fonti vicine alla polizia giudiziaria che sia Freddy che la madre, e Manuela Cacco, stanno dicendo che tanto non troveremo mai il corpo di Isabella, ma attenzione: secondo me abbiamo imboccato la strada giusta, ora che Verde è indagato…". Un'altra possibile svolta potrebbe derivare anche dal sopralluogo avutosi ieri nel lago di Padova e che ha visto impegnati i Vigili del Fuoco, i quali potrebbero presto tornare ad organizzare nuove ricerche, anche alla luce delle indicazioni contenute nella missiva anonima ricevuta dallo stesso avvocato Balduin.



© Riproduzione Riservata.