BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FORTUNA LOFFREDO / News, i genitori querelano Corrado Augias, lui replica: "Li perdono" (Oggi, 6 maggio 2016)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Fortuna Loffredo  Fortuna Loffredo

CLICCA QUI PER LEGGERE GLI AGGIORNAMENTI SU FORTUNA LOFFREDO DEL 7 MAGGIO 2016

 

FORTUNA LOFFREDO NEWS, CORRADO AUGIAS RILANCIA E RISPONDE ALLA QUERELA DELLA FAMIGLIA: “LI PERDONO” (ULTIME NOTIZIE, OGGI 6 MAGGIO 2016) - Il caso sul delitto della piccola Fortuna Loffredo è stato caratterizzato, oltre che dalle polemiche sull'omertà di un intero palazzo anche dalle critiche rivolte a Corrado Augias ed alla sua esternazione in tv, nel corso della trasmissione DiMartedì, piaciuta poco non solo al popolo della rete ma anche alla famiglia della vittima. Lo scrittore aveva detto: "Fortuna aveva 6 anni, ma vestiva e si atteggiava come una 18enne", commentando l'abbigliamento della piccola e scatenando immediatamente le reazioni da parte dei telespettatori del programma di La7. Augias aveva già replicato senza tuttavia rivolgere le scuse alla famiglia di Fortuna che di contro hanno proceduto a querelarlo. Come riporta Il Giornale, Augias avrebbe rilanciato nuovamente, senza però fare un passo indietro ed all'Ansa avrebbe commentato: "Insisto nel sostenere che permettere a una bambina di atteggiarsi come una signorinetta è improprio. I bambini devono restare bambini. Non è un giudizio morale, è un giudizio di opportunità su cosa deve essere l'infanzia". Lo scrittore avrebbe poi commentato la querela a suo carico asserendo: "Quanto alla querela nei miei confronti, li perdono e li capisco, perché il dolore che devono avere provato è immenso e da questo punto di vista gli sono vicino".

FORTUNA LOFFREDO NEWS, RAIMONDO CAPUTO NON HA AGITO DA SOLO? I DUBBI DI ROBERTA BRUZZONE (OGGI, 6 MAGGIO 2016) - Il caso di Fortuna Loffredo si arricchisce di nuovi particolari anche secondo la criminologa Roberta Bruzzone, la quale da oggi è al lavoro insieme al legale della famiglia per far luce su uno dei casi più complessi degli ultimi anni. "Impossibile che Chicca sia caduta da oltre 30 metri e non abbia riportato devastanti traumi esterni. Per questo credo che la bimba sia stata lanciata nel vuoto da una altezza diversa. E il tentativo di violenza si sia consumato in casa", ha asserito in merito la Bruzzone, come riporta oggi il sito Today.it. Nella giornata odierna la criminologa si è recata al Parco Verde di Caivano dove sarebbe avvenuto l'atroce delitto, preceduto da reiterati abusi a scapito di Fortuna (e di altri bambini del medesimo stabile). La Bruzzone, inoltre, avrebbe riferito come a sua detta il presunto assassino non avrebbe agito da solo: "Ci sono punti ancora oscuri sul luogo del delitto e sulle sicure complicità". "Crediamo che l'attuale indagato abbia avuto un complice", avrebbe poi chiosato in riferimento a Raimondo Caputo, in carcere da alcuni giorni con l'accusa di omicidio di Fortuna Loffredo.

FORTUNA LOFFREDO NEWS, LA CRIMINOLOGA BRUZZONE A CAIVANO: "OTTENERE VERITA' E GIUSTIZIA" (ULTIME NOTIZIE, OGGI 6 MAGGIO 2016) - Continuano le indagini sul caso della morte di Fortuna Loffredo, la piccola di 6 anni di Caivano, in provincia di Napoli, morta due anni fa dopo essere precipitata dall'ottavo piano del palazzo nel quale viveva. La criminologa Roberta Bruzzone è stata nominata consulente della famiglia della vittima: oggi, come ha pubblicato lei stessa ieri sul proprio profilo Facebook, sarà al Parco Verde per lavorare al caso al fianco del legale della famiglia di Fortuna Loffredo "per ottenere Verità e Giustizia" (clicca qui per leggere il post)Nei giorni scorsi c'è stata la svolta nel giallo della morte della bimba. E' stato infatti arrestato Raimondo Caputo con l'accusa di aver ucciso e abusato di Fortuna Loffredo: l'uomo era già in carcere perché accusato di violenza sessuale ai danni della figlia 12enne della compagna Marianna Fabozzi, mamma di Antonio Giglio, l’altro bambino morto in circostanze simili a quelle di Fortuna Loffredo. E la stessa Fabozzi, che era agli arresti domiciliari con l'accusa di concorso in violenza sessuale sempre ai danni della figlia 12enne, è ora in carcere: secondo quanto emergerebbe dal provvedimento di custodia cautelare, la donna avrebbe violato le regole dei domiciliari rispondendo ai cronisti fuori casa.

FORTUNA LOFFREDO NEWS, LA MADRE SMENTISCE CHE I DISEGNI SIANO DELLA FIGLIA E COMMENTA L’ANDAMENTO DELLE INDAGINI IN CORSO (ULTIME NOTIZIE, OGGI 6 MAGGIO 2016) - Dopo la svolta nel giallo di Caivano relativo alla morte di Fortuna Loffredo ed avvenuta nei giorni scorsi con l'arresto del suo presunto assassino, Raimondo Caputo, sono emersi alcuni disegni della piccola di appena sei anni volata nel vuoto dall'ottavo piano del palazzo in cui viveva. A detta dell'esperta grafologa Sara Cordella, interpellata al fine di eseguire la sua analisi, come riporta Corriere.it sarebbe emerso che nei suoi disegni  Fortuna Loffredo comunicasse molto. Tutto il malessere, la piccola lo avrebbe manifestato in una serie di immagini disegnate, come ad esempio finestre con sbarre, case con due porte, figure femminili cancellate. Nel colorare ciò che rappresentava, Chicca - come veniva affettuosamente chiamata - era solita usare pennarelli dai colori vivaci e dal tratto marcato: "carichi di rabbia, eccitazione, aggressività", avrebbe riferito il perito di parte. Ora però, in merito a quei disegni che, secondo la grafologa, esprimerebbero ampiamente il disagio della bambina vittima di reiterati abusi prima di essere uccisa, spunta un colpo di scena inaspettato. A parlare ai microfoni di Canale 9, come riporta Il Velino, è la mamma della giovane vittima, Domenica Guardato: "I disegni non sono di mia figlia, sono di mia nipote.  Fortuna Loffredo e lei hanno giocato insieme disegnando: ho sempre detto, anche agli inquirenti, che i disegni non sono di mia figlia". La donna, oltre a riferire un particolare decisamente importante ha voluto anche commentare le parole dello scrittore Corrado Augias che hanno fatto indignare la rete ed il padre di Fortuna, il quale intervenuto a La Zanzara su Radio 24, ha annunciato la denuncia per diffamazione a suo carico. "Non mi aspettavo le frasi di Augias" - ha commentato in merito Mimma, madre di  Fortuna Loffredo - "Non capisco come si possano dire certe cavolate su una bimba che non c'è più. Prima di parlare pensate e abbiate almeno rispetto per i suoi genitori, non c'è niente di strano in una bambina con una maglietta rosa e dei riccioli biondi". La donna si è detta contenta per il corso delle indagini, ma a sua detta potrebbero emergere ulteriori novità: "C’è sempre la questione della scarpina che è stata buttata invece di essere consegnata agli inquirenti", spiega. Ancora una volta Domenica ha ribadito come avesse sempre sospettato del coinvolgimento di Raimondo Caputo e della compagna Marianna nella morte della figlia, trovando strane le reazioni della Fabozzi dopo il delitto di  Fortuna Loffredo: "Ogni volta che ci incrociavamo mi evitava, abbassava lo sguardo e si girava". Nei loro confronti, tuttavia, la madre di  Fortuna Loffredo non nutrirebbe alcun sentimento, al punto da commentare in modo secco: "Devono pagare".



© Riproduzione Riservata.