BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SAN GIUSTINO/ Santo del giorno, l’1 giugno si celebra san Giustino

San Giustino, è il santo che viene celebrato nella giornata di oggi, mercoledì 1 giugno, dalla chiesa cattolica. Nasce nel II secolo d.C., e riceve il Battesimo ad Efeso. La storia

(InfoPhoto) (InfoPhoto)

Il 1 giugno si festeggia la ricorrenza di San Giustino, nato probabilmente all'inizio del II secolo d.C. e morto a Roma all'incirca intorno al 164 d.C. Il padre, Prisco, era probabilmente di origini latine e risiedeva a Flavia Neapolis, una città della regione della Samaria, in Palestina. San Giustino nacque e crebbe in un ambiente sostanzialmente pagano, ed ebbe modo di studiare approfonditamente i filosofi greci. Tuttavia, dopo un certo periodo di studio della filosofia, sentì che il suo cammino era destinato ad avvicinarsi ai predicatori cristiani, tanto che ricevete il Battesimo ad Efeso attorno all'anno 130 d.C. Tuttavia, di san Giustino con la filosofia non si sciolse per via della scelta cristiana, anzi, egli cercò di portare la Parola del Vangelo negli ambienti del paganesimo palestinese colto. Nei primissimi anni '30 del II secolo d.C. san Giustino si recò a Roma a predicare il Vangelo, cercando sia nei suoi scritti che nei suoi discorsi un modo per mediare e far incontrare la cultura filosofica ellenistica con il pensiero cristiano. Il II secolo fu un momento particolarmente difficile per la storia del Cristianesimo a Roma, poiché i fedeli di questa "strana religione" venivano perseguitati anche con misure piuttosto feroci: a Roma troviamo san Giustino impegnato in prima persona a fronteggiare i pregiudizi contro i suoi fratelli, cercando di diffondere il messaggio di pace e amore propugnato dal Cristo. I cristiani non sono affatto nemici dello Stato e del potere imperiale, ma cittadini come tutti gli altri che credono nella speranza di una resurrezione ultraterrena. Proprio in questo periodo romano san Giustino scrive la sua prima Apologia della sapienza antica, che tentava appunto l'incontro tra due tipi di culture all'apparenza molto diverse. Durante l'attivismo anti persecutorio san Giustino è autore anche del celebre Dialogo con Trifone, un'opera in forma retorica riguardante un dibattito avvenuto tra il futuro Santo e un rabbino di Efeso, nel quale san Giustino spiegava come il pensiero cristiano non tradisse affatto quello ebraico ed anzi, come Gesù Cristo sia stato semplicemente il compimento perfetto delle Leggi e degli avvenimenti predetti dai Profeti dell'Antico Testamento. Dopo un lungo peregrinare per tutte le strade e le più importanti città dell'Impero, san Giustino torna a Roma, dove scrive la seconda Apologia, il cui destinatario è niente meno che il Senato romano. San Giustino qui si scaglia contro un suo potente detrattore, il filosofo Crescente, che voleva tradurre Giustino e molti altri cristiani al cospetto del Senato e denunciarli come atei, ovvero come cospiratori contro il benessere dello Stato. Proprio questo sarà il capo d'accusa con cui san Giustino ed altri fratelli verranno messi a morte, nonostante le denunce dell'uomo nei confronti di Crescente, dipinto come un calunniatore ed un impostore egli stesso. Prima della morte san Giustino è finito in carcere, per essere successivamente decapitato.

A Mondragone, in provincia di Caserta, san Giustino è ricordato ogni anno con una festa tenuta proprio il 1 giugno. La celebrazione avviene in orario serale, con una suggestiva messa nella chiesa a Lui dedicata, e prosegue con attività ludiche a cui partecipa tutta la cittadina, ma anche molti turisti venuti da fuori. Anche in provincia di Perugia, nell'omonimo paesino di San Giustino, il 1 giugno si celebra una gran festa patronale, nel duomo del paese, per ricordare il Santo che ha dato loro il nome. 

Il 1 giugno si ricordano anche San Crescentino, Beato Alfonso Navarrete, Sant' Annibale Maria Di Francia, San Caprasio di Lérins, Santi Caritone e compagni, Sant' Enecone, San Fortunato di Spoleto, Beato Giovanni Battista Scalabrini, Beato Giovanni Battista Vernoy de Montjournal, Beato Giovanni Storey, San Giuseppe Tuc, San Procolo. 

© Riproduzione Riservata.