BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

FAUSTA BONINO / Infermiera di Piombino news: inviata richiesta di reintegro nel reparto di Rianimazione, rifiuto della Asl (Oggi, 24 giugno 2016)

Fausta Bonino, ultime news: l'infermiera di Piombino accusata di aver provocato la morte di 13 pazienti chiede alla Asl di poter tornare a lavorare nel reparto di Rianimazione.

Immagini di repertorioImmagini di repertorio

Si torna a parlare di Fausta Bonino, l'infermiera di Piombino che nei mesi scorsi è finita al centro della cronaca nera in seguito alle gravissime accuse di Nas e Procura di aver ucciso 13 pazienti con l'eparina. La donna fu arrestata lo scorso 30 marzo mentre tornava da un viaggio a Parigi con il figlio, accusata di aver provocato i decessi di oltre dieci persone presso il reparto di Rianimazione dell'ospedale di Piombino nel quale lavorava, utilizzando un farmaco anticoagulante. Per questa ragione era stata ribattezzata come l'"infermiera killer" e sospesa naturalmente dal lavoro. Dopo 21 giorni di reclusione il Riesame di Firenze ha annullato l'ordinanza di misura cautelare in carcere e Fausta Bonino è quindi tornata in libertà. Ora, chiede di poter essere riammessa al lavoro. Una richiesta inviata direttamente alla Asl qualche giorno fa la quale, anche dopo la sua scarcerazione aveva rinnovato l'iniziale decisione proseguendo la condizione di sospensione dell'infermiera alla luce delle gravi accuse a suo carico, ovvero l'omicidio plurimo. La Asl, come riporta Republica.it, aveva inoltre deciso di attendere l'eventuale sviluppo delle indagini in corso prima di poter decidere in merito alla posizione di Fausta Bonino. La donna, dunque, avrebbe chiesto formalmente il reintegro in ospedale a Piombino e non negli ambulatori dove era stata spostata dopo i primi sospetti. Nei giorni scorsi, Fausta aveva scritto alla sua direzione ottenendo dalla Asl una risposta negativa. Dopo la sua scarcerazione, motivata dal Riesame con "l'insussistenza della gravità indiziaria", Fausta Bonino aveva preso parte a svariate trasmissioni tv avanzando costantemente il suo desiderio di poter essere reintegrata presso il reparto di Rianimazione dell'ospedale di Piombino ma aveva anche accusato la caposala e la direzione della struttura ospedaliera di aver ordito un vero e proprio complotto contro di lei.

© Riproduzione Riservata.