BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SALDI 2016 / Estivi, al via il 2 luglio in tutta Italia: il calendario saldi completo (ultime notizie live oggi 24 giugno 2016)

Saldi estivi 2016, partono in tutta Italia a partire dal prossimo 2 luglio. In alcuni regioni dureranno di più, ecco quali. Un negozio su tre sta già proponendo offerte e merce scontata.

Saldi estivi (Infophoto) Saldi estivi (Infophoto)

SALDI ESTIVI 2016, AL VIA IN TUTTA ITALIA IL PROSSIMO 2 LUGLIO: UN NEGOZIO SU TRE LI ANTICIPA - Come ogni anno, con l’avvicinarsi del mese di luglio e dei saldi estivi per centinaia di migliaia di italiani si manifesta l’occasione ideale per effettuare compere giovandosi di prezzi maggiormente alla portata delle tasche. Moltissimi in questi mesi hanno messo da parte un po’ di risparmi consci che con l’arrivo dei saldi estivi, sarebbe stato possibile realizzare qualche piccolo sogno nel cassetto come l’acquisto di un capo firmato che a prezzo pieno sarebbe eccessivamente costoso. I saldi estivi quest’anno partono praticamente in tutta Italia il prossimo sabato 2 luglio per quello che si preannuncia essere un weekend rovente sotto tutti i punti di vista. La durata varia da regione a regione: tutte il 30 agosto con le eccezioni della Calabria e delle Marche dove termineranno il 1° settembre, la Basilicata il 2 settembre, la Puglia e la Sicilia il 15 settembre, la Valle d’Aosta il 30 settembre mentre in Liguria vi sarà una chiusura anticipata al 15 agosto. La Codacons ha segnalato che tuttavia circa un negozio su tre anticiperà i saldi estivi 2016 proponendo della prime offerte imperdibili. Il presidente di Codacons a tal proposito ha sottolineato: “Sono sempre più numerosi i negozi che anticipano l’avvio degli sconti di fine stagione, proponendo, prima della partenza ufficiale dei saldi estivi, ribassi sul prezzo direttamente ai consumatori in fase di acquisto, o accettando richiese di sconti dei cittadini, oppure inviando mail e sms ai clienti fidati”. Tuttavia, è importante seguire dei semplici consigli per evitare di incorrere in saldi ‘camuffati’ come ad esempio diffidare di sconti eccessivamente elevati e monitorare quel capo di abbigliamento in maniera tale da sapere il prezzo pieno e l’effettivo sconto fatto dal commerciante. Infine, è fondamentale controllare il cartellino dove per legge deve essere riportato il prezzo pieno, la percentuale di sconto applicata ed il nuovo prezzo in saldo.

© Riproduzione Riservata.