BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Saldi estivi 2016 / Ultime notizie, data di inizio il 2 luglio: come cambiano le esigenze dei consumatori (oggi, 26 giugno 2016)

Saldi estivi 2016, al via il 2 luglio. L'associazione a difesa dei consumatori Codacons denuncia però che 1 negozio su 3 li anticipa. Ultime notizie oggi, 26 giugno

Immagini di repertorio (Infophoto) Immagini di repertorio (Infophoto)

Gli attesi saldi estivi 2016 stanno per partire: conto alla rovescia prima di dare il via allo shopping potendo contare su sconti spesso consistenti. La data da segnare in calendario in quasi tutta Italia sarà quella del prossimo 2 luglio, con unica eccezione per le Marche, dove i saldi estivi prenderanno il via il 7 luglio e nella Provincia Autonoma di Trento, nella quale invece potranno decidere deliberatamente i commercianti quali saranno le date da dedicare ai saldi. Anche la Regione Liguria ha fissato l'inizio dei saldi estivi 2016 al primo sabato di luglio per una durata di 45 giorni complessivi, ovvero fino a Ferragosto. Come riporta LiguriaNotizie.it, i commercianti saranno chiamati ad esporre un cartello ben visibile che indica l'inizio delle vendite di fine stagione almeno tre giorni prima. Il cartello dovrà indicare l'inizio dei saldi all'interno del negozio in oggetto ed i prezzi praticati prima dei saldi con la percentuale di sconto applicata ed il prezzo attuale. All'interno, la merce dovrà essere ben differenziata tra quella in saldo e quella venduta in modo ordinario lasciando così al consumatore la piena possibilità di scelta.

Sebbene l'inizio ufficiale dei saldi estivi 2016 sia stato fissato per gran parte della Penisola al prossimo 2 luglio, già da diversi giorni in molti negozi d'Italia sarà possibile usufruire dei consueti ribassi di fine stagione. Un negozio su tre, dunque, anticiperà l'inizio dei saldi come evidenziato dal Codacons. Una tendenza che in realtà si registra già da alcuni anni e che ha evidenziato questo cambio di attitudine delle esigenze dei consumatori i quali preferiscono approfittare di sconti e promozioni durante tutto l'anno tramite i negozi online. "È arrivato il momento di abolire definitivamente i saldi stagionali, lasciando ai commercianti la libertà di scegliere quando e come scontare la propria merce senza alcun vincolo e limitazione, incentivando così gli acquisti e consentendo l'attesa ripresa del commercio", ha commentato il presidente di Codacons, Marco Maria Donzelli.

Al via tra meno di una settimana i saldi estivi 2016 che partiranno sabato prossimo 2 luglio. Si tratta di un appuntamento molto atteso dagli italiani che sperano di fare qualche buon acquisto spendendo un po' meno. E' stata dunque fissata la data ufficiale per il via ai saldi estivi 2016 ma non mancano le polemiche. Il Codacons, l'associazione a difesa dei consumatori, denuncia infatti che molti negozi non rispettano l'inizio dei saldi previsto per il 2 luglio. Il presidente Marco Maria Donzelli spiega infatti, come riporta l'agenzia di stampa Adnkronos, che "sono sempre più numerosi i negozi che anticipano l’avvio degli sconti di fine stagione proponendo, prima della partenza ufficiale dei saldi, ribassi sul prezzo direttamente ai consumatori in fase di acquisto, o accettando le richieste di sconti dei cittadini, oppure inviando mail e sms ai clienti fidati". E' aggiunge che questo è un "fenomeno che si è intensificato nel corso degli anni a causa delle crisi economica e del commercio, al punto che in media 1 negozio su 3 applica i saldi estivi in anticipo".

© Riproduzione Riservata.