BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IL CASO/ Se i giovani ricchi e colti erano per il Remain, perché non hanno votato?

Infophoto Infophoto

Finché penseremo che le stanze di chi governa siano come i privé di certe discoteche estive in cui entrano solo pochi vip selezionati all'entrata, allora vivremo riempendo curricula con righe dorate per dare la scalata alle stanze in alto, quelle di quelli che contano. Il mondo è di chi se lo piglia dicono alcuni. Frase bella se vuol dire che saliamo in cordata verso il futuro, dove il lavoro è servizio oltre che carriera. Frase terribile se vuol dire che il mondo è di quei pochi che se lo pigliano e allora corro non per partecipare e per vincere ma per prendere il posto giusto. Forse ora quei giovani lo hanno capito. Se non ci metti la X, ci perdi la faccia e torni a casa. Il popolo con una matita in mano non è massa ma scrive il futuro.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
28/06/2016 - I referendum italiani sono altra cosa (Giuseppe Crippa)

Caro don Leonardi, nel caso alcune delle domande che si pone nel suo articolo non fossero retoriche, provo a rispondere ad una di esse, questa: "Penso anche alla nostra intellighenzia che pochi giorni fa per le trivelle invitava ad andare al mare. È un discorso diverso?" Sì, è un discorso diverso, perché un referendum il cui successo è legato ad un quorum di partecipazione consente all’elettore di mostrare anche in questo modo il suo dissenso per l’inconsistenza o per la strumentalità del quesito proposto. Le trivelle sono state un esempio di inconsistenza, i quesiti del 2005 sull’abrogazione della legge 40 che regola la fecondazione assistita sono stati esempi di strumentalizzazione di questo istituto. La CEI invitò a non andare a votare e chi l'ha ascoltata non mi pare uguale ai giovani snob che non sono andati a votare e si sono ritirati nei loro club o in qualche brumosa campagna.

 
28/06/2016 - C'è anche chi non vota e poi si lamenta (claudia mazzola)

Ho letto il volantino di CL UK riguardo la Brexit. Come sempre il popolo della Chiesa è un passo avanti, compreso il don. Lasciatemelo dire!