BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

DONNA AVVELENATA/ Era incinta, il compagno temeva che il bambino fosse malato

Un uomo di 35 anni di Bologna ha cercato di avvelenare la sua compagna: era incinta e lui temeva che il figlio non fosse sano. Ecco di cosa si tratta in questa notizia

Immagine di archivioImmagine di archivio

Un episodio al di là di ogni immaginazione, avvenuto a Bologna. Un uomo ha cercato di avvelenare la sua compagna versandole del prodotto per lavastoviglie in una bibita che la donna stava bevendo, adesso è ricoverata in gravi condizioni nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Bologna. Oltre a questo, sconcertante il motivo del gesto da parte dell'uomo, dipendente pubblico di 35 anni che messo alle strette avrebbe confessato. La sua compagna era incinta e lui era ossessionato dal fatto che il bambino che aspettavano potesse non essere sano e quindi, in profondo stato di angoscia dicono le fonti investigative, ha compiuto il gesto che nella sua follia non si capisce ancora se fosse motivato dall'uccidere la donna e il feto o solo, pazzescamente, farla abortire. Ci sono volute diverse ore di interrogatorio perché alla fine confessasse, poi piangendo ha ammesso la sua responsabilità.

© Riproduzione Riservata.