BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TESLA / Primo incidente mortale: ex marine muore sull'auto guidata dal pilota automatico. Le condoglianze di Elon Musk (oggi, 1 luglio 2016)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Tesla Model S  Tesla Model S

TESLA, PRIMO INCIDENTE MORTALE: LE CONDOGLIANZE DI ELON MUSK - In seguito al primo incidente mortale di un'auto Tesla S, uno dei fondatori della casa automobilistica ha voluto esprimere le sue più sincere condoglianze alla famiglia dell'ex marine morto in Florida nell'impatto tra la vettura e un tir. Elon Musk ha condiviso su Twitter la notizia così come riportata sul sito Teslamotors.com e ha aggiunto: "Le nostre condoglianze per questa tragica perdita". In poco più di mezza giornata i retweet che hanno fatto fare al cinguettio il giro del web sono stati più di 1500 ma nei commenti non sono mancate le domande sul perché, per esempio il sistema radar non abbia "visto" il tir e non l'abbia quindi evitato. Elon Musk in persona ha deciso di rispondere ad alcuni di questi quesiti: clicca qui per vedere il tweet.

TESLA, PRIMO INCIDENTE MORTALE: UN EX MARINE MUORE SULL'AUTO GUIDATA DAL PILOTA AUTOMATICO - Il sistema autopilot della Tesla è sotto accusa dopo il primo incidente mortale causato dall'auto con pilota automatico. Il tragico evento si è verificato lo scorso sette maggio in Florida e l'auto in questione era la berlina "Model S", uno dei modelli Tesla S. Il guidatore, un ex marine, aveva inserito il sistema di guida automatica mentre percorreva un'autostrada nei pressi di Williston: la vettura si è schiantata contro un tir proveniente dalla direzione opposta, che stava svoltando a sinistra. Riguardo a come sia potuta accadere una cosa del genere, Tesla ha spiegato sul suo sito che né il conducente né il sistema di guida autonoma hanno visto il lato bianco del tir, che si trovava perpendicolare all'auto. Tutto sarebbe quindi da imputare al cielo particolarmente luminoso e a una tragica combinazione: "La particolare altezza del rimorchio combinata con la sua posizione attraverso la strada e le circostanze estremamente rare dell'impatto, hanno fatto sì che il modello S passasse sotto il rimorchio". One evitare facili allarmismi, l'azienda ha ricordato che "questo è il primo caso fatale su 130 milioni di miglia percorsi con l'Autopilot attivato". Il dato andrebbe poi paragonato a quello che riguarda tutti i veicoli su strada: negli Usa si ha negli Usa: un morto ogni 94 milioni di miglia, a livello mondiale l'incidente letale è uno ogni 60 milioni di miglia.



© Riproduzione Riservata.