BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

INCIDENTE FERROVIARIO/ Perché proprio io (perché tu), a quell'ora, su quel treno?

LaPresseLaPresse

La tentazione della rabbia che non vede niente, delle autoconsolazioni, del giustizialismo, delle spiegazioni che non spiegano niente, del cinismo che non capisce niente, ceda al bisogno, al grido, al pianto. «Certe realtà della vita si vedono soltanto con gli occhi puliti dalle lacrime», ha detto una volta papa Francesco. Lacrime da pugliesi e da uomini: perché sulla strada per Corato ci siamo passati in pochi, ma sulla strada di queste lacrime ci passiamo tutti. È il binario unico che porta oltre Andria e oltre Corato, oltre la Puglia e tutte le parole: è la strada verso chi può risponderci. E non saremo certo noi. «La nostra risposta sia il silenzio o la parola che nasce dalle lacrime».

© Riproduzione Riservata.