BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SQUALI A MONDRAGONE / Video, ritrovamento di un cefalo con morso compatibile: spunta l'ipotesi del pesce serra (Oggi, 20 luglio 2016)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Immagini di repertorio  Immagini di repertorio

SQUALI A MONDRAGONE, VIDEO: IL GIALLO DEL CEFALO CON MORSO SOSPETTO, SI TRATTA DI PESCI SERRA? (ULTIME NOTIZIE, OGGI 20 LUGLIO 2016) - L'allarme squali nelle acque di Mondragone, nelle passate ore ha dato vita ad una vera e propria psicosi. Alcuni bagnanti avevano ripreso con i propri smartphone delle presente nelle acque, poco distanti dalla riva, le quali potevano essere compatibili con gli squali azzurri. Le operazioni messe in atto dalla guardia costiera e condotte in collaborazione con i bagnini della società nazionale di Salvamento, tuttavia, avevano escluso la presenza di squali. Molto probabilmente, come riportato dal sito Caserta Zon, si sarebbe trattato di pesci serra, scambiati erroneamente per i più temuti squali non solo per via delle grosse dimensioni, ma anche per i colori e per la pinna di cui sono anche loro dotati. Dopo ore di panico, anche in seguito alla diffusione della notizia (con video annesso) tramite i social network, l'allarme sembra ormai essere rientrato da diverse ore tanto da aver portato al ritorno alla normalità tra i bagnanti ed alla fine della psicosi. Su quanto accaduto ieri, sono però scesi in campo anche il sindaco Giovanni Schiappa ed il Comandante Salvatore Sciaudone della Capitaneria di Porto di Mondragone, come riporta Casertace.net, attraverso un comunicato congiunto che continuerebbe a contemplare l’ipotesi squalo nelle acque di Mondragone. "Per quanto riguarda il presunto avvistamento di uno squalo nelle nostre acque, di certo abbiamo solo il rinvenimento di un Cefalo di circa un kg, con un morso dalla pinna caudale fino a metà del corpo che, in teoria, potrebbe essere compatibile con quello di uno squalo. Ciò nondimeno, lo stesso morso è in verità altrettanto compatibile con quello di diversi altri pesci, più comuni ai nostri mari, come ad esempio il pesce Serra o il Leccia. Gli uomini della capitaneria di porto e del salvamento, in ogni caso, hanno perlustrato con estrema tempestività e meticolosità le nostre acque, senza fare alcun tipo di ritrovamento ovvero di avvistamento tale da poter indurre dei sospetti. Ancora questa mattina, il mezzo navale ha ulteriormente perlustrato la zona con esito assolutamente positivo per i bagnanti".

SQUALI A MONDRAGONE, VIDEO: ALLARME RIENTRATO DOPO I PRIMI MOMENTI DI PANICO, SI È TRATTATO DI UN ERRORE? (ULTIME NOTIZIE, OGGI 20 LUGLIO 2016) - E' bastato un avvistamento nelle acque della riviera di Mondragone a far scatenare panico e tensione da parte di alcuni bagnanti che ieri mattina si trovavano in spiaggia. Ben tre squali sarebbero stati immortalati non lontani dalla riva da alcuni video caricati su YouTube e che hanno fatto repentinamente il giro dei social. Le immagini riproposte non sono di eccellente qualità, molto probabilmente realizzate con gli smartphone dei bagnanti presenti, ma tanto è bastato per far lanciare l'allarme alla vista di tre sagome apparentemente appartenenti a pesci di grosse dimensioni. Secondo le prime ipotesi si sarebbe trattato di squali azzurri. La segnalazione è stata ricevuta prontamente dalla guardia costiera, come riporta Il Mattino online, facendo scattare immediatamente le bandiere rosse in segno di divieto di balneazione e che hanno anticipato le successive verifiche del caso. Le operazioni sono state realizzate dai bagnini della Società Nazionale di Salvamento, ma di fatto non avrebbero dato alcun esito. I tratti di mare antistante Mondragone sarebbero stati attentamente perlustrati, ma degli squali precedentemente avvistati nessuna traccia. Con molta probabilità, dunque, si è trattato di un falso allarme trattandosi quasi certamente di balenotteri o di altri pesci di dimensioni più grandi del normale ma scambiati erroneamente per squali. Dopo l'iniziale panico, dunque, l'allarme è rientrato e alcuni bagnanti avrebbero ripreso a fare il bagno tornando così lentamente alla normalità e godendosi nuovamente il mare ed il sole di Mondragone. CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO DELL'AVVISTAMENTO DEGLI SQUALI.



© Riproduzione Riservata.