BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

Vaccini / Medici contro fronte 'antivax', sanzioni fino alla radiazione chi li sconsiglia (Oggi, 20 luglio 2016)

Vaccini, sanzioni per i medici che li sconsigliano: rischio radiazione. Presentato il documento della Federazione degli ordini dei medici. Oggi, 20 luglio 2016

Immagini di repertorio (LaPresse)Immagini di repertorio (LaPresse)

E' dura la posizione della Federazione degli Ordini dei Medici (Fnomceo) sui medici che sconsigliano i vaccini. Nel documento presentato oggi infatti i medici che li sconsigliano rischiano sanzioni fino alla radiazione. La presa di posizione si è resa necessaria contro il crescente fronte 'antivax': l'obiettivo è quello di coinvolgere non solo tutti i medici, ma anche le istituzioni, i ricercatori, i comunicatori e, soprattutto, i pazienti e i cittadini. In particolare. La Federazione punta, tra le altre cose, come si legge sull'Adnkronos, a "dare il massimo impulso alla vaccinazione nei primi mesi di vita per prevenire patologie potenzialmente gravissime e assicurare un efficiente sistema di avviso e di richiamo degli appuntamenti vaccinali per diminuire i casi di incompleta vaccinazione". E a "favorire un’alleanza con i cittadini e i decisori pubblici per gestire correttamente il sovraccarico di informazioni fuorvianti, distorte o illusorie o in mala fede presenti su internet e di preparare consiglieri scientifici dei politici e dei mass media tali da riportare il dibattito nei limiti della correttezza metodologica".

Rischiano sanzioni e anche la radiazione i medici che sconsigliano i vaccini. E' quanto afferma la Federazione degli Ordini dei Medici (Fnomceo) che ha presentato oggi il Documento sui vaccini, approvato all’unanimità dal Consiglio nazionale lo scorso 8 luglio. Il segretario Luigi Conte, come si legge su La Stampa, ha spiegato: "Noi siamo pronti a fare la nostra parte, sono già in corso e sono stati fatti procedimenti disciplinari per medici che sconsigliano i vaccini. Si può arrivare anche alla radiazione". Varie le proposte presentate per favorire i vaccini in Italia, tra cui quella di vietare il nido ai bambini non vaccinati. Nel Documento sui vaccini si prevede infatti "l’impossibilità dei figli a frequentare la scuola durante i periodi epidemici, la non iscrivibilità all’asilo nido, ed eventualmente l’assicurazione contro danni da mancata vaccinazione". E sui vaccini la Federazione degli Ordini dei Medici richiama anche il Governo "all’adozione di provvedimenti per estendere le vaccinazioni a chiunque sia presente sul territorio nazionale".

© Riproduzione Riservata.