BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

POKEMON GO ITALIA / News, è Poke-mania: l’app più usata di Facebook (Oggi, 24 luglio 2016)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Pikachu, immagine di Wikipedia  Pikachu, immagine di Wikipedia

POKEMON GO ITALIA, NEWS: I RECORD DELL’APP DI NIANTIC (OGGI, 24 LUGLIO 2016) - È Poke-mania con il Pokemon Go che sta diventando davvero l’app più scaricata della storia: nell’era della rivoluzione digitale, la piccola grande rivoluzione di Nintendo e Niantic sta velocemente conquistando moltissimi utenti anche qui in Italia. Impatto di gioco, impattino sociale e anche culturale, l’applicazione per catturare i pokemon in giro per la città sta divenendo il vero fenomeno globale del 2016. In poche settimane è stata l’app con più livelli di download in tutto il pianeta, arrivando addirittura ad essere l’applicazione più usata anche di Facebook. Pikachu sula luna in pratica, con tutti ma davvero tutti che hanno imparato a “convivere” con l’invasione dei piccoli mostriciattoli: stando ai dati mostrati da Ansa, Facebook ottiene attorno ai 1,5 miliardi ci persone ogni giorno, mentre il videogioco sta praticamente arrivando allo stesso livello ma in molto meno tempo. Un dato interessante? Gli users di FB passano in media 22 minuti al giorno consultando le proprie bacheche, mentre i giocatori di Pokemon Go spendono circa 33,5 minuti cacciando le creature in giro per le strade della città. Se non è questa una vera e propria poke-mania…

POKEMON GO ITALIA, NEWS: MICROSOFT VUOE RAGGIUNGERE ANDROID E APPLE (OGGI, 24 LUGLIO 2016) - Essere uno smartphone e non poter avere Pokemon Go in questo preciso momento storico è uno svantaggio in termini di immagine, di marketing e di guadagni davvero imperdonabile. Eppure, Microsoft con il suo Windows Phone ancora non ha trovato l’accordo per inserire l’app da record nel suo negozio online. Infatti al momento Pokemon Go è disponibile solo su Android e Apple e i clienti che hanno un Windows Phone si lamentano della mancanza “gravissima”. La febbre da Pikachu continua a salire e per questo Microsoft non può rimanere ancora ferma: ecco le ultime parole ufficiali che i vertici della compagnia di Bill Gates hanno voluto rilasciare a tutti gli utenti. «Abbiamo ricevuto richieste per questa applicazione per Windows Phone” si legge nel messaggio “Lo store windows sta valutando le opzioni per soddisfare questa richiesta nel miglior modo possibile. Promettiamo di tenervi al corrente su eventuali sviluppi».

POKEMON GO ITALIA, NEWS: IL SUCCESSO DELL’APP CONQUISTA ANCHE I MERCATI FINANZIARI (ULTIME NOTIZIE, OGGI 24 LUGLIO 2016) - Pokemon Go da app si è trasformata in una vera e propria caccia su scala mondiale sebbene, come evidenziato dal Sole 24 ore, al momento il vero tesoro sembra essere nelle mani di Nintendo. Nel giro di pochi giorni, infatti, le azioni della società sono balzate passando da 14.550 yen ad un massimo di 31.770 yen. Nell'ultimo periodo Nintendo non sembrava affatto essere un buone acque ma grazie a Pokemon Go la situazione pare risollevata del 116,71% raddoppiando la capitalizzazione in borsa della società giapponese. Pokemon Go oltre a conquistare i mercati finanziari si sta rivelando un vero e proprio tesoro anche come app. Sebbene sia gratuita, risulta al primo posto nelle classifiche degli app store iOS e Android ma i lanci non sono ancora terminati. Per il momento è riuscita a superare il tempo medio di utilizzo rispetto ai tre principali social (Facebook, Instagram e Twitter) con ben 350 milioni di download. Il vero guadagno consiste nell'acquisto da parte degli utenti di Poké Ball: secondo gli analisti di Macquarie Capital, 26 milioni spendono 0,25$ al giorno per il loro acquisto o per i potenziamenti del gioco con una media di 6,5 milioni di dollari di fatturato al giorno che finiscono per il 30% nelle mani di Nintendo.

POKEMON GO ITALIA, NEWS: JOSE MOURINHO VIETA L'USO DELL'APP DELLA NINTENDO AI CALCIATORI DEL MANCHESTER UNITED (OGGI, 24 LUGLIO 2016) - L'app della Nintendo Pokemon Go sta avendo un successo davvero internazionale. Per la prima volta gli ''addestratori'' delle piccole creaturine possono così mettersi all'opera nel cercarle un po' ovunque. Secondo quanto raccontato dal tabloid inglese Daily Star pare che il famoso tecnico portoghese Josè Mourinho ne abbia vietato l'utilizzo ai suoi calciatori. Secondo lo Special One infatti la cosa migliore da fare nelle quarantotto ore che precedono il match è quella di concentrarsi per applicare le tattiche studiate in allenamento. Di certo non si può quindi giocare con i Pokemon sul quale però ci saranno inevitabilmente delle polemiche. Pensate se durante la stagione il tecnico del Manchester United decidesse di lasciare fuori qualcuno di importante a causa di un Pokemon catturato di troppo.

POKEMON GO ITALIA, NEWS: INCIDENTE NEL NAPOLETANO: RAGAZZO DISTRATTO DALLA CACCIA ALLE CREATURINE NINTENDO (OGGI, 24 LUGLIO 2016) - Se da una parte Pokemon Go in Italia è divenuto una vera e propria mania con migliaia di appassionati in giro per le città del Belpaese con smartphone alla mano, dall'altra sono aumentate le possibilità di incidenti, come accaduto nel napoletano. A riportare il bizzarro incidente che ha portato un giovane di San Paolo Bel Sito, nel Nolano ad investire una donna con la sua auto è il sito Leggo.it. A quanto pare, due sere fa un trentenne a caccia di Pokemon si sarebbe messo verso sera a bordo della sua auto ma la ricerca si sarebbe conclusa con una tragedia sfiorata in quanto avrebbe investito una donna, facendola finire in ospedale. Per la vittima fortunatamente non si è trattato di nulla di grave se non un piccolo problema al gomito guaribile nel giro di dieci giorni. L'investitore appassionato di Pokemon Go, invece, ha ammesso di essersi distratto in quanto a caccia di creaturine Nintendo ed ha riportato solo tanta paura. Tuttavia, come sottolinea il collega Nello Lauro per Leggo.it, l'app che sta facendo impazzire il mondo intero ha portato con sé alcune conseguenze impossibili da sottovalutare, a partire dai guidatori (ma anche pedoni) distratti a causa di Pokemon Go.

POKEMON GO ITALIA, NEWS: ECCO LA COVER CHE AIUTA A LANCIARE LE POKEBALL (OGGI, 24 LUGLIO 2016) - Pokemon Go, l’app del secolo è ormai più scaricata come numero rispetto agli utenti di Twitter, in un tempo davvero record, neanche due mesi dalla prima uscita in Usa e Australia. Da noi la febbre ha già vinto, con ogni singolo italiano sopra i 6 anni che sta imparando a capire cosa è realmente l’app di Niantic: addirittura ieri la Gazzetta dello Sport, istituzione “sacra” delle abitudini italiani sportive, ha titolato “Pokemon Juventus”. Tutto sdogana l’app dei mostriciattoli e ora arrivano anche gli accessori classici degli smartphone che proveranno ad aiutare i ppoke-allenatori. Come riporta il portale Manga Forever, è uscita una nuova cover per smartphone che aiuterà a lanciare le PokeBall per catturare i pokemon sparsi nelle vostre città: un tiro curvo per prendere i piccoli mostriciattoli rischia a volte di dover sprecare alcune PokeBall prima dell’obiettivo raggiunto. A quel punto allora arrivano in aiuto le cover “just for Pokemon Go”: la Jon Cleaver ha progettato l’innovativa cover (un po’ antiestetica dobbiamo ammettere) che aiuterà il dito a lanciare perfettamente dritte le vostre PokeBall. La potete trovare su MyMiniFactory visto che non si trova nei negozi normali: pronti al super lancio?

POKEMON GO ITALIA, NEWS: RAGGIUNTO ANCHE IN ITALIA IL PRIMATO. IL PRIMO ALLENATORE E' DI RAVENNA (OGGI, 24 LUGLIO 2016) - E' online in Italia da pochissimi giorni e già possiamo contare sul primo Allenatore di Pokémon Go. E' di Ravenna il vincitore che ieri è salito sul podio del videogioco ed ha già diverse richieste in attivo. Il 27enne Loris Pagano, rivela Il Resto del Carlino, è un addetto del fast food, ma il tempo libero è tutto concentrato su Pokémon Go e sulla cattura dei mostriciattoli. Da ieri quella che poteva essere solo una passione diventa qualcosa di più: un lavoro. Loris dovrà infatti andare in giro per la città con gli smartphone degli altri utenti e verrà pagato per catturare i Pokémon per gli aspiranti Istruttori, il tutto alla modica cifra di 15 euro di media all'ora. A questi vanno aggiunti inoltre gli extra, come i km percorsi per far schiudere le uova, oppure per la cattura delle creature rare. "A dire il vero non l'ho scaricata il 15 luglio", riferisce il giovane Istruttore, "ma sono riuscito ad averla circa due settimane prima, quando è uscita in Australia". Ecco quindi il segreto del suo successo, battere sul tempo tutti i giocatori italiani di Pokémon Go. All'attivo ha 151 Pokémon, fra cui sono presenti alcune evoluzioni rare, ma non per questo si considera un pantofolaio o un classico nerd tutto casa e niente altro. La sua attività di Istruttore a pagamento è invece dovuta ai social, grazie ad un'inserzione in cui si cercavano degli allenatori. 



© Riproduzione Riservata.