BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Sondaggi elettorali politici 2016 / News, liste al voto: M5s supera ancora il Pd, centrodestra arranca (oggi 26 luglio)

Sondaggi elettorali politici 2016 di martedì 26 luglio 2016. Intenzioni di voto secondo la Axé a favore di Mattarella, poco distante da Renzi. Importante distacco di Di Maio su Grillo. 

Matteo Renzi (lapresse) Matteo Renzi (lapresse)

Gli ultimi sondaggi politici elettorali pubblicati da Emg Acqua per La7 si parla di liste elettorali, un argomento che torna di attualità con la crisi dell’Italicum e il rischio di dover tornare a discutere la legge elettorale in Parlamento con il governo che “paga” le difficoltà sul fronte referendum costituzionale. Interessante è allora l’analisi dell’istituto di sondaggi politici che ha chiesto ad un campione di italiani cosa voterebbero di fronte ad un “ritorno” ai listoni, tra centrodestra, centrosinistra e Movimento 5 Stelle. I risultati vedono l’M5s ancora davanti a tutti con il superamento ai dem, fermi al 30,7%, mentre i grillini volano al 31,4%: il Pd che raggrupperebbe anche alcuni elementi della sinistra riformista riesce però a superare un listone del centrodestra che arranca ancora a 27,9%. Molto, molto più in basso i due partiti ancora in fase di decisione sui nuovi orientamenti politici: Ncs al 3,2%, stesso identico risultato per Sinistra Italiana-Sel. Resterà da capire se ci sarà un ulteriore riavvicinamento tra Pd-Sel e Forza Italia-Ncd per cercare di battere il “mostro” odierno del M5s.

Importante il quadro delinato dai sondaggi elettorali politici 2016 per valutare quello che sta accadendo nel Paese e sui diversi esponenti dei partiti. La situazione politica delineata dal sondaggio dell'Istituto Izè Srl per conto di Agorà rimanda le intenzioni di voto degli italiani che propendono con un 35% totale per il centrosinistra. Importante la presenza all'interno di quest'area del PD che arriva ad un 31,2% di preferenze, distaccando di pochi punti il 29,5% conquistato dal centrodestra, con i pentastellati in vetta al 28,9%. Molto distante Forza Italia che raggiunge invece il 10,4%. La fiducia maggiore da parte dei cittadini va inoltre a Mattarella che guadagna 57 punti, un numero elevato che si considera che il successivo è Renzi a 29. Significativa anche la presenza di Di Maio che raggiunge i 25, contro i 22 realizzati da Beppe Grillo. I cittadini hanno potuto inoltre esprimersi sulla recente tragedia che ha colpito Nizza, sottolineando come l'impressione sia quella che l'attentatore abbia agito in quel modo perché affetto da disturbi psichici. 

© Riproduzione Riservata.