BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MOLESTIE SU PAZIENTE 13ENNE / Chi è Antonio Maria Ricci, il pediatra arrestato (Oggi, 6 luglio 2016)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Antonio Maria Ricci  Antonio Maria Ricci

MOLESTIE SU PAZIENTE 13ENNE, CHI È ANTONIO MARIA RICCI, IL PEDIATRA ORA AGLI ARRESTI DOMICILIARI CON UN PASSATO NEL PD (ULTIME NOTIZIE, OGGI 6 LUGLIO 2016) - Sarebbero gravissime le accuse a carico di Antonio Maria Ricci, il pediatra arrestato per molestie sessuali a scapito di una giovane paziente appena 13enne. A confermare la vicenda che vedrebbe coinvolto un medico del Policlinico San Matteo di Pavia sarebbe stata la medesima struttura sanitaria, come riporta Repubblica.it. L'uomo, ora sospeso in via cautelare dal servizio di medico ed attualmente ai domiciliari, è il responsabile del servizio di gastroenterologia del reparto di pediatria dell'ospedale di Pavia, oltre che dirigente dell'Asp. Fino al 2013 il dottor Antonio Maria Ricci ha avuto un ruolo anche in politica, essendo stato segretario cittadino del Pd. Al partito tuttavia non sarebbe più iscritto. Due anni fa è poi diventato presidente dell'Asp Santa Margherita, l'azienda di servizi alla persona. Dopo mesi di indagine, il suo nome è finito nel mirino degli inquirenti, in seguito alle denunce dei genitori della paziente 13enne. Il gip avrebbe concesso gli arresti domiciliari chiesti dal pm Chiara Giuiusa sottolineandone il pericolo di reiterazione del reato "in considerazione dell'attività svolta e del livello culturale dell'indagato che non poteva non conoscere il gravissimo disvalore degli atti compiuti ai danni di una minorenne".

MOLESTIE SU PAZIENTE 13ENNE, IL PEDIATRA ANTONIO MARIA RICCI AI DOMICILIARI: AVREBBE AVUTO CHAT INEQUIVOCABILI SU FACEBOOK E APPROCCI FISICI IN OSPEDALE (OGGI, 6 LUGLIO 2016) - Antonio Maria Ricci, pediatra presso il Policlinico San Matteo di Pavia, è stato arrestato oggi con l'accusa di molestie sessuali su una ragazzina di 13 anni. A darne notizia è Repubblica.it che ripercorre tutte le tappe dell'indagine fino all'arresto a carico del pediatra, attualmente ai domiciliari, confermato anche dalla stessa struttura ospedaliera. Dopo le gravi accuse a carico del medico, ovviamente è scattata la doverosa sospensione cautelare dal servizio. L'indagine che ha portato all'arresto del pediatra Antonio Maria Ricci era iniziata già da diversi mesi in seguito alla denuncia dei genitori di una ragazzina appena 13enne con grave patologia gastrointestinale invalidante. La giovane paziente per tale ragione era in cura presso l'ospedale di Pavia, sottoposta ad una terapia sperimentale e seguita dal dottor Ricci, responsabile del servizio di gastroenterologia nel reparto di pediatria della struttura. Secondo le accuse, il pediatra per circa tre mesi avrebbe compiuto "un'attività di adescamento" tenendo i contatti con "inequivocabili chat su Facebook" nel tentativo di conquistare la fiducia della 13enne. Dopo i primi approcci amichevoli, le conversazioni si sarebbero spinti oltre. Il medico si sarebbe dimostrato attratto fisicamente dalla ragazzina fino ad avere con la stessa conversazioni di natura sessuale e la promessa di un bacio. La scorsa estate, in occasione di un ricovero della giovane paziente presso il San Matteo di Pavia, il medico avrebbe approfittato del fatto che fosse da sola in camera per porre "in essere atti sessuali nei confronti della giovane consistiti in baci sulle braccia e sulla bocca su di una minore che, in considerazione del contesto e delle motivazioni pur cui si trovava in quale luogo, era in balia degli eventi". Per tale ragione il pm ha chiesto gli arresti domiciliari a carico del pediatra, confermati dal gip che ne ha sottolineato il pericolo di reiterazione del reato.



© Riproduzione Riservata.