BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MONTE ROSA / Morti due alpinisti tedeschi, recuperati i corpi avvistati da una guida alpina svizzera (Oggi, 10 agosto 2016)

Monte Rosa, ultime news: due alpinisti di nazionalità tedesca precipitati questa mattina mentre si trovavano a 4 mila metri di quota. Ignote le cause dell'incidente.

Monte Rosa (Immagini di repertorio) Monte Rosa (Immagini di repertorio)

MONTE ROSA, MORTI DUE ALPINISTI TEDESCHI: LE SALME DELLE DUE VITTIME IN ATTESA DEL RICONOSCIMENTO (ULTIME NOTIZIE, OGGI 10 AGOSTO 2016) - Ancora una tragedia ad alta quota, questa volta sul Monte Rosa, dove una coppia di alpinisti tedeschi è precipitata dalla Cresta del Breithorn centrale, a circa 4 mila metri di quota. L'incidente è avvenuto lungo "un tratto che si fa in conserva", come specificato dal comandante del soccorso alpino della guardia di finanza di Cervinia, Massimiliano Giovannini. Ancora ignote le cause dell'incidente ma con ogni probabilità la tragedia si è verificata dopo che uno dei due alpini è scivolato, portandosi dietro anche il compagno di sventura. Prima della nuova tragedia sul Monte Rosa, era stata registrata la morte di altri due alpinisti, questa volta di nazionalità inglese, avvenuta sul Cervino e poi ancora di due ragazzi di 13 anni deceduti in Valdaone, come riporta Quotidiano.net. Nel caso dei due alpinisti tedeschi, i loro corpi sono stati avvistati da una guida alpina svizzera e recuperati dal soccorso alpino della Guardia di finanza che li ha condotti presso la camera ardente di Ayas per la necessaria identificazione.

MONTE ROSA, MORTI DUE ALPINISTI TEDESCHI: ANCORA IGNOTE LE CAUSE DEL TRAGICO INCIDENTE (ULTIME NOTIZIE, OGGI 10 AGOSTO 2016) - Tragedia sul Monte Rosa, dove due alpinisti di nazionalità tedesca hanno perso la vita precipitando a 4 mila metri di quota, in Val d'Ayas. Secondo quanto riportato da Unionesarda.it, il soccorso alpino della Valle D'Aosta avrebbe specificato come il percorso sul quale si trovava la coppia di alpinisti, un uomo ed una donna rispettivamente di 31 e 57 anni, conta numerosi passaggi esposti. Ancora ignota, al momento, la vera causa dell'incidente avvenuto nella mattinata odierna. L'ipotesi maggiormente al vaglio dei soccorritori è che i due alpinisti rimasti vittime siano potuti scivolare su un tratto misto di rocce e neve per poi precipitare per 300 metri. L'allarme sarebbe stato dato da una guardia svizzera che, percorrendo lo stesso itinerario, avrebbe visto i due corpi senza vita giacere sul ghiacciaio di Verra. Le salme sarebbero state recuperate e le relative operazioni di identificazione dei due corpi sono attualmente affidate alla guardia di finanza di Champoluc.

MONTE ROSA, MORTI DUE ALPINISTI TEDESCHI: PRECIPITATI MENTRE ERANO A 4 MILA METRI DI QUOTA (ULTIME NOTIZIE, OGGI 10 AGOSTO 2016) - Tragedia, questa mattina, sul Monte Rosa dove due alpinisti hanno perso la vita. Si tratta di un uomo e di una donna di nazionalità tedesca, stando alle ultime notizie rese note da Repubblica.it, rispettivamente di 31 e 57 anni. Da una prima ricostruzione, pare che i due alpinisti morti siano precipitati dalla cima del Breithorn centrale per circa 150 metri. Entrambi si trovavano a 4 mila metri di quota impegnati in una delle traversate più lunghe delle Alpi, quella appunto dei Breithorn. A dare l'allarme sarebbero stati altri scalatori impegnati nella medesima zona, essendo uno dei "quattromila" tra i più percorsi. Secondo un primo commento di Massimiliano Giovannini, comandante del Soccorso alpino della guardia di finanza di Cervinia intervenuto dopo l’allarme, la via nella quale è avvenuto l'incidente è una delle più frequentate e solitamente viene scalata in cordata. Ancora ignote le vere cause che hanno portato alla morte dei due alpinisti tedeschi sul Monte Rosa. L'ipotesi maggiormente battuta è quella secondo la quale uno di loro potrebbe essere scivolato trascinandosi dietro anche il secondo compagno al quale era legato. Giovannini ha però avanzato anche una seconda possibilità: ieri, infatti, si era verificato brutto tempo e questo potrebbe aver provocato nella mattinata odierna "una cornice di neve" rivelatasi fatale. Le salme dei due alpinisti sono state condotte nella camera mortuaria di Champoluc, in Val d'Ayas, dove sono attualmente a disposizione del medico legale per l’autopsia.

© Riproduzione Riservata.