BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SAN GIOVANNA FRANCESCA/ Santo del giorno, il 12 agosto si celebra san Giovanna Francesca Frémiot de Chantal

San Giovanna Francesca, è il santo che viene celebrato nella giornata di oggi, venerdì 12 agosto, dalla chiesa cattolica. Nasce in Francia, a Digione, nel nel 1572, la sua storia

Immagine presa dal web Immagine presa dal web

SAN GIOVANNA FRANCESCA, SANTO DEL GIORNO: IL 12 AGOSTO SI CELEBRA SAN GIOVANNA FRANCESCA -Santa Giovanna Francesca di Chantal viene celebrata il 12 agosto. Giovanna nacque in Francia, a Digione, nel 1572 e all'età di un anno rimane orfana di madre e viene cresciuta dal padre, il barone Benigno Fremiot, essenziale nella vita religiosa di Giovanna. La ragazza nel 1592 sposò Cristoforo II, barone di Chantal e il suo fu un matrimonio felice, dedicandosi ad amare suo marito e a curare la "Tenuta Bourbilly". Nonostante la morte di due figli, entrambi alla nascita, Giovanna non fece mai mancare il suo affetto e sostegno ai familiari, alla servitù e agli indigenti, conquistando il loro amore: durante la carestia che colpì la Borgogna, trasformò il maniero in un vero e proprio ospedale. Era nota come la "donna perfetta", ma le sue opere la resero la "nostra buona signora". Questo spirito caritatevole crebbe con Giovanna, che alimentava la sua fede frequentando quotidianamente funzioni religiose. Ma un grave lutto colpi Giovanna all'età di 29 anni: nel 1601 il marito morì e rimase sola con quattro figli da mantenere. Adempì ai suoi doveri di madre e di amministratrice dei beni perfettamente, nonostante sempre più forte fosse in lei il desiderio di votare a Dio la sua esistenza .

L'incontro con il vescovo di Ginevra, Francesco di Sales, durante una visita a Digione dal padre, in occasione del quaresimale del vescovo, si trasformò in una amicizia spirituale unica: Francesco raccomandava Giovanna di vivere nell'umiltà e nell'amore per Dio, senza che questa vocazione entrasse in conflitto con i suoi tormenti di madre. Giovanna decise così di lasciare tutti i beni ai figli, dei quali solo la figlia Francesca le sopravviverà, e partì con due sue compagne per Annecy, dove entrò a far parte della "casa della galleria", ciò che poi diventerà l'Ordine della Visitazione, di cui Giovanna, con la morte del vescovo Francesco di Sales, si prenderà cura per quasi vent'anni. Divenne una pellegrina e in giro per tutta la Francia fondò ben 87 case "visitandine", diventandone "madre e maestra spirituale". Guidò l'Ordine sino alla sua morte, che sopraggiunse nel Monastero di Moulins nel 1641: prima di spirare pronunciò tre volte il nome di Gesù. Giovanna Francesca Fremiot de Chantal fu canonizzata nel 1768 ed è la protettrice delle vedove e delle madri. Non solo in Francia ma anche in Italia moltissimi sono i Monasteri della Visitazione in onore dei fondatori san Francesco di Sales e santa Giovanna Francesca de Chantal: a Moncalieri (Torino), a Como, a Sanremo, a Treviso e a Genova: in queste ultime il 12 agosto avviene il rito del bacio della reliquia della santa.

LA SEPOLTURA - La santa è sepolta nella Basilica del "Monastero della Visitazione" ad Annecy, una chiesa del XX secolo che si trova in un pittoresco borgo immerso nell'Alta Savoia. Il fiume Thiou attraversa la cittadina, solcato da suggestivi ponticelli come il "Pont des Amours" del '900. Annecy è ricca di edifici di grande interesse storico-artistico come il "Palais de l'Isle" tra i più famosi dell'intera Francia che sorge su un isoletta, e il bel "Castello di Annecy" che ospita oggi il conservatorio e l'"Ufficio Regionale dei Laghi Alpini". Tra i numerosi edifici religiosi oltre alla Basilica suddetta, meritano una visita la "Cattedrale di Saint Pierre" e la "Chiesa di Saint Maurice". Risulta poi splendido passeggiare sui portici del XVII e del XVIII secolo della Rue Sainte Claire e lungo la Rue Royal, bellissima con le sue case, giardini e la fontana "Puits Saint Jean".

I SANTI DEL 12 AGOSTOIl 12 agosto sono celebrati anche beato Pietro Jarrige de la Morelie de Puyredon, santa Lelia, beato Innocenzo XI, beato Floriano Giuseppe Stepniak, beato Carlo Meehan, sant'Euplo di Catania, santi Aniceto e Fozio, beato Carlo Leisner, sant'Ilaria di Augusta, san Porcario abate e compagni, beato Antonion Perulles Estivill, santi Giacomo Do Mai Nam e Michele Nguyen Huy My e Antonio Nguyen Dich, beati Sebastiano Calvo Martinez e compagni, san Muiredach di Kellala, sant'Ercolano di Brescia e beato Flavio Argueso Gonzales.

© Riproduzione Riservata.