BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

I COMUNISTI (RICCHI) CONTRO I MIGRANTI / Capalbio ricorre al Tar: non vogliamo i 50 immigrati (Ultime notizie oggi, 19 agosto 2016)

I comunisti (ricchi) contro i migranti, due abitanti di Capalbio ricorrono al Tar: non vogliamo i 50 immigrati nella nostra cittadina. Ultime notizie oggi, 19 agosto 2016

Immagini di repertorio (LaPresse)Immagini di repertorio (LaPresse)

Contro i migranti. Il comune in provincia di Grosseto, dove dovrebbero arrivare 50 immigrati, si muove per vie legali. Due abitanti hanno presentato altrettanti ricorsi al Tar e come ha confermato il sindaco Luigi Bellumori, si legge sul Corriere della Sera, la prima udienza è stata fissata per il prossimo 3 novembre. Bellumori spiega che "non si tratta di razzismo o mancanza d’accoglienza ma di motivi di organizzazione": "Noi li accettiamo questi profughi ma serve una programmazione, idee certe e invece non sono riuscito neppure a leggere le carte della prefettura. Spero che con l’arrivo del nuovo prefetto si possa iniziare un confronto e a capire meglio come organizzarci". Ma il governatore della Toscana, Enrico Rossi, aveva scritto in merito all'arrivo dei migranti questo post su Facebook: "A Capalbio nobili ambientalisti, boiardi di Stato e intellettuali ex comunisti non vogliono i profughi, non vogliono la strada, non vogliono nulla, perché le loro vacanze non possono essere disturbate È una posizione che non condivido e contro cui mi batto: si può conciliare ambiente e sviluppo, tutela del paesaggio e sensibilità sociale" (clicca qui per leggerlo).

© Riproduzione Riservata.