BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SUORE & BURKINI / Davvero basta la foto di un Imam su Facebook a “smutandare” i cattolici?

Immagine da Facebook Immagine da Facebook

Ecco la differenza tra burkini e burkini, eppure c’è gente che ha commentato che anche “la loro è una libera scelta quella di indossare ciò che le fa sentire più a proprio agio. Nessuno in Europa le obbliga a farlo, se stanno bene con uno scafandro a posto del costume, perché negargli la libertà di farlo?”. Oppure: “Se non fanno nulla di male e a loro sta bene....la diversità e quello che noi vogliamo vedere. Io sono per un mondo libero dove ognuno si senta a proprio agio come meglio gli aggrada”. Un mondo libero? 
Viene in mente la straordinaria foto dell’anziana donna siriana dopo la liberazione della sua città dall’Isis pubblicata qualche giorno fa. Una donna che probabilmente non aveva mai fumato in vita sua con in bocca orgogliosamente una sigarettta che sotto il dominio dell’Isis erano proibite. Una donna povera e rugoso che sicuramente non soffriva di crisi d’astinenza da tabacco come noi occidentali annoiati che corriamo a comprare le sigarette prima che chiuda il negozio se no non riusciamo a dormire. No, lei lo ha fatto per rivendicare il ritrovamento della sua libertà, con l’orgoglio di una sfida: sono libera, fumo una dannata sigaretta!. C’è da giurarci che se fosse vissuta in una città di mare sarebbe corsa in bikini, e non in burkini, a fare il bagno. E se vicino c’erano le suorine con il loro abito, avrebbe sicuramente sorriso e strizzato loro l’occhio. Perché le suore sono libere.Come lo è adesso l'anziana donna siriana.