BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Daniela Dessì / È morta la soprano: "quando canto trasmetto la passione per quello che faccio" (oggi, 21 agosto 2016)

Pubblicazione:domenica 21 agosto 2016 - Ultimo aggiornamento:domenica 21 agosto 2016, 23.47

Teatro alla Scala di Milano (LaPresse) Teatro alla Scala di Milano (LaPresse)

DANIELA DESSÌ È MORTA: LA CELEBRE SOPRANO SI È SPENTA A 59 ANNI: "QUANDO CANTO TRASMETTO LA PASSIONE PER QUELLO CHE FACCIO" (ULTIME NOTIZIE OGGI, 21 AGOSTO 2016) - Una scomparsa prematura quella della soprano Daniela Dessì, morta a 59 anni per una malattia recente. Un vuoto che lascia nel dolore amici e parenti e soprattutto il compagno Fabio Armiliato, spesso al suo fianco anche sulla scena. Domani verrà celebrato il funerale al Duomo di Brescia, mentre la salma verrà trasportata a Gussago e sepolta nel cimitero del paese, lo stesso in cui l'artista viveva da diversi anni. Danielona, come la chiamava affettuosamente chi la conosceva, non c'è più e lascia dietro di sé un'importante impronta nel mondo della musica lirica, grazie ad una voce esemplare che ha contribuito a mantenere in vita una tradizione ormai costretta all'ombra. "Quando canto trasmetto la passione per quello che faccio", diceva spesso Daniela Dessì quando doveva rispondere alle numerose domande sulla sua bravura. Così la ricorda La Repubblica, rievocando alla memoria un'intervista in cui la cantante aveva sottolineato come nella vita bisogna diventare bravi e non famosi. Nelle sue parole un caro ricordo diretto a Genova, sua città natale, ed alle donne della sua famiglia, tutte con studi di canto alle spalle. "Tutti a casa mia erano amanti della lirica: mio nonno era fan di Beniamino Gigli ed i a due anni cantavo 'non più andrai farfallone'. Presto diventai la disperazione di mia mamma". Una carriera iniziata nella culla, si può dire, e che l'ha portata ad affinare il timbro fino a far diventare limpida la sua voce. Mancherà, eccome se mancherà. 

DANIELA DESSÌ È MORTA: LA CELEBRE SOPRANO SI È SPENTA A 59 ANNI: BOLOGNA E GENOVA SI STRINGONO NEL DOLORE DELLA SUA PERDITA (ULTIME NOTIZIE OGGI, 21 AGOSTO 2016) - La morte della soprano Daniela Dessì getta nel dolore e nella commozione tutto il mondo della lirica, fra cui il Teatro Carlo Felice di Genova, che ha voluto ricordarla in modo particolare. Genovapost infatti ha riportato le parole del Sovrintendente, che ha sottolineato come la cantante lirica fosse professionale e generosa e che il suo temperamento fosse forte, straordinaria sia nella naturale dote canora, sia nella mimica facciale che la portava ad interpretare ruoli di primo piano. Una tristezza condivisa anche dal Teatro Comunale di Bologna che tramite il Sovrintendente Nicola Sani ed il Direttore Michele Mariotti, ha voluto rendere omaggio ad una "delle più grandi intepreti di tutti i tempi". In particolare si è rievocato il debutto avuto nel recente 2008, quando Daniela Dessì ha vestito i panni di Norma e si è esibita nella Sala Bibiena bolognese. Un evento che portò l'artista a ricevere il Premio Abbiati da parte della CMI. 

DANIELA DESSÌ È MORTA: IL CELEBRE SOPRANO SI È SPENTA A 59 ANNI: IL TEATRO ALLA SCALA DI MILANO SI UNISCE AL CORDOGLIO (ULTIME NOTIZIE OGGI, 21 AGOSTO 2016) - Nelle ultime ore, seguito alla notizia della morte di Daniela Dessì, parole di cordoglio sono giunte da moltissime celebrità, desiderose di lasciare alla diva della lirica italiana un ultimo messaggio di addio. Come riporta l'agenzia Ansa, anche il Teatro alla Scala di Milano ha rilasciato un comunicato per commentare l'improvvisa scomparsa: "Suscita profonda commozione in tutti coloro che amano l'opera, e in particolare in chi ha lavorato con lei. Daniela Dessì ha presentato un vasto repertorio che, seguendo la naturale evoluzione della sua voce, ha spaziato da Rossini e Mozart a Verdi, Puccini e al Verismo, forte di una tecnica solidissima che insieme al forte temperamento e ad una rara sensibilità interpretativa l'ha collocata tra le figure di spicco del panorama operistico internazionale". Il debutto alla Scala di Daniela Dessì avvenne nel 1982, quando  si esibì nella parte di Donna Fulvia ne "La pietra del paragone di Rossini", diretta da Piero Bellugi con la regia di Eduardo De Filippo

DANIELA DESSÌ È MORTA, IL CELEBRE SOPRANO SI È SPENTA A 59 ANNI: IL DOLORE DI MARISA LAURITO: "CI MANCHERÀ LA TUA SPLENDIDA VOCE"(ULTIME NOTIZIE OGGI, 21 AGOSTO 2016)  - Sono tanti i tweet affranti che oggi ricordano la scomparsa di Daniela Dessì, una delle più belle voci della lirica moderna. A mettere fine alla vita del soprano una malattia breve e spietata che l'ha uccisa in breve tempo conducendola prima al coma e poi alla morte. La notizia, data dal compagno e tenore Fabio Armiliato, ha in breve fatto il giro del web. Ad esprimere il loro cordoglio anche diversi vip e tra questi c'è anche la showgirl e cantante Marisa Laurito. La napoletana ha voluto spendere qualche parola per la Dessì attraverso Twitter, dove ha cinguettat9o: "#DanielaDessì ci ha lasciato, che dolore ! Cosi' giovane e cosi' straordinaria! Ci manchera' la tua splendida voce". Parole molto sentite, che in un paio d'ore hanno raccolto una decina di like: clicca qui per vedere il tweet.

DANIELA DESSÌ È MORTA, IL CELEBRE SOPRANO SI È SPENTA A 59 ANNI: L'ULTIMO SALUTO DELL'AMICO ALFONSO SIGNORINI SU INSTAGRAM (ULTIME NOTIZIE OGGI, 21 AGOSTO 2016) - Considerata la più grande cantante lirica, Daniela Dessì, morta all'età di 59 anni ha realmente lasciato un vuoto incolmabile. Oggi a piangerla è anche la città di Genova da dove era originaria, sebbene risiedesse sul lago di Garda. A commentare la prematura morte del soprano è stato anche il giornalista e direttore del settimanale "Chi", Alfonso Signorini. Su Instagram ha postato una foto che immortala Daniela Dessì con il compagno Fabio Armiliato, tenore ed al quale era legata dal 2000. "Da oggi la voce di Daniela è tutta per gli angeli. In ricordo di una Amica a cui ho voluto bene, #danieladessì", ha scritto il giornalista. Al suo messaggio hanno fatto seguito i vari commenti di cordoglio di quanti hanno intravisto nella sua morte una grande perdita per il mondo della lirica mondiale. Clicca qui per leggere i commenti.

DANIELA DESSÌ È MORTA, IL CELEBRE SOPRANO SI È SPENTA A 59 ANNI (ULTIME NOTIZIE OGGI, 21 AGOSTO 2016): SU FACEBOOK DAVA L'APPUNTAMENTO AD OTTOBRE - Lutto nel mondo della lirica in seguito alla scomparsa prematura del soprano Daniela Dessì, stroncata a 59 anni. A darne il triste annuncio nelle passate ore all'agenzia di stampa Ansa è stato proprio il tenore Fabio Armiliato, compagno della Dessì da 16 anni, che commosso ha asserito: "Una malattia breve, terribile e incomprensibile me l'ha portata via in questi mesi. Se ne è andata la più grande cantante lirica degli ultimi 20 anni". Il decesso è avvenuto presso il Poliambulanza di Brescia. Già a fine luglio, come riporta oggi Rai News, tramite la sua pagina Facebook Daniela Dessì aveva annunciato la cancellazione dei prossimi eventi estivi che la vedevano protagonista, a causa dei suoi problemi di salute dando appuntamento ai suoi amici per "il giorno 8 ottobre per un grande concerto sacro alla Basilica di Loreto". Oggi, sono in tanti a piangere la scomparsa di colei che in molti definivano "Diva".

DANIELA DESSÌ È MORTA, IL CELEBRE SOPRANO SI È SPENTA A 59 ANNI (ULTIME NOTIZIE OGGI, 21 AGOSTO 2016): PIANGE IL COMPAGNO TENORE - Il soprano italiano Daniela Dessì è morta e se ne va così una delle voci più belle della lirica contemporanea: una malattia breve che l’ha portata purtroppo improvvisamente verso il coma e la morte non attesa in questi giorni, con la notizia data questa notte dal compagno e tenore Fabio Armiliato. Una notizia improvvisa che sconvolge il mondo della lirica e della musica internazionale in generale: stimata e amata da tanti nel suo lavoro, Daniela Dessì era una delle voci di punta del panorama lirico mondiale, dopo che il suo talento si era imposto per la prima volta nel 1980 vincendo il Concorso Internazionale della Rai. Una parabola tutta in discesa un soprano la cui carriera luminosa è stata interrotta prima dalla malattia e poi ora dalla sopraggiunta morte in serata. «Una malattia breve, terribile e incomprensibile», piange Fabio Armiliato suo compagno dal 2000 nel dare l’annuncio della morte di Daniela. Moltissime le sue collaborazioni in questi anni di carriera, dal Teatro alla Scala di Milan con direttore Riccardo Muti con cui ha partecipato a Don Carlos, Requiem di Verdi, Le Nozze di Figaro, Così fan tutte e Falstaff. All’Arena di Verona la ricordano invece per le opere di Georger Pretre e Zubin Mehta nel Requiem di Verdi e per le splendide interpretazioni in Otello, Aida, Tosca e Madama Butterly



© Riproduzione Riservata.