BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

PALINURO / Tre sub morti: si cerca il terzo corpo, "esito negativo" dopo le prime operazioni (Oggi, 22 agosto 2016)

Palinuro, tre sub morti ultime news: avviate questa mattina le operazioni di recupero dell'ultimo corpo, quello del milanese Silvio Anzola. Ieri recuperate le prime due salme.

Immagini di repertorioImmagini di repertorio

Sono riprese questa mattina le operazioni di ricerca del corpo di Silvio Anzola, il milanese che faceva parte dei tre sub morti nelle acque di Palinuro, in provincia di Salerno. Dopo il recupero dei corpi di Mauro Cammardella e Mauro Tancredi si è proceduto oggi alla ricerca del terzo uomo, il cui corpo potrebbe trovarsi in un cunicolo della grotta già analizzata dagli speleosub dei Vigili del fuoco di Roma. Le operazioni sarebbero rese ulteriormente complesse in seguito alla scarsa visibilità dei fondali. I mezzi di soccorso erano stati annunciati in mare sin dalle prime ore del giorno ma, come rivelato da Repubblica.it, alle ore 11:00 avrebbe fatto rientro in posto la prima squadra di vigili del fuoco che non avrebbe portato buone notizie: "Le ricerche hanno dato esito negativo". Continueranno quindi per l'intera giornata le operazioni al fine di procedere all'individuazione ed al successivo recupero del terzo sub morto dopo l'immersione fatale di venerdì scorso.

Sono ricominciate questa mattina le operazioni di recupero del corpo di Silvio Anzola, l'ultimo dei tre sub morti a Palinuro, dopo una immersione fatale avvenuta la mattina dello scorso venerdì. I tre sub, tutti esperti, erano rimasti intrappolati nella Grotta della Scaletta, a quasi 50 metri di profondità. I corpi di Mauro Cammardella e Mauro Tancredi erano stati recuperati nella giornata di ieri a distanza di poche ore l'uno dall'altro, ma la scarsa visibilità causata dai fondali limosi aveva reso difficile il proseguimento delle operazioni. TgCom24, annuncia questa mattina l'inizio della nuova giornata di recupero che vede impegnati gli esperti speleosub dei Vigili del Fuoco. Il capitano di fregata Mandrillo ha commentato così l'avvio delle nuove operazioni: "Compatibilmente con le condizioni di visibilità dei fondali si proseguirà nelle operazioni". I mezzi di soccorso sarebbero già in mare. Intanto, i corpi recuperati ieri di due dei tre sub morti sono stati portati presso l'ospedale di Vallo della Lucania per il riconoscimento. Durante il loro recupero, uno dei soccorritori avrebbe accusato un malore una volta giunto nel porto, dopo il ritrovamento del corpo di Mauro Tancredi. Lo speleosub, trentenne ed appartenente alla sezione di Roma dei Vigili del Fuoco, come rivela consumatrici.it, avrebbe avvertito un forte dolore alla spalla, probabilmente dovuto allo sforzo di portare a galla il corpo di Mauro Tancredi. Subito dopo il malore sarebbe stato condotto in elicottero presso l'ospedale di Salerno per tutti gli accertamenti del caso. Restano ancora ignote, al momento, le cause della tragedia, sebbene non sia escluso che i tre sub morti, molto amici tra loro, si siano sacrificati a vicenda per aiutarsi dopo la sparizione di Anzola. Cammarella e Tancredi, dopo aver perso le tracce dell’amico e collega milanese sarebbero tornati indietro restando tuttavia incastrati nei cunicoli delle grotte, molto presenti nelle acque di Palinuro.

© Riproduzione Riservata.