BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MEETING RIMINI 2016 / News in diretta live, ultima giornata: annunciato il titolo dell'edizione 2017 (oggi, 25 agosto)

Meeting Rimini 2016, news live in diretta della settima e ultima giornata della kermesse di Cl: gli incontri di chiusura e il bilancio. Da Papa Francesco a Madre Teresa di Calcutta

Meeting Rimini 2016 Meeting Rimini 2016

Al Meeting di Rimini era presente anche la Fondazione Ania per la sicurezza stradale, tornata all'evento dopo quattro anni di assenza. Nello stand della fondazione sono state presentate informazioni relative al comportamento del conducente, lo stato delle infrastrutture, la tecnologia per la sicurezza stradale e il calcolo della pensione, Anche proposte di formazione come prove di guida sicura con nuovo simulatore dinamico per i neo patentati. E' stata poi lanciata una app del simulatore di guida per smartphone e tablet.

Annunciato il titolo del prossimo Meeting 2017, una frase tratta dal Faust di Goethe  "Quello che tu erediti dai tuoi padri, riguadagnatelo, per possederlo". Si è tenuta poco fa la conferenza stampa conclusiva di questo Meeting 2016 in cui è stato riassunto il lavoro fatto in questa settimana, le tante mostre e gli incontri, a cominciare da quello del capo dello Stato Mattarella. Si legge nel comunicato diffuso dai responsabili dell'evento: "Una settimana che ci ha testimoniato una speranza che vince anche la paura di fronte al terremoto che ha colpito l’Italia centrale e ci rende ancora più seri e più decisi nel condividere le ferite e le domande profonde della nostra gente. È una storia, una vita, che ha visto tutti protagonisti: gli oltre 3000 volontari, che sono arrivati da diversi Paesi del mondo, i circa 270 relatori, i curatori delle mostre e anche gli interpreti del mondo dell'economia, dell'imprenditoria, della politica e le aziende che hanno deciso di realizzare il Meeting con noi". Concludendo con una frase di don Giussani: "È la conoscenza della potenza di Gesù Cristo la ragione profonda di ogni nostro gesto di presenza sociale e di comunicazione al mondo: ma questa motivazione unica ed originalissima non diviene evidente se non nella testimonianza di una passione per l'uomo, carica di accettazione della situazione concreta in cui esso si trova, e, quindi, pronta ad ogni rischio ed a ogni fatica".

Al termine dell'incontro di oggi al Meeting di Rimini  dal titolo "Cibo un bene per tutti, dalla lotta allo spreco alimentare", il presidente di Confagricoltura Mario Guidi ha commentato che "alla legge antispreco approvata questo mese al Senato va unito un provvedimento che favorisca pure la diffusione di nuovi macchinari per la raccolta e la conservazione, che faciliti il riuso dei prodotti agricoli non commercializzabili per altri fini”. Ogni anno nei paesi dell'Unione europea viene sprecato cibo per il valore di 143 miliardi l'anno, il 70% di esso nel consumo domestico, dalla ristorazione e dalla vendita al dettaglio. “L’agricoltura da sempre applica i principi dell’economia circolare, che poi non sono altro che quelli che la natura ci ha insegnato. Una volta i nostri vecchi ci dicevano:  ‘Non si butta via niente!’; nel settore primario è sottinteso che di ogni cosa, prima di essere gettata, occorre valutare la possibilità del suo riutilizzo” ha aggiunto. 

La Fondazione Maddalena Grassi dedita all'assistenza sanitaria di pazienti affetti da malattie con patologie cronico/degenerative, neurologiche, infettive, a domiciliera presente al Meeting di Rimini con una mostra che ha illustrato la sua attività. cominciata nel 1991. Una mostra, dicono i responsabili, che nella settimana dell'evento riminese, è stata visitata da oltre 4mila persone con una media di quasi 600 al giorno. 40 operatori medici e infermieri hanno accompagnato gruppi composti da 40 persone alla volta: studenti della facoltà di medicina, professionisti del settore sanitario (medici, infermieri, operatori socio sanitari, logopedisti, fisioterapisti) e famiglie.  “La casa e la cura. Ti ho incontrato per sempre”, titolo della mostra, ha detto il presidente Luciano Riboldi, "è stata per molti la possibilità di partecipare a un modo nuovo di concepire il dolore e la sofferenza grazie allo scoperta di un significato anche per queste realtà”. Oggi il Meeting si conclude con un grande incontro dedicato a Madre Teresa.

Il Meeting chiude oggi i battenti con una grande festa di cui l'artefice sarà lui, l'attore, scrittore, comico, esperto di calcio e di  musica: Gene Gnocchi. L'appuntamento è alle ore 21 e 45 all'Arena D3, ingresso libero. Gene stasera vestirà i panni di The Legend, una anziana rockstar versione speciale dello suo spettacolo Sconcerto rock. In sottofondo tanti classici del rock mentre lui, la star, commenta i problemi della vita di un musicista con diversi anni sulle spalle, le critiche dei giornalisti, la delusione del pubblico. In scena ci saranno Diego Cassani (chitarra), Paolo Trabucchi (batteria), Luca Barani (basso), e anche gli attori Roberto Cacciali e Paolo Ghezzi. Alle ore 19 Gnocchi sarà al consueto appuntamento Aperitivo con.. per dialogare direttamente con il pubblico. Alle 19 invece alla Sala Neri l'ultimo appuntamento della serie "Spirto Gentil" con la guida all'ascolto a cura di Pier Paolo Bellini dello Stabat Mater di Giovanni Battista Pergolesi.

Si chiude oggi il Meeting di Rimini 2016 dopo una settima densa e ricca di esperienza, incontri ed eventi dedicati al tema centrale, “Tu sei un bene per me”. Avviene oggi con una profonda tristezza per quanto avvenuto nella scorsa notte con il terremoto devastante che ha spezzato la vita ad almeno 150 persone con un numero di feriti e di danni al momento ancora incalcolabili. Il Meeting ha riservato sia ieri sia per oggi all’inizio di ogni incontro un momento di raccoglimento e preghiera per le vittime del sisma: intanto si chiude la kermesse numero 37 del Meeting di Cl qui a Rimini con una giornata ricca di interessanti incontri che fanno da ideale chiusura a sette giorni davvero ricchi di testimonianze e storia raccontate. La centralità di quanto affermato all’inizio di questo Meeting ora assume una conferma del tutto realistica: «il Meeting 2016, con i suoi vari linguaggi, racconterà storie di integrazione e di perdono, metterà a tema le grandi emergenze dell’oggi, farà parlare i protagonisti della cultura e dell’espressività, si confronterà con le sfide della tecnologia e dell’innovazione, proverà a guardare al lavoro e all’economia senza moralistiche demonizzazioni, farà incontrare spaccati di storia passata. Vorremmo che anche il prossimo Meeting potesse fare esplodere la bellezza di una positività e di una speranza capaci di attrarre la libertà di ognuno e di far desiderare un cambiamento per sé e per il mondo». Per i tanti che vi hanno partecipato il commento è stato simile e allora un briciolo di quel provocatorio titolo è entrato in ognuno dei visitatori: vediamo ora insieme nel dettaglio gli incontri principali di questa giornata che chiude i battenti sul Meeting Rimini 2016.

Alle ore 11.15 in Salone Intesa Sanpaolo B3 il titolo dell’incontro è “La riconciliazione Stati Uniti-Cuba: rimarginare una ferita” sulle importanti e recenti vicinanze tra Obama e Castro, permesse dal lavoro instancabile diplomatico della Santa Sede. Partecipano: Miguel Benito “Mike” Fernandez, Founder of MBF Healthcare Partners, Cuba; Pedro Freyre, Partner and Chair of the International Practice in the law firm of Akerman LLP, USA; Rolando Guillermo Suárez Cobián, Consigliere Giuridico della Conferenza Episcopale di Cuba. Introduce Roberto Fontolan, Direttore Centro Internazionale di Comunione e Liberazione. Alla stessa ora in Sala Illumina B1 si terrà l’incontro dal titolo “Cibo, un bene per tutti dalla lotta allo spreco alle nuove tecnologie”, con relatori importanti come Fabio Degli Esposti, Direttore Generale Nespresso Italiana; Maria Chiara Gadda, Deputata PD al Parlamento Italiano, promotrice della legge contro gli sprechi alimentari e farmaceutici;Massimo Goldoni, Presidente Federunacoma; Mario Guidi, Presidente Confagricoltura; Maurizio Martina, Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali; Livia Pomodoro, Presidente Milan Center For Food Law and Policy. Introduce Marco Lucchini, Direttore Generale Fondazione Banco Alimentare Onlus. Alle ore 15 sarà il momento centrale dell’opera e dottrina sociale di Papa Francesco, raccontata da un assiduo frequentatore e osservatore dei suoi viaggi apostolici, Padre Antonio Spadaio. “La diplomazia di Francesco: la misericordia come processo politico”. Si chiude con gli incontri alle ore 17 con l’incontro dal titolo “Madre Teresa: una santa per il nostro tempo“ a cui partecipano ospiti importanti tra cui Marcilio Haddad Andrino, Ingegnere miracolato del Brasile; Fernanda Rocha Andrino, Moglie di Marcilio Haddad Andrino; Brian Kolodiejchuk, Postulatore della causa di canonizzazione di Madre Teresa; Suor Serena, Missionaria della Carità. Introduce Marina Ricci, Giornalista.

© Riproduzione Riservata.