BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

TERREMOTO AMATRICE/ Il tecnico dei soccorsi: purtroppo i cadaveri sono più dei sopravvissuti

LaPresseLaPresse

Sì, i ponti sono alquanto dissestati. Infatti nella mattinata quando stavamo arrivando con i camion avevamo un certo timore. La polizia stradale ci ha fatti passare uno alla volta in quanto la loro stabilità è a rischio. Per quanto riguarda i danni siamo di fronte a L’Aquila 2.

 

C’è qualcosa di particolare che vi è capitato di osservare?

Nulla di particolare. Qui dove sono io, al momento, c’è un uomo che pur essendo incastrato è in buone condizioni. Negli altri casi purtroppo abbiamo fatto recuperi di persone decedute.

 

Ci sono fughe di gas?

I Vigili del Fuoco ci hanno confermato che non ci sono fughe di gas.

 

Perché le vittime ad Amatrice sono così numerose?

Ad Amatrice nei prossimi giorni avrebbe dovuto esserci una sagra, e le persone che si trovavano in paese al momento del sisma erano in buona parte turisti che possiedono una seconda casa in collina e vengono per passarvi le vacanze.

 

Il bilancio delle vittime è destinato a salire?

Non glielo so dire. Qui nella zona dove stiamo operando le case sono tutte crollate. Consideri che sono case vecchie con muri misti in pietra e mattoni a rinforzare la parte del solaio, e quindi di conseguenza questa situazione ha provocato un crollo. E’ come se sulle nostre gambe andassimo a caricare un peso eccessivo rispetto alla nostra forza fisica.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.