BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

WHATSAPP E PRIVACY / Aggiornamento dei termini: i nostri numeri di telefono rivelati a Facebook (Oggi, 25 agosto 2016)

WhatsApp e Privacy, ecco cosa cambia in seguito all'aggiornamento dei termini di utilizzo: i nostri dati passeranno a Facebook. Le rassicurazioni da parte dell'azienda.

Immagini di repertorio Immagini di repertorio

In seguito all'aggiornamento dei termini di servizio legati alla privacy, Whatsapp a partire da oggi rivelerà i nostri numeri di telefono a Facebook. La condivisione dei nostri dati, compreso il numero telefonico tra il celebre servizio di messaggistica ed il colosso dei social network, avrebbe a che vedere con un miglioramento dei servizi ma anche con pubblicità ed offerte più mirate indirizzate agli utenti. Oltre a rivelare il numero di telefono degli fruitori, lo scambio di dati tra Whatsapp e Facebook, secondo quanto rivela il sito macitynet.it, comprenderebbe anche il tempo di utilizzo del servizio usato per chattare con i nostri contatti, l'ora dell'ultimo accesso e molti altri dati ancora. La società ha però voluto precisare come tutti i dati (numero telefonico, foto, messaggi ecc.) dell'account WhatsApp, non saranno pubblicati su Facebook.

Quando si parla di WhatsApp, il celebre servizio di messaggistica usato in tutto il mondo, la questione privacy diventa sempre un argomento rovente. Ora lo sarà ancora di più, dal momento che, come annunciato sul blog ufficiale del servizio, il prossimo aggiornamento a distanza di quattro anni riguarderà proprio i nuovi termini in fatto di privacy e vedrà un legame ancora più forte con un'altra piattaforma mondiale, Facebook, alla quale Whatsapp si è fusa nel 2014. Secondo quanto reso noto da Repubblica.it, tra le novità dell'aggiornamento vi sarà la trasmissione del proprio numero telefonico da Whatsapp a Facebook. L'azienda che gestisce il servizio di messaggistica ha però voluto precisare che i numeri di telefono degli utenti saranno collegati con i sistemi di Facebook ma non saranno resi pubblici né entreranno in possesso degli inserzionisti. Questo permetterà al celebre social network di offrire maggiori e migliori suggerimenti di amici oltre che inserzioni ancora più pertinenti. Le rassicurazioni, a questo punto, sono state d'obbligo, in quanto Whatsapp sa bene quanto i propri utenti tengano alla privacy: "Nulla di ciò che gli utenti condividono su WhatsApp, compresi i messaggi, le foto, e le informazioni dell'account, sarà pubblicato su Facebook o su altre applicazioni del nostro gruppo di applicazioni per essere visto da altri, e nulla di ciò che viene pubblicato su queste applicazioni sarà condiviso su WhatsApp per essere visto da altri". Questo accadrà anche grazie all'impostazione definita dei messaggi Whatsapp e che prevede l'invio crittografato degli stessi. Tra le novità future che sono state annunciate legate sempre all'aggiornamento dei termini che regolano la privacy di Whatsapp, anche la possibilità per gli utenti di ricevere informazioni da parte della banca circa possibili operazioni fraudolente o ancora notifiche da parte della compagnia aerea su eventuali ritardi. Il servizio di messaggistica ha anche evidenziato nuove possibilità di utilizzare Whatsapp tramite l'uso dei bot. Utenti ed imprese, dunque, potranno sempre più comunicare tra di loro sebbene in merito l'azienda ha voluto precisare la non invasività della pubblicità: "Non vogliamo che l'utente abbia una esperienza simile allo spam; come per tutti i messaggi, l'utente può gestire queste comunicazioni e noi rispetteremo le sue scelte''.

© Riproduzione Riservata.